23.5 C
Rome
lunedì, Giugno 27, 2022
spot_imgspot_img

ASCAME: “Un nuovo Piano Marshall per il Sud Europa”

-

- Advertisment -

L’Associazione delle Camere di Commercio del Mediterraneo, ASCAME, considera insufficienti le misure di sostegno all’economia e all’impresa adottate fino ad oggi per aiutare i Paesi del Sud Europa colpiti dall’emergenza coronavirus. La soluzione? Un nuovo “Piano Marshall”.

Attraverso un comunicato, l’entità con sede a Barcellona ha avvertito gli Stati mediterranei che la tenuta del sentimento europeista è a rischio, esortando a dare un seguito immediato all’appello di aiuto urgente lanciato da Italia, Spagna e Grecia con una risposta di solidarietà che sia all’altezza delle gravissime circostanze in essere.

Ascame auspica l’avvio di una nuova politica europea proprio richiamando lo storico Piano Marshall, un pacchetto straordinario di aiuti con il quale gli Stati Uniti aiutarono l’Europa a risollevarsi dopo la Seconda Guerra Mondiale. “Un Piano Marshall offrirebbe soluzioni reali all’emergenza sanitaria ed economica rivitalizzando il commercio e gli investimenti. Il prezzo da pagare per non realizzarlo sarebbe elevato” ha avvisato l’Associazione.

Sempre secondo ASCAME, qualsiasi “barriera doganale” e limitazione al libero flusso di forniture mediche deve essere evitata, in maniera tale che gli strumenti di soccorso possano raggiungere il più rapidamente possibile le zone colpite dal coronavirus.

Con riferimento implicito all’Unione Europea viene chiesto altresì di “allentare il rigore di bilancio” e i deficit specifici dei singoli paesi in modo che le economie europee possano “sopravvivere” durante l’emergenza, oltre a fornire assistenza diretta sia alle imprese che ai lavoratori per consentire loro di conservare posti di lavoro e aiuti sociali.

Infine, ASCAME ha chiesto ai governi di impegnarsi in misure urgenti di stimolo e di salvaguardia per mantenere la redditività delle PMI ed evitare fenomeni di disoccupazione “dilagante“, poiché, come ha ricordato, “le piccole e medie imprese costituiscono la spina dorsale dell’economia mondiale” e i loro lavoratori sono i più colpiti dal drammatico impatto della pandemia COVID-19.

Ultime news

ceta business forum

Il grande successo del CETA Business Forum: ora via al network UE-Canada

Oltre 500 partecipanti (60% europei e 40% canadesi), 50 relatori e più di 30 partner ufficiali provenienti dall'Unione Europea e dal Canada: sono questi...
sviluppo coesione

Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027: le aree tematiche

La programmazione del ciclo 2021-2027 del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (leggi che cos'è) giunge in una fase di forte mobilitazione per...
arif virani

CETA Business Forum: la seconda giornata di incontri

E' iniziata con grande entusiasmo la prima edizione del CETA Business Forum. L'evento di matching online dedicato allo sviluppo di scambi e opportunità tra...

CETA Business Forum: si parte

L'attesa è finita. Prende il via oggi la prima edizione del CETA Business Forum, il primo grande evento di matching online dedicato allo sviluppo...
imprese creative

Al via gli incentivi per le imprese creative

Al via il Fondo del Ministero dello sviluppo economico che incentiva le piccole e medie imprese creative a promuovere investimenti in attività culturali e artistiche,...
spot_img

Economia

Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027: le aree tematiche

La programmazione del ciclo 2021-2027 del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (leggi che cos'è) giunge in una...

Al via gli incentivi per le imprese creative

Al via il Fondo del Ministero dello sviluppo economico che incentiva le piccole e medie imprese creative a promuovere...

Nuovo bando canadese per l’innovazione accelerata dei materiali

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche Canada (NRC) lancia un bando nell'ambito dei programmi Materials for Clean Fuels and Artificial...

Food: volano gli scambi tra Italia e Nord America

Interscambio tra l’Italia e il Nord America? La vera star è il Food. Lo confermano i dati di ExportPlanning elaborati in esclusiva...
- Advertisement -spot_img