19.3 C
Rome
venerdì, Aprile 16, 2021
spot_imgspot_img

Artigianato, chiuse oltre 150 mila imprese dal 2009

-

- Advertisment -spot_img

Il Sud mediamente più colpito. I dati della CGIA di Mestre, evidenziano come il calo sia proseguito anche nell’anno scorso.

Negli ultimi 8 anni abbiamo perso quasi 158 mila imprese attive tra botteghe artigiane e piccoli negozi di vicinato. Di queste, oltre 145 mila operavano nell’artigianato e poco più di 12 mila nel piccolo commercio.

La CGIA, confederazione che rappresenta le imprese artigiane e le PMI del Veneto, stima che a seguito di queste chiusure abbiano perso il lavoro poco meno di 400 mila addetti.

“La crisi, il calo dei consumi, le tasse, la burocrazia, la mancanza di credito e l’impennata del costo degli affitti sono le principali cause che hanno costretto molti piccoli imprenditori ad abbassare definitivamente la saracinesca della propria bottega”, denuncia il coordinatore dell’Ufficio studi della CGIA Paolo Zabeo, citando anche l’impatto della concorrenza della Grande Distribuzione negli ultimi 15 anni.

La caduta, purtroppo, è continuata anche negli ultimi 12 mesi: tra il giugno di quest’anno e lo stesso mese del 2016 il numero delle imprese attive nell’artigianato e nel commercio al dettaglio è sceso di 25.604 unità (-1,2%), una contrazione che ha interessato tutte le 20 regioni d’Italia.

Il Sud è stata la ripartizione geografica più interessata dalla chiusura delle attività artigianali: la diminuzione media è stata infatti del 12,4%, con punte in Sardegna (-17,1 per cento), Abruzzo (-14,5 per cento) e Sicilia (-13,5 per cento). In termini assoluti, invece, è il Nord che ha registrato il numero di cessazioni più elevato con Lombardia (-18.652), Emilia Romagna (-16.466) e Piemonte (-15.333).

Continua a leggere—->

Fonte: http://www.teleborsa.it/

Ultime news

Nuovi sviluppi per il commercio di vini e alcolici nel Regno Unito

0
Le informazioni per gli alcolici sono utilizzate per identificare l'azienda responsabile legale per l'immissione di un prodotto sul mercato.

Criptovalute e tasse: gli obblighi di comunicazione DAC

0
Le criptovalute sono al centro del nuovo piano d’azione promosso dalla Commissione europea per aggiornare la direttiva in materia di cooperazione amministrativa (DAC)

I prodotti agroalimentari reggono alla sfida del commercio estero

0
Le esportazioni dei prodotti agroalimentari italiani sono state dirette per oltre la metà all’interno dell'Europa con la Germania in testa.

La Canadian Chamber in Italy si rinforza

0
La Canadian Chamber in Italy è pronta a rilanciare la sua attività con un direttivo rafforzato per favorire le relazioni tra Canada e Italia.

Lanciato il Premio UE per le donne innovatrici

Le opportunità create dalle nuove tecnologie e dalle innovazioni dirompenti consentono di poter pensare nel concreto a quella ripresa equa e sostenibile di cui...
spot_img

Economia

Nuovi sviluppi per il commercio di vini e alcolici nel Regno Unito

Le informazioni per gli alcolici sono utilizzate per identificare l'azienda responsabile legale per l'immissione di un prodotto sul mercato.

I prodotti agroalimentari reggono alla sfida del commercio estero

Le esportazioni dei prodotti agroalimentari italiani sono state dirette per oltre la metà all’interno dell'Europa con la Germania in testa.

Lanciato il Premio UE per le donne innovatrici

Le opportunità create dalle nuove tecnologie e dalle innovazioni dirompenti consentono di poter pensare nel concreto a quella ripresa...

Plastic free e car sharing: due proposte per il rilancio

Promuovere il taglio dell'utilizzo di plastiche monouso all'interno delle aziende e incentivare il car sharing per i dipendenti.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img