PMI ignorano incentivi e adempimenti

-

- Advertisment -

Riforma del Lavoro, questa sconosciuta: le PMI italiane perdono incentivi e opportunità e rischiano di non essere più in regola con le norme vigenti su contratti, assunzioni, ammortizzatori sociali e adempimenti. Indagine Confcommercio.

Ancora una ricerca che attesta come le PMI non conoscano affatto la Riforma del Lavoro del ministro Fornero, che ha rivoluzionato da oltre 6 mesi il mercato del lavoro e per questo non ne applicano le regole.

Oltre il 50% delle 200 piccole e medie imprese del territorio interpellate non conosce la Riforma «e non hanno né il tempo né le risorse per aggiornarsi in materia di lavoro». Tra le micro-imprese (con meno di 5 dipendenti) la percentuale sale addirittura all’80%.

È indubbio che serva più informazione, soprattutto considerando che il 64% delle PMI non conosce le nuove formule per le assunzioni agevolate  né i meccanismi della cassa integrazione.

Le norme più conosciute e messe in pratica sono quelle legate alla sicurezza sui luoghi di lavoro: il 78% delle PMI è in regola con il DVR o l’autocertificazione richiesta.

Dal sondaggio è inoltre emerso che per il 90% delle imprese la Riforma del Lavoro non ha prodotto alcun cambiamento nei rapporti di lavoro, ma sono aumentati i problemi legati ai lavori a chiamata.

La ricerca è stata presentata durante il convegno dal titolo “Il Mercato del lavoro: orientarsi in un mondo che cambia”, dal quale è emerso che nelle PMI sono i titolari ad occuparsi delle questioni di lavoro (in 2 PMI su 3), che dunque dovrebbero essere i primi ad aggiornarsi sulle nuove normative in tema di lavoro.

«Le conseguenze possono essere sia problemi per il mancato adeguamento delle imprese a quanto previsto dal legislatore – soprattutto in materia di ammortizzatori sociali – sia la perdita di opportunità provenienti da incentivi statali e regionali», spiega Confcommercio.

tratto da pmi.it

Ultime news

Beni immateriali non a bilancio: ok alla rivalutazione

0
I beni immateriali potranno essere rivalutati anche se non sono mai stati iscritti in bilancio: lo conferma l'Agenzia delle Entrate.

Il nuovo scenario fiscale tra Europa e Regno Unito

0
Importanti novità con lo sdoganamento delle merci e l’eventuale vendita con l’applicazione dell’IVA britannica.

La Francia monitora i social contro l’evasione fiscale

0
Monitoraggio dei social network come strumento di lotta all'evasione fiscale: l'idea arriva dalla Francia

L’agroindustria in Brasile e le opportunità per l’Italia

0
Offrire alle aziende italiane orientamento e informazioni sul mercato del Brasile per la crescita del settore agroindustria.

Il contribuente condannato non deve rimborsare l’autodifesa del fisco

0
Importante pronuncia della Corte di Cassazione sulle spese processuali nei contenziosi di natura tributaria

Economia

L’agroindustria in Brasile e le opportunità per l’Italia

Offrire alle aziende italiane orientamento e informazioni sul mercato del Brasile per la crescita del settore agroindustria.

Il vino biologico italiano attira i consumatori USA

L'Italia offre tante varietà di vino capace di soddisfare ogni nicchia e fascia di consumo tra i consumatori degli Stati Uniti d'America.

PMI Lombardia: l’incentivo Euromed per l’export

Euromed International Trade eroga un servizio speciale per tutte le imprese che non riusciranno ad ottenere il voucher erogato dalla Regione.

PMI Emilia Romagna: il voucher per l’export lo offre Euromed

Euromed International Trade eroga un servizio speciale per tutte le imprese che non riusciranno ad ottenere il voucher erogato dalla Regione.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -