8.6 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

Deloitte ai Didays con le sale dedicate a cibo e salute

Digital Innovation Days, il più grande evento italiano dedicato al marketing digitale, social media marketing e all’innovazione, si rinnova quest’anno con l’introduzione di undici sale verticali

-

- Advertisment -

In occasione della 7° edizione dei Digital Innovation Days, il più grande evento italiano dedicato al Marketing Digitale, al Social Media Marketing e all’innovazione a 360 gradi, Deloitte Officine Innovazione cura due sale verticali dedicate all’innovazione e al futuro dei settori Healthcare e Food & Beverage.

Questa edizione dei DIDays si svolgerà online il 29 e il 30 ottobre 2020 e durante l’evento si alterneranno, sul main stage virtuale e in undici sale tematiche, esperti e professionisti di grandi aziende e startup che porteranno le loro testimonianze sulle trasformazioni portate dal lockdown e sul new normal. La moderazione delle due sale è affidata a Deloitte Officine Innovazione: a Marco Perrone, Director e Head of Open Innovation & Acceleration Deloitte, la sala HealtTech prevista giovedì 29 ottobre dalle 14 alle 18:30; a Giulia Silenzi, Senior Manager di Deloitte e responsabile di FoodTech Accelerator, la sala FoodTech di venerdì 30 ottobre dalle 14 alle 18.30. A corredo dei due momenti verticali, venerdì 30 ottobre alle ore 9:30 verrà presentato il punto di vista Deloitte sugli impatti della pandemia su individui e imprese, e su come l’innovazione possa contribuire all’equilibrio tra tecnologia e dimensione umana, a cura di Francesco Iervolino, Partner Deloitte Officine Innovazione.

Imprese del Sud è media partner dei Digital Innovation Days. Per ottenere uno o più accessi a un prezzo agevolato scrivi a redazione@impresedelsud.it

In entrambe le sale la discussione verterà su quattro tematiche principali, nonché trend emergenti dei rispettivi settori.

Partendo dalla sala HealthTech, si alterneranno panel e fireside chat che esploreranno il Back to work, la reazione delle aziende del settore alle sfide lanciate dal Covid-19, l’Elderly care, la cura dei più anziani e fragili, il pensiero innovativo applicato alla medicina e, infine, Open Innovation e accelerazione dell’innovazione facendo sistema per il futuro dell’Health & Biotech.

Parlando invece di futuro delle filiere Food & Beverage, i relatori—anche in questo caso tramite panel e fireside chat—avranno l’opportunità di raccontare casi di successo ed esperienze di Sostenibilità e Circular Economy per l’azzeramento dello spreco alimentare, di Retail & FoodService, dell’innovazione che riparte dalla tradizione per un Food & Beverage 4.0 e, infine, dell’ormai collaudato FoodTech Accelerator, già alla sua terza edizione grazie ai successi dei concreti progetti sviluppati gli anni passati.

Fra i relatori confermati della sala HealthTech saranno presenti: 
– Fabrizio Conicella, General Manager @ZCube

– Victor Savevski, Chief Innovation Officer @Humanitas Healthcare Group

– Salvatore Cincotti, CEO Italia @Technogenetics

– Enzo Felici, CEO @FutureCare

– Giuseppe Mineo, CEO @Pharmap

– Antonio Venturino, CEO @TeiaCare
– Alessandro Monterosso, Co-Founder & CEO @Patch.ai
– Marco Scognamiglio, Conformity Manager @OVHcloud
– Sebastiano Scarlata, IT Director @Interaction Farm
– Francesco Ferrero, Founder @One Chiropractic Studio


Fra i relatori confermati della sala FoodTech saranno presenti: 

– Rossana Pastore, Direttrice Comunicazione Esterna, Relazioni Istituzionali e CSR @Carrefour Italia

– Matteo Parisi, Co-Founder @Vinhood

– Emna Neifar, Chief Commercial Officer @Cortilia

– Mattia Nanetti, Co-Founder @Wenda

– Giacomo Stefanini, Founder & Chief Water Giver@WAMI 
– Laura Corbetta, CEO e Founder @YAM112003

– Antonio Civita, CEO @Panino Giusto

– Giorgio De Ponti, Product Strategy Manager @Epta Group

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img