18.7 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022
spot_imgspot_img

Covid-X Program: intelligenza artificiale contro la pandemia

Il nuovo programma finanziato dall'Unione Europea

-

- Advertisment -

Come tutti sappiamo, la pandemia Covid-19 si è rivelata particolarmente aggressiva e, da febbraio 2020 ad oggi, ha provocato in Europa oltre 290.000 decessi. Per questo motivo, la Commissione Europea ha ritenuto opportuno lo sviluppo di programmi che utilizzino le nuove tecnologie e l’intelligenza artificiale per combattere l’emergenza sanitaria. E’ nato così COVID-X, un programma finanziato grazie a Horizon 2020, il fondo di finanziamento della Commissione Europea per la Ricerca e l’Innovazione con 20 milioni di investimenti. 

COVID-X è un programma di accelerazione della durata di due anni, durante i quali verranno investiti 4 milioni di euro in progetti incentrati sull’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale nell’analisi dei dati per fronteggiare la pandemia causata dal virus Sars-CoV2. 

Lo scopo è colmare il distanziamento ancora presente tra il settore digitale e i sistemi sanitari dei Paesi dell’Unione Europea. Per raggiungere questo obiettivo, verranno finanziate sia le aziende tech sia i fornitori di servizi sanitari in grado di proporre soluzioni cliniche che, con l’analisi dei dati tramite A.I., possano accelerare e migliorare i processi di diagnosi, prognosi e follow-up dei pazienti.

Il programma di investimento è rivolto ai progetti sviluppati con tecnologia TRL 7+ che abbiano seguito le pratiche di marcatura CE, e sono ammessi sia single player (EU Tech SMEs / Start-Up) i cui progetti siano stati convalidati presso uno dei partner clinici COVID-X, sia multiplayer (dunque Tech Provider che abbiano lavorato con Healthcare provider in grado di convalidare il progetto). 

I progetti selezionati seguiranno un programma di accelerazione in grado di fornire supporto tecnico, consulenza e business mentoring, e aiutarli così a una rapida diffusione sul mercato. I partecipanti avranno anche accesso a COVID-X Sandbox, piattaforma che incorporerà le raccolte dati su Covid-19.

Sono chiamate a partecipare tutte le startup, PMI e tech company focalizzate su soluzioni data-driven per sconfiggere il virus. In palio 100.000 € di finanziamenti diretti per il progetto validato da uno dei partner clinici di COVID-X dall’Italia, dalla Spagna o dalla Svezia (modalità di partecipazione single player). Se l’azienda invece farà squadra con un operatore sanitario, il supporto finanziario al team salirà a 150.000 € (modalità multiplayer).

Le data solution candidate dovranno affrontare sfide specifiche o aperte relative alla diagnosi, alla prognosi o al follow-up dei pazienti COVID-19.

Le Aziende selezionate si uniranno al programma di accelerazione che includerà supporto tecnico, convalida etica e coaching aziendale, attraverso alcuni partner del progetto, tra i quali figura anche l’istituto di ricerca italiano Humanitas. Inoltre, i partecipanti avranno accesso a COVID-X Sandbox, una piattaforma one-stop per sfruttare le fonti di dati COVID-19, che incorpora informazioni generali sui silos di dati, nonché l’integrazione, la visualizzazione e l’analisi esplorativa dei data set.

COVID-X sta per completare la sua seconda Open Call, riservata ai soli partecipanti, con scadenza il 7 Agosto 2021. Ma gli interessati possono già iniziare a preparare l’adesione anche per call successive, dato che il bando scade alla fine del 2022.

Caterina Passariello
Caterina Passariello
Direttore della Mediterranean Academy of Culture, Technology and Trade di Malta. Consulente aziendale e project manager con specializzazione nei processi di internazionalizzazione delle aziende collabora con la rete Malta Business. Laurea Magistrale in Ingegneria Gestionale, con una Tesi su come cambia il tracciamento della filiera con Blockchain, con particolare attenzione alla Filiera Agroalimentare. Interessato a internazionalizzazione, blockchain, dlt, smart contract.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Titolari effettivi Anac Appalti pubblici Imprese del Sud

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.
Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
spot_img

Economia

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
- Advertisement -spot_img