4.1 C
Rome
venerdì, Aprile 23, 2021
spot_imgspot_img

EBSI: l’UE adotta i primi servizi in blockchain

-

- Advertisment -spot_img

A partire dal 2020 la EBSI offrirà gratuitamente software e servizi per promuovere l’adozione dei registri distribuiti da parte di istituzioni e amministrazioni pubbliche in tutta Europa, diventando quello che viene definito un “Building Block” del programma Connecting Europe Facility (CEF).

Gli Stati Membri gestiranno a livello nazionale i nodi EBSI, che saranno in grado di creare e trasmettere transazioni, aggiornando conseguentemente il registro. L’architettura di ciascun nodo sarà articolata in un livello per Use Case-specific API, che permetterà alle applicazioni aziendali di interfacciarsi in maniera semplice e veloce con il nodo, e in un livello strutturale, con capacità comuni a tutti i casi d’utilizzo e funzioni più generiche e connettività al network blockchain.

Per l’anno in corso, l’UE ha identificato quattro casi d’utilizzo per la tecnologia blockchain:

  • Certificazione notarile: tramite la tecnologia blockchain si potranno creare registri di controllo digitali e affidabili
  • Diplomi: i cittadini avranno il pieno controllo nella gestione delle proprie credenziali di formazione riducendo significativamente i costi di verifica e migliorando la fiducia nell’autenticità dei dati
  • Identità autonoma: sarà implementata una funzione d’identità autonoma per permettere agli utenti di creare e controllare la propria identità oltre i confini nazionali, senza dover fare affidamento su autorità centralizzate
  • Condivisione affidabile di dati in maniera sicura dati (es. numeri di identificazione IVA IOSS e importi One-Stop-Shop) fra le autorità doganali e fiscali dell’Unione Europea

Mariya Gabriel, Commissioner for Digital Economy and Society, ha commentato: «La blockchain è una grande opportunità per l’Europa e tutti gli Stati Membri, per rivedere i propri sistemi d’informazione, per promuovere la fiducia degli utenti e la protezione dei dati personali, per aiutare a creare nuove opportunità commerciali, e per stabilire nuove aree di business a vantaggio di cittadini, servizi pubblici e aziende.»

Ultime news

Il rilancio del Sud Europa: Euromed protagonista ai Meda Meetings

0
Euromed International Trade sarà tra i protagonisti nel prossimo appuntamento del ciclo di incontri Meda Meetings organizzato da ASCAME, l'Associazione delle Camere di Commercio...

Canada e Regno Unito: il futuro commercio comune

0
Il Canada e il Regno Unito intendono sviluppare e ampliare le loro sinergie per continuare a rafforzare le opportunità di business.

La riforma del fallimento rischia di travolgere le imprese

0
Si attende per il 1° Settembre 2021 l'entrata in vigore della riforma del fallimento, un nuovo pacchetto normativo sulla crisi d'impresa

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

0
Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

Euromed è membro della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

0
La società Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica
spot_img

Economia

Canada e Regno Unito: il futuro commercio comune

Il Canada e il Regno Unito intendono sviluppare e ampliare le loro sinergie per continuare a rafforzare le opportunità di business.

La riforma del fallimento rischia di travolgere le imprese

Si attende per il 1° Settembre 2021 l'entrata in vigore della riforma del fallimento, un nuovo pacchetto normativo sulla crisi d'impresa

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

Euromed è membro della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

La società Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img