Tecnologia

L’osservatorio UE sulla blockchain cerca aziende per eventi e comunicazione

Redazione
Scritto da Redazione

Candidature aperte fino al 16 dicembre 2019 per entrare a far parte del nuovo Osservatorio europeo.

La Commissione Europea continua i lavori dell’Osservatorio e forum dell’Unione europea sulla blockchain e cerca nuove aziende per gestire gli eventi e le iniziative dell’organismo: le candidature sono aperte fino al 16 dicembre 2019.

L’Osservatorio sulla blockchain ha dato vita ad una comunità numerosa e partecipata, “con eventi e documenti tematici dotati di grande credibilità”, scrive dalla sua pagina web la DG Connect, diventando un attore riconosciuto in Europa e sulla scena internazionale.

I nuovi collaboratori – come spiegato nel bando – dovranno supportare l’Osservatorio per individuare e analizzare con prontezza le tendenze e gli sviluppi tecnologici e organizzativi, nonché le questioni emergenti. Dovranno inoltre individuare e approfondire le iniziative esistenti e organizzare discussioni e seminari su argomenti che richiederanno interventi a livello dell’UE o in cui tali azioni avranno un impatto chiaro, costruttivo e reattivo.

Il profilo dei candidati ricercati sono quindi aziende di comunicazione ed organizzazione eventi.

In seguito alla selezione, l’Osservatorio e il forum sulla blockchain in Europa dovranno monitorare e analizzare gli sviluppi, chiarire le questioni esistenti ed emergenti, costruire un ambiente di conoscenza di prim’ordine, rafforzare le sinergie con le iniziative esistenti e future, diventare un centro di formazione dell’Ue su blockchain e Dlt.

Le offerte o le domande di partecipazione vanno inviate in versione elettronica: https://etendering.ted.europa.eu/cft/cft-display.html?cftId=5206.

La scorsa settimana, il Sottosegretario allo Sviluppo Economico, Mirella Liuzzi, in rappresentanza del Governo italiano, ha partecipato a Malta al vertice europeo sulle nuove tecnologie organizzato nell’ambito del MED7, il gruppo costituito da sette Paesi del Sud Europa (Italia, Spagna, Francia, Malta, Cipro, Grecia e Portogallo). Il vertice è stato seguito anche da Malta Business, partner di Euromed International Trade e del think tank Imprese del Sud.

Leggi – DLT: Stati UE del sud uniti per lo sviluppo tecnologico

Secondo dati IDC, gli investimenti europei in tecnologie blockchain passeranno dagli attuali 800 milioni, stimati per la fine del 2019, ai 4,9 miliardi previsti per il 2023.

info autore

Redazione

Redazione