23.3 C
Rome
mercoledì, Agosto 10, 2022
spot_img

Dl Liquidità: la circolare ABI per l’immediata attuazione

-

- Advertisment -

Con l’entrata in vigore del Decreto Liquidità, l’Abi ha inviato alle banche associate una circolare per spiegare le misure attuative da adottare immediatamente. Nella circolare sono illustrate le principali disposizioni sulle quali Abi richiama la massima attenzione e l’immediato impegno attuativo degli associati, vista l’estrema necessità e urgenza di darne immediata applicazione da parte delle banche.

Riepiloghiamo di seguito i capisaldi delle possibilità di finanziamento offerte dal Decreto così come enunciate da ABI:

  • Beneficiari dei finanziamenti garantiti da SACE: tutte le imprese che alla data del 31 dicembre 2019, non siano state classificate nella categoria delle imprese in difficoltà, secondo la definizione comunitaria e le imprese che alla data del 29 febbraio 2020, non abbiano nei confronti del settore bancario esposizioni deteriorate, secondo la definizione della normativa europea.
  • Impegni richiesti alle imprese beneficiarie: non approvare la distribuzione di dividendi o il riacquisto di azioni nel 2020 oltre che di gestire i livelli occupazionali attraverso accordi sindacali per sé e per ogni altra impresa che faccia parte del medesimo gruppo di cui l’impresa richiedente faccia parte, non approvare la distribuzione di dividendi o il riacquisto di azioni nel 2020; gestire i livelli occupazionali attraverso accordi sindacali.
  • Finanziamenti ammissibili: sono coperti dalla garanzia SACE i finanziamenti erogati entro il 31 dicembre 2020, di durata non superiore a 6 anni, con la possibilità di avvalersi di un preammortamento di durata fino a 24 mesi. L’ammontare del finanziamento assistito da garanzia non può essere superiore al maggiore tra i seguenti importi:  25% del fatturato 2019, come risultante dal bilancio approvato ovvero dalla dichiarazione fiscale; il doppio dei costi del personale dell’impresa relativi al 2019, come risultanti dal bilancio ovvero dai dati certificati se l’impresa non ha ancora approvato il bilancio.
  • Destinazione dei finanziamenti: Il finanziamento coperto dalla garanzia deve essere destinato a sostenere costi del personale, investimenti o capitale circolante impiegati in stabilimenti produttivi e attività imprenditoriali che siano localizzati in Italia, come documentato e attestato dal rappresentante legale dell’impresa beneficiaria.
  • Percentuali di copertura: la percentuale massima di garanzia è pari al 90% dell’importo del finanziamento per imprese con meno di 5.000 dipendenti in Italia e valore del fatturato fino a 1,5 miliardi di euro; all’80% dell’importo del finanziamento per imprese con valore del fatturato tra 1,5 miliardi e 5 miliardi di euro o con più di 5000 dipendenti in Italia; al 70% per le imprese con valore del fatturato superiore a 5 miliardi. 
  • Procedura di accesso al finanziamento: È prevista una procedura “semplificata” per il rilascio della garanzia in favore di imprese con meno di 5.000 dipendenti in Italia e con un ammontare del fatturato inferiore a 1,5 miliardi di euro. Per le altre occorrerà la autorizzazione preventiva del Ministero dell’Economia.

Per il rilascio della garanzia dei finanziamenti le imprese dovranno corrispondere precise commissioni alla SACE e stabilite nello stesso decreto.

Ultime news

blockchain IA

Blockchain e intelligenza artificiale: da settembre gli incentivi

E’ stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico il decreto che rende note le modalità e i termini di presentazione delle domande per richiedere...
pagamenti fornitori

Nel 2021 lo Stato “risparmia” 5,2 miliardi non pagando i fornitori

Nel 2021 l’Amministrazione centrale dello Stato ha ricevuto dai propri fornitori 3.657.000 fatture per un importo complessivo pari a 18 miliardi di euro. Ne...
Crisi d'impresa - Imprese del Sud

Allerta del fisco per la crisi d’impresa. In arrivo novità dal D.L. Concorrenza.

Previste nuove soglie per le segnalazioni della crisi d'impresa da parte di Agenzia delle Entrate. Il Governo tenta di arginare la protesta.
pnrr

Gli obiettivi del PNRR per le imprese raggiunti nei primi 6 mesi

Con l’attuazione degli investimenti per gli IPCEI, Venture capital e i Contratti di sviluppo per le filiere produttive, le batterie e rinnovabili, il Ministero...
incentivi

Incentivi alle imprese: cosa non funziona e il piano di riordino

Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il testo di un disegno di legge delega collegato alla Legge di Bilancio, che ha...
spot_img

Economia

Blockchain e intelligenza artificiale: da settembre gli incentivi

E’ stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico il decreto che rende note le modalità e i termini di...

Allerta del fisco per la crisi d’impresa. In arrivo novità dal D.L. Concorrenza.

Previste nuove soglie per le segnalazioni della crisi d'impresa da parte di Agenzia delle Entrate. Il Governo tenta di arginare la protesta.

Gli obiettivi del PNRR per le imprese raggiunti nei primi 6 mesi

Con l’attuazione degli investimenti per gli IPCEI, Venture capital e i Contratti di sviluppo per le filiere produttive, le...

Biodiversa +: il bando per la tutela di biodiversità ed ecosistemi

In arrivo a settembre il secondo bando di Biodiversa +, la partnership europea co-finanziata per la ricerca sulla diversità, la tutela degli...
- Advertisement -spot_img