10.9 C
Roma
giovedì, 22 Ottobre 2020

Contenimento del contagio: le sanzioni in caso di violazioni

-

- Advertisment -

6 Aprile 2020: NUOVE SANZIONI PER I TRASGRESSORI. Fino a 3.000 euro di multa per la violazione delle misure di contenimento del contagio, 4.000 se si è in auto. Scattano le manette per i covid-positivi che escono di casa, fino a 12 anni di carcere se la cagiona la morte d i qualcuno.

Leggi l’approfondimento

9 Aprile 2020: AGGIORNAMENTO. Si era inizialmente stabilito che la violazione delle misure di contenimento del contagio costituisse reato; ma ora che la disposizione è stata abrogata, anche ai cittadini precedentemente denunciati sarà applicabile una nuova salatissima sanzione pecuniaria. Attenzione perché le false dichiarazioni continuano invece a essere penalmente rilevanti e punite con la reclusione fino a sei anni.

Leggi l’approfondimento

- Advertisement -

Ultime news

“Italia 2030”, formazione per il futuro sostenibile

0
Buffagni: “Sviluppo sostenibile ed Economia circolare opportunità per creare nuovi posti di lavoro, avvicinando cittadini e aziende”

Contributi a fondo perduto: 900 mila euro per le imprese

0
Lo stanziamento della Camera di Commercio di Lucca

OCSE: l’Italia ha un fisco poco competitivo

0
Nella classifica dei Paesi monitorati l'Italia occupa l'ultima posizione a causa del suo carico fiscale

La Sardegna e le opportunità legate all’acquacoltura

0
In arrivo sei milioni di euro di aiuti alle imprese di pesca e acquacoltura della Regione Sardegna per implementare l'occupazione locale.

Il Decreto Rilancio rinnova l’incentivo “Resto al Sud”

0
Il sostegno a chi fa impresa nel meridione si rinnova con novità specifiche per il 2020.

Economia

Contributi a fondo perduto: 900 mila euro per le imprese

Lo stanziamento della Camera di Commercio di Lucca

Il Decreto Rilancio rinnova l’incentivo “Resto al Sud”

Il sostegno a chi fa impresa nel meridione si rinnova con novità specifiche per il 2020.

Le sinergie commerciali con il Regno Unito post Brexit

Attualmente, il vero problema economico, commerciale e di export che si sta vivendo con il Regno Unito non è la Brexit ma la pandemia.

Scambi commerciali: la Puglia guarda al Giappone

Per due anni di seguito (2018-2019) il Giappone è il Paese verso il quale è maggiormente cresciuto l’export italiano

Il Decreto Rilancio rinnova l’incentivo “Resto al Sud”

Il sostegno a chi fa impresa nel meridione si rinnova con novità specifiche per il 2020.

Le sinergie commerciali con il Regno Unito post Brexit

Attualmente, il vero problema economico, commerciale e di export che si sta vivendo con il Regno Unito non è la Brexit ma la pandemia.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -