Calabria Credito Sicilia

Usura: al Sud le province più esposte al rischio

Redazione
Scritto da Redazione

Le province del Sud Italia sono quelle che presentano il tasso più elevato di esposizione al rischio di indebitamento patologico, e al conseguente rischio di usura delle famiglie e delle piccole imprese.

È la conclusione fornita dalla ricerca della Consulta Nazionale Antiusura dal titolo Piccole imprese familiari in difficoltà per debiti e usura. Come uscirne insieme, presentata alla Fiera del Levante di Bari. La ricerca si basa sul modello di quattro classi di indicatori: criminalità, rischio finanziario, sicurezza sociale, economia e lavoro.

Il risultato finale della ricerca mostra che le 21 province più esposte sono tutte al Sud e nelle isole. Solamente Bari, 84esima in graduatoria, si stacca seppur di poco dal novero delle regioni del sud. Al capo opposto (basso rischio) tra le venti province meno esposte, soltanto una, Cagliari, si trova insieme alle province del nord est, del nord ovest e del centro nord.

La grave esposizione all’usura, preceduta o accompagnata dalla vasta diffusione dell’indebitamento patologico riguarda tutte le province calabresi (Reggio Calabria e Crotone in modo particolarmente drammatico), sette province siciliane, quelle pugliesi e Potenza per la Basilicata. Solo Benevento e Avellino restano fuori dal campo delle maggiori crisi“. ha spiegato il curatore dello studio, Maurizio Fiasco.

Nelle province meno esposte – continua Fiasco – sono proprio le offerte di welfare a sostenere il peso della crisi e quindi a supportare una relativa tenuta dell’economia, a beneficio di un minor rischio finanziario. Da questi dati si può ottenere l’informazione che valga a orientare le priorità nelle politiche pubbliche: contrasto alla criminalità, interventi sociali, misure di stimolo all’economia, tutela e assistenza finanziaria“.

info autore

Redazione

Redazione