28.8 C
Rome
giovedì, Giugno 30, 2022
spot_imgspot_img

Società tassate all’estero: la nuova sentenza

Non basta spostare la sede legale per non pagare le tasse in Italia

-

- Advertisment -

La Corte di Cassazione si è pronunciata di recente su un caso di esterovestizione societaria con una sentenza, la  n.6476 del 9 Marzo 2021, che offre un’interpretazione di grande interesse per quanto riguarda il diritto comunitario e la libertà di stabilimento all’estero.

I giudici italiani hanno anzitutto ribadito che per stabilire se il reddito prodotto da una società possa essere sottoposto a tassazione in Italia, assume rilevanza decisiva il fatto che l’adozione delle decisioni riguardanti la direzione e la gestione dell’attività di impresa avvenga nel territorio italiano, nonostante la società abbia localizzato la propria residenza fiscale all’estero.

Da qui la precisazione che la nozione di “sede dell’amministrazione”, in quanto contrapposta alla “sede legale”, deve ritenersi coincidente con quella di “sede effettiva”, intesa come il luogo ove hanno concreto svolgimento le attività amministrative e di direzione dell’ente e si convocano le assemblee, e cioè il luogo deputato, o stabilmente utilizzato, per l’accentramento – nei rapporti interni e con i terzi – degli organi e degli uffici societari in vista del compimento degli affari e dell’impulso dell’attività dell’ente.

Anche questa nuova indicazione rientra quindi nell’ambito giurisprudenza italiana, e dovrà essere presa in seria considerazione nel passaggio che porterà un’azienda italiana ad aprire la propria succursale in un altro Paese.

In tal senso ribadiamo che il concetto madre che sta alla base di una regolare internazionalizzazione della propria azienda tramite una ramificazione all’estero riguarda la costituzione di una stabile organizzazione, che in base alle leggi italiane può essere di varia natura: una sede di direzione; una succursale; un ufficio; un’officina; un laboratorio; una miniera, un giacimento petrolifero o di gas naturale, una cava o altro luogo di estrazione di risorse naturali; o semplicemente una significativa e continuativa presenza economica nel territorio dello Stato costruita in modo tale da non fare risultare una sua consistenza fisica nel territorio stesso.

Per ottenere una consulenza specifica su come internazionalizzare e ramificare la propria azienda dall’Italia affidati al team di Euromed International Trade.

spot_imgspot_img
Stefano Colombetti
Stefano Colombettihttps://www.studiolegalecolombetti.it/
Si occupa di diritto civile, penale ed amministrativo sia in ambito giudiziale avanti Giudice di Pace, Tribunale, Corte d’Appello, T.a.r., Consiglio di Stato e Corte di Cassazione, sia nella definizione stragiudiziale delle controversie. Collabora dal 2006 con il Prof. Avv. Ernesto Stajano del Foro di Roma. Ricopre numerosi incarichi con nomina del Tribunale di Milano e di Busto Arsizio quale Delegato alla vendita di immobili sottoposti ad esecuzione, immobili all'asta e quale Amministratore di Sostegno e Tutore; è stato altresì nominato Corrispondente Culturale della Mediterranean Academy of Culture, Tourism and Trade (MACTT), ONG di diritto Maltese ed è fondatore di un Club Rotary in Milano.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

brevetti

Protezione brevetti: il 50% dei proventi resta all’inventore

Un intervento organico a tutela della proprietà industriale che punta a rafforzare la competitività tecnologica e digitale delle imprese e dei centri di ricerca nazionali...

Nuovo bonus per le imprese agricole e agroalimentari

Pronte le regole per fruire del nuovo bonus previsto per il settore dell’agricoltura italiana, ilcredito d’imposta diretto a supportare le reti di imprese agricole...
imprese servizi

Cresce il fatturato delle imprese di servizi

Nel primo trimestre 2022 l’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi cresce del 2,8% rispetto al trimestre precedente; l’indice generale grezzo registra un aumento, in...
bundestag

C’è l’accordo: Germania verso la ratifica del CETA

I tre partiti della coalizione di governo in Germania si sono accordati giovedì scorso per ratificare l'accordo di libero scambio CETA tra l'Unione Europea...
ceta business forum

Il grande successo del CETA Business Forum: ora via al network UE-Canada

Oltre 500 partecipanti (60% europei e 40% canadesi), 50 relatori e più di 30 partner ufficiali provenienti dall'Unione Europea e dal Canada: sono questi...
spot_img

Economia

Nuovo bonus per le imprese agricole e agroalimentari

Pronte le regole per fruire del nuovo bonus previsto per il settore dell’agricoltura italiana, ilcredito d’imposta diretto a supportare...

C’è l’accordo: Germania verso la ratifica del CETA

I tre partiti della coalizione di governo in Germania si sono accordati giovedì scorso per ratificare l'accordo di libero...

Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027: le aree tematiche

La programmazione del ciclo 2021-2027 del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (leggi che cos'è) giunge in una...

Al via gli incentivi per le imprese creative

Al via il Fondo del Ministero dello sviluppo economico che incentiva le piccole e medie imprese creative a promuovere...
- Advertisement -spot_img