23.5 C
Rome
lunedì, Giugno 27, 2022
spot_imgspot_img

EBSI: l’UE adotta i primi servizi in blockchain

-

- Advertisment -

A partire dal 2020 la EBSI offrirà gratuitamente software e servizi per promuovere l’adozione dei registri distribuiti da parte di istituzioni e amministrazioni pubbliche in tutta Europa, diventando quello che viene definito un “Building Block” del programma Connecting Europe Facility (CEF).

Gli Stati Membri gestiranno a livello nazionale i nodi EBSI, che saranno in grado di creare e trasmettere transazioni, aggiornando conseguentemente il registro. L’architettura di ciascun nodo sarà articolata in un livello per Use Case-specific API, che permetterà alle applicazioni aziendali di interfacciarsi in maniera semplice e veloce con il nodo, e in un livello strutturale, con capacità comuni a tutti i casi d’utilizzo e funzioni più generiche e connettività al network blockchain.

Per l’anno in corso, l’UE ha identificato quattro casi d’utilizzo per la tecnologia blockchain:

  • Certificazione notarile: tramite la tecnologia blockchain si potranno creare registri di controllo digitali e affidabili
  • Diplomi: i cittadini avranno il pieno controllo nella gestione delle proprie credenziali di formazione riducendo significativamente i costi di verifica e migliorando la fiducia nell’autenticità dei dati
  • Identità autonoma: sarà implementata una funzione d’identità autonoma per permettere agli utenti di creare e controllare la propria identità oltre i confini nazionali, senza dover fare affidamento su autorità centralizzate
  • Condivisione affidabile di dati in maniera sicura dati (es. numeri di identificazione IVA IOSS e importi One-Stop-Shop) fra le autorità doganali e fiscali dell’Unione Europea

Mariya Gabriel, Commissioner for Digital Economy and Society, ha commentato: «La blockchain è una grande opportunità per l’Europa e tutti gli Stati Membri, per rivedere i propri sistemi d’informazione, per promuovere la fiducia degli utenti e la protezione dei dati personali, per aiutare a creare nuove opportunità commerciali, e per stabilire nuove aree di business a vantaggio di cittadini, servizi pubblici e aziende.»

Ultime news

ceta business forum

Il grande successo del CETA Business Forum: ora via al network UE-Canada

Oltre 500 partecipanti (60% europei e 40% canadesi), 50 relatori e più di 30 partner ufficiali provenienti dall'Unione Europea e dal Canada: sono questi...
sviluppo coesione

Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027: le aree tematiche

La programmazione del ciclo 2021-2027 del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (leggi che cos'è) giunge in una fase di forte mobilitazione per...
arif virani

CETA Business Forum: la seconda giornata di incontri

E' iniziata con grande entusiasmo la prima edizione del CETA Business Forum. L'evento di matching online dedicato allo sviluppo di scambi e opportunità tra...

CETA Business Forum: si parte

L'attesa è finita. Prende il via oggi la prima edizione del CETA Business Forum, il primo grande evento di matching online dedicato allo sviluppo...
imprese creative

Al via gli incentivi per le imprese creative

Al via il Fondo del Ministero dello sviluppo economico che incentiva le piccole e medie imprese creative a promuovere investimenti in attività culturali e artistiche,...
spot_img

Economia

Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027: le aree tematiche

La programmazione del ciclo 2021-2027 del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (leggi che cos'è) giunge in una...

Al via gli incentivi per le imprese creative

Al via il Fondo del Ministero dello sviluppo economico che incentiva le piccole e medie imprese creative a promuovere...

Nuovo bando canadese per l’innovazione accelerata dei materiali

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche Canada (NRC) lancia un bando nell'ambito dei programmi Materials for Clean Fuels and Artificial...

Food: volano gli scambi tra Italia e Nord America

Interscambio tra l’Italia e il Nord America? La vera star è il Food. Lo confermano i dati di ExportPlanning elaborati in esclusiva...
- Advertisement -spot_img