8 C
Rome
venerdì, Gennaio 28, 2022
spot_imgspot_img

Split Payment: ecco i codici tributo per la P.A.

-

- Advertisment -

L’Agenzia delle Entrate istituisce i nuovi codici tributo per le PA che versano l’IVA direttamente all’Erario in base allo split payment introdotto dalla Legge di Stabilità.

Ed ecco l’ultimo documento di prassi per lo Split Payment, o scissione dei pagamenti, con i codici tributo che le Pubbliche Amministrazioni devono utilizzare per il pagamento dell’IVA all’Erario: è la risoluzione 15/E dell’Agenzia delle Entrate, che segue le istruzioni operative del ministero e quelle della stessa Agenzia su questa novità relative all’IVA introdotta dalla Legge di Stabilità. Il riferimento normativo preciso è il comma 629, lettera b, dell’articolo 1 della legge 190/2014, in base al quale i fornitori della Pubblica Amministrazione emettono fattura indicando la dicitura “scissione dei pagamenti” e incassano il corrispettivo al netto dell’IVA, che l’ente pubblico versa direttamente allo Stato.

Ci sono tre diverse modalità di versamento previste per lo Split Payment IVA, con diversi codici tributo:

  • Pubbliche Amministrazioni titolari di conti presso la Banca d’Italia: utilizzano il modello “F24 Enti pubblici“. Il codice tributo è “620E“,  denominato “IVA dovuta dalle PP.AA. – Scissione dei pagamenti – articolo 17-ter del DPR 633/1972“, che va esposto nel campo “codice tributo/causale” della sezione “Dettaglio versamento“;
  • Pubbliche Amministrazioni autorizzate a detenere un conto corrente presso unabanca convenzionata con l’Agenzia delle entrate ovvero presso Poste italiane: mediante versamento unificato di cui all’articolo 17 del dlgs 241/1997 (Modello F24). Il codice tributo è “6040“, denominato “IVA dovuta dalle PP.AA. – Scissione dei pagamenti – art. 17-ter del DPR n. 633/1972“. Va esposto nella sezione “Erario“, in corrispondenza delle somme indicate nella colonna “importi a debito versati“, con l’indicazione nei campi “rateazione/regione/prov./mese rif.” e “anno di riferimento” del mese e dell’anno di imposta per cui si effettua il pagamento;
  • tutte le altre Pubbliche Amministrazioni: direttamente all’entrata del bilancio dello Stato con imputazione al capo 8, capitolo 1203, articolo 12 del bilancio dello Stato.

Split Payment e compilazione F24 Enti pubblici

Nella sezione “contribuente” si indicano codice fiscale, denominazione o ragione sociale della PA. Nella sezione “Dettaglio versamento“, oltre al codice tributo, si indicano:

  • nel campo “sezione” la lettera “F” (che si riferisce all’Erario);
  • nel campo “riferimento A“, il mese per cui si effettua il pagamento, nel formato “00MM“;
  • nel campo “riferimento B“, l’anno di imposta per cui si effettua il pagamento, nel formato “AAAA“.

(Fonte: risoluzione 15/E Agenzia delle Entrate)

Ultime news

fondo sace simest

Fondo SACE SIMEST: quasi un miliardo alle Pmi

0
Il fondo per l'internazionalizzazione gestito da Simest ha finora incassato 6.500 domande di agevolazione per 912 milioni di euro circa.
Menotti Lippolis

Menotti Lippolis: “L’Italia rischia di perdere l’occasione del PNRR”

L'intervento del presidente di Confindustria Brindisi, Gabriele Menotti Lippolis, al quotidiano economico e finanziario Borsen-Zeitung.

MACTT rilancia il corso online di Europrogettazione

E' disponibile online il nuovo Corso di Europrogettazione promosso dalla MACTT (Mediterranean Academy of Culture, Technology and Trade): quindici ore di lezione con esperti...

Istruzione: un passaporto per l’innovazione e il successo

0
Mentre la disoccupazione continua a seguire una curva ascendente, una grande maggioranza di aziende si lamenta della carenza di talenti, avendo difficoltà a trovare...

ASCAME e WestMED: alleanza per l’economia blu

ASCAME e WestMED hanno firmato un memorandum d'intesa con l'obiettivo di creare una collaborazione nella promozione dell'economia blu
spot_img

Economia

Fondo SACE SIMEST: quasi un miliardo alle Pmi

Il fondo per l'internazionalizzazione gestito da Simest ha finora incassato 6.500 domande di agevolazione per 912 milioni di euro circa.

Competitività, digitalizzazione ed economia circolare: il bando per le Pmi del Veneto

Sostenere la competitività, la digitalizzazione e l'economia circolare: è l'obiettivo del nuovo bando della Regione Veneto per le Pmi.

Euromed presenta il “Voucher Internazionalizzazione”

Euromed International Trade presenta il nuovo Voucher Internazionalizzazione, rivolto a tutte le imprese che nel 2022 intendono avviare un...

Sustainability Partnerships: il bando per le Pmi

È aperto il bando “Sustainability Partnerships for SMEs adopting more sustainable practices”, promosso dall'Agenzia esecutiva del Consiglio europeo dell'innovazione...
- Advertisement -spot_img