17.7 C
Rome
domenica, Maggio 19, 2024
spot_imgspot_img

Crisi d’impresa: la composizione negoziata non decolla

Nei primi 5 mesi solo 175 aziende hanno presentato domanda

-

- Advertisment -

A cinque mesi dalla sua entrata in vigore, risalente al 15 novembre 2021, gli effetti della composizione negoziata della crisi d’impresa sono ancora lontani dalle aspettative più lusinghiere della vigilia.

Il nuovo strumento implementato per evitare il fallimento delle imprese a rischio ma con possibilità di risanamento, ha un riscontro deludente: secondo gli ultimi dati di Unioncamere, solo 175 aziende hanno deciso di utilizzare questo strumento, rispetto alle migliaia di imprese che si rivolsero al tribunale per ottenere le misure di protezione del patrimonio e avviare un percorso di risanamento con il concordato preventivo.

La ragione che, più di ogni altra, frena il ricorso alla Cnc riguardano l’eccessiva burocrazia e le numerose incertezze sugli esiti della procedura di composizione negoziata. Alla richiesta di cnc serve infatti allegare il certificato unico dei debiti tributari e quello per i debiti contributivi: documenti che nella pratica non vengono rilasciati prima di tre mesi. Serve quindi aspettare molto tempo senza avere la certezza che alla fine il giudice possa convalidare le misure di protezione richieste.

Un altro motivo per cui le aziende guardano con scarsa fiducia alla composizione negoziata è di natura reputazionale, in particolare nei confronti delle banche, dinanzi alle quali l’impresa di piccole dimensioni tende a nascondere il suo stato di crisi fino al limite del possibile per non guadagnare il loro scetticismo.

La Cnc, dunque, non sembra essere una soluzione di facile adozione, e nemmeno essere efficace quanto il concordato preventivo. Un’impresa in difficoltà necessita anzitutto di certezza nei tempi e nelle decisioni, oltre che di evitare che i creditori possano agire in pregiudizio alla continuità aziendale dando corso alle istanze di fallimento. Risulta invece più conveniente e sicuro avviare una domanda di concordato preventivo, vista con maggior favore anche dai tribunali fallimentari perché sotto la loro diretta vigilanza.

Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

B7 Summit Italy - Canadian Chamber in Italy

Evento pre-B7 Summit – “AI: the missing piece of the productivity puzzle?”

Partecipa all'evento pre-B7 Summit sul futuro dell'intelligenza artificiale, organizzato dalla Canadian Chamber of Commerce in collaborazione con la Canadian Chamber in Italy. Discuti il futuro dell'IA il 15 Maggio a Roma.
Assomalta - Apertura sede di Rappresentanza Napoli

ASSOMALTA rafforza il legame tra Italia e Malta con l’apertura di una sede di...

Tra gli obiettivi dell'associazione, quello di far diventare la nuova sede di Napoli, un hub operativo tra Italia e Malta, per rafforzare scambi commerciali e collaborazioni nel settore dello shipping e oltre.
Interreg Europe Cooperazione regionale 2024 - Imprese del Sud

Interreg Europe – Terzo bando per progetti di cooperazione regionale

0
Il bando sostiene progetti volti a migliorare l’attuazione delle politiche di sviluppo e la cooperazione regionale dei partner coinvolti.
Digital Service Act (DSA) 2024 - Imprese del Sud

Il Digital Service Act (DSA): verso un internet più sicuro e trasparente

Regolamentazione UE per un internet più sicuro. Scopri gli obblighi, la protezione degli utenti e gli impatti sulle big tech previsti nel DSA.
Diplomi facili nuove regole 2024 - Imprese del Sud

Diplomi facili. In arrivo le nuove Direttive.

Le nuove normative sul rilascio dei diplomi, imporranno limiti agli anni in uno, registro elettronico obbligatorio, regole per il sostegno e l'ammissione di docenti stranieri.
spot_img

Economia

Evento pre-B7 Summit – “AI: the missing piece of the productivity puzzle?”

Partecipa all'evento pre-B7 Summit sul futuro dell'intelligenza artificiale, organizzato dalla Canadian Chamber of Commerce in collaborazione con la Canadian Chamber in Italy. Discuti il futuro dell'IA il 15 Maggio a Roma.

ASSOMALTA rafforza il legame tra Italia e Malta con l’apertura di una sede di Rappresentanza a Napoli.

Tra gli obiettivi dell'associazione, quello di far diventare la nuova sede di Napoli, un hub operativo tra Italia e Malta, per rafforzare scambi commerciali e collaborazioni nel settore dello shipping e oltre.

Interreg Europe – Terzo bando per progetti di cooperazione regionale

Il bando sostiene progetti volti a migliorare l’attuazione delle politiche di sviluppo e la cooperazione regionale dei partner coinvolti.

Il Digital Service Act (DSA): verso un internet più sicuro e trasparente

Regolamentazione UE per un internet più sicuro. Scopri gli obblighi, la protezione degli utenti e gli impatti sulle big tech previsti nel DSA.
- Advertisement -spot_img