21.8 C
Rome
domenica, Maggio 26, 2024
spot_imgspot_img

Nuovo codice appalti. Più libertà di partecipazione per i raggruppamenti.

Recepita nel nuovo codice dei contratti pubblici la previsione della Corte di Giustizia Europea che vieta di predeterminare le modalità di esecuzione all'interno di un raggruppamento di imprese.

-

- Advertisment -

La nuova bozza di decreto legislativo che introduce il nuovo codice appalti sta ricevendo il parere delle commissioni parlamentari, che dovranno fornire una risposta entro l’8 febbraio.

Il tema dei raggruppamenti temporanei di imprese è stato oggetto di una sentenza della Corte di Giustizia Europea (Corte di giustizia, sez. IV, 28 aprile 2022, causa C-642/20), che ha stabilito che uno Stato membro non può predeterminare le modalità di esecuzione all’interno di un raggruppamento. Ciò ha portato al superamento della nozione di raggruppamento verticale e orizzontale e al mantenimento della responsabilità solidale tra i partecipanti.

Nel nuovo codice appalti, l’amministrazione aggiudicatrice sarà libera di prevedere nei bandi di gara che alcuni compiti essenziali siano svolti direttamente da un partecipante al raggruppamento di operatori economici. In aggiunta, lo Stato membro, può prevedere clausole standard sui requisiti di capacità degli operatori economici fermo restando la responsabilità solidale dei partecipanti.

La presentazione di un’offerta sulla base di un mandato collettivo è sempre possibile, ma sarà necessario indicare le quote di esecuzione dei servizi da parte dei partecipanti al raggruppamento. L’amministrazione aggiudicatrice può introdurre vincoli per la fase di esecuzione del servizio, ma gli operatori economici non saranno obbligati a una forma giuridica specifica per la presentazione di un’offerta o di una domanda di partecipazione, con le eccezioni previste dal paragrafo 4 della bozza di decreto.

È possibile prevedere condizioni diverse per l’esecuzione dei servizi, ma devono essere proporzionate e giustificate da circostanze oggettive. Resta sempre valido il divieto di partecipazione alla gara in qualsiasi altra forma da parte del partecipante al raggruppamento a pena di esclusione.

Piu libertà per le stazioni appaltanti nel Codice Appalti Pubblici

Inoltre, il nuovo codice appalti prevede la possibilità per l’amministrazione aggiudicatrice di scegliere la forma più adatta per la partecipazione del raggruppamento, come la presentazione di un’unica offerta o di offerte individuali da parte dei partecipanti, ma sempre con responsabilità solidale dei partecipanti.

Il nuovo codice prevede anche la possibilità per l’amministrazione aggiudicatrice di richiedere garanzie ai partecipanti al raggruppamento, come una garanzia di partecipazione o una garanzia definitiva, per assicurare l’esecuzione del contratto. Tali garanzie devono essere proporzionate e giustificate da circostanze oggettive e il loro importo deve essere commisurato alla natura e all’importanza dell’appalto e all’importanza dei compiti che ciascun partecipante deve svolgere.

Prevista anche la possibilità per l’amministrazione aggiudicatrice di richiedere ai partecipanti al raggruppamento documenti e informazioni supplementari, come ad esempio informazioni sulle risorse umane, tecniche e finanziarie, al fine di valutare la loro capacità di eseguire l’appalto. Tali informazioni devono essere proporzionate e giustificate da circostanze oggettive e il loro contenuto deve essere commisurato alla natura e all’importanza dell’appalto e all’importanza dei compiti che ciascun partecipante deve svolgere.

Con questo nuovo codice degli appalti, è prevista una maggiore libertà per l’amministrazione aggiudicatrice nel definire i requisiti per la partecipazione ai raggruppamenti temporanei di imprese, ma sempre entro i limiti stabiliti dalla direttiva UE. Ciò significa che l’amministrazione aggiudicatrice potrà stabilire i requisiti per la partecipazione ai raggruppamenti in modo più flessibile e adattato alle esigenze del mercato, ma sempre con la responsabilità in solido dei partecipanti.

Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

B7 Summit Italy - Canadian Chamber in Italy

Evento pre-B7 Summit – “AI: the missing piece of the productivity puzzle?”

Partecipa all'evento pre-B7 Summit sul futuro dell'intelligenza artificiale, organizzato dalla Canadian Chamber of Commerce in collaborazione con la Canadian Chamber in Italy. Discuti il futuro dell'IA il 15 Maggio a Roma.
Assomalta - Apertura sede di Rappresentanza Napoli

ASSOMALTA rafforza il legame tra Italia e Malta con l’apertura di una sede di...

Tra gli obiettivi dell'associazione, quello di far diventare la nuova sede di Napoli, un hub operativo tra Italia e Malta, per rafforzare scambi commerciali e collaborazioni nel settore dello shipping e oltre.
Interreg Europe Cooperazione regionale 2024 - Imprese del Sud

Interreg Europe – Terzo bando per progetti di cooperazione regionale

0
Il bando sostiene progetti volti a migliorare l’attuazione delle politiche di sviluppo e la cooperazione regionale dei partner coinvolti.
Digital Service Act (DSA) 2024 - Imprese del Sud

Il Digital Service Act (DSA): verso un internet più sicuro e trasparente

Regolamentazione UE per un internet più sicuro. Scopri gli obblighi, la protezione degli utenti e gli impatti sulle big tech previsti nel DSA.
Diplomi facili nuove regole 2024 - Imprese del Sud

Diplomi facili. In arrivo le nuove Direttive.

Le nuove normative sul rilascio dei diplomi, imporranno limiti agli anni in uno, registro elettronico obbligatorio, regole per il sostegno e l'ammissione di docenti stranieri.
spot_img

Economia

Evento pre-B7 Summit – “AI: the missing piece of the productivity puzzle?”

Partecipa all'evento pre-B7 Summit sul futuro dell'intelligenza artificiale, organizzato dalla Canadian Chamber of Commerce in collaborazione con la Canadian Chamber in Italy. Discuti il futuro dell'IA il 15 Maggio a Roma.

ASSOMALTA rafforza il legame tra Italia e Malta con l’apertura di una sede di Rappresentanza a Napoli.

Tra gli obiettivi dell'associazione, quello di far diventare la nuova sede di Napoli, un hub operativo tra Italia e Malta, per rafforzare scambi commerciali e collaborazioni nel settore dello shipping e oltre.

Interreg Europe – Terzo bando per progetti di cooperazione regionale

Il bando sostiene progetti volti a migliorare l’attuazione delle politiche di sviluppo e la cooperazione regionale dei partner coinvolti.

Il Digital Service Act (DSA): verso un internet più sicuro e trasparente

Regolamentazione UE per un internet più sicuro. Scopri gli obblighi, la protezione degli utenti e gli impatti sulle big tech previsti nel DSA.
- Advertisement -spot_img