23.3 C
Rome
mercoledì, Agosto 10, 2022
spot_img

L’olio motore: guida alla scelta e consigli per la manutenzione

-

- Advertisment -

L’olio motore serve a lubrificare i componenti del motore, ottimizzandone funzionamento ed allungandone la durata operativa. Tutti gli automobilisti sono pertanto coscienti di quanto sia importante un controllo regolare del livello e della purezza di questo liquido.

L’olio motore è composto di una base minerale o sintetica, con l’aggiunta di una percentuale di additivi speciali di circa il 30%. Questi additivi contrastano il sorgere di processi di ossidazione e la formazione di residui di schiuma.

Gli oli motori in commercio di differenziano in tre tipi sulla base dei seguenti criteri:

1) SAE. Questo criterio si riferisce al grado di viscosità dell’olio, quale determinato dalla temperatura. Nel linguaggio tecnico con “viscosità” ci si riferisce alla resistenza di un fluido in scorrimento, quale conferita dalla forza di coesione delle molecole. Con una viscosità alta, l’olio di si sposterà nel circuito del motore più lentamente. In virtù del grado di viscosità gli oli vengono poi distinti in: oli invernali, estivi e per tutte le stagioni.

2) API. In base ai criteri introdotti dall’ “American Petroleum Institute”, gli oli vengono classificati nei gruppi seguenti: S, per i veicoli a benzina; C e F per i veicoli a diesel. Le altre lettere dell’alfabeto vengono usate per fare ulteriori classificazioni, che si riferiscono alle specifiche dei differenti tipi di motore.

3) ACEA. l’ “European Automobile Manufactures Association” ha creato a sua volta tre categorie di oli in base alle loro caratteristiche.

  1. a) A/B, per motori diesel e a benzina.
  2. b) C, per motori con catalizzatore o filtri particolari.
  3. c) E, per veicoli cargo o veicoli speciali con motore a diesel.

L’olio motore ELF Evolution Full-Tech FE può essere definito standard, essendo adatto per noti marchi d’auto, quali Dacia, Fiat, Nissan, Suzuki ecc. Si tratta di un olio sintetico di viscosità SAE 5W-30, con specificazione ACEA C4. Il prodotto ha l’autorizzazione costruttore Renault RN0720.

L’olio motore MANNOL DIESEL TDI 5W-30 è adatto ad un gran numero di noti marchi d’auto, quali Alfa-Romeo, Dacia, Fiat, Nissan, Opel, Toyota ecc. Si tratta di un olio sintetico di viscosità SAE 5W-30, con specificazione ACEA C3, API CH-4, ACEA C2, API SN. Il prodotto ha le seguenti autorizzazioni costruttore: BMW Longlife-04, VW 505 01, DEXOS 2, MB 226.5, MB 229.31, MB 229.51, Renault RN0700, Renault RN0710.

L’olio motore va sostituito almeno una volta all’anno. Il suo cambio regolare, prevenendo i problemi legati al suo invecchiamento ed alle impurità che col tempo inevitabilmente si accumulano, aiuta ad ottimizzare le prestazioni generali dell’auto. Va anche ricordato che è sempre raccomandabile acquistare un olio compatibile con la propria auto, dal momento che un liquido di viscosità non adatta potrebbe creare seri problemi di funzionamento al motore.

L’olio combusto, infine, va sempre raccolto in un apposito contenitore e consegnato in una stazione di servizio o in un punto di raccolta: esso non deve essere mai disperso nell’ambiente.

Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

blockchain IA

Blockchain e intelligenza artificiale: da settembre gli incentivi

E’ stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico il decreto che rende note le modalità e i termini di presentazione delle domande per richiedere...
pagamenti fornitori

Nel 2021 lo Stato “risparmia” 5,2 miliardi non pagando i fornitori

Nel 2021 l’Amministrazione centrale dello Stato ha ricevuto dai propri fornitori 3.657.000 fatture per un importo complessivo pari a 18 miliardi di euro. Ne...
Crisi d'impresa - Imprese del Sud

Allerta del fisco per la crisi d’impresa. In arrivo novità dal D.L. Concorrenza.

Previste nuove soglie per le segnalazioni della crisi d'impresa da parte di Agenzia delle Entrate. Il Governo tenta di arginare la protesta.
pnrr

Gli obiettivi del PNRR per le imprese raggiunti nei primi 6 mesi

Con l’attuazione degli investimenti per gli IPCEI, Venture capital e i Contratti di sviluppo per le filiere produttive, le batterie e rinnovabili, il Ministero...
incentivi

Incentivi alle imprese: cosa non funziona e il piano di riordino

Il Consiglio dei ministri ha approvato in via definitiva il testo di un disegno di legge delega collegato alla Legge di Bilancio, che ha...
spot_img

Economia

Blockchain e intelligenza artificiale: da settembre gli incentivi

E’ stato pubblicato dal Ministero dello sviluppo economico il decreto che rende note le modalità e i termini di...

Allerta del fisco per la crisi d’impresa. In arrivo novità dal D.L. Concorrenza.

Previste nuove soglie per le segnalazioni della crisi d'impresa da parte di Agenzia delle Entrate. Il Governo tenta di arginare la protesta.

Gli obiettivi del PNRR per le imprese raggiunti nei primi 6 mesi

Con l’attuazione degli investimenti per gli IPCEI, Venture capital e i Contratti di sviluppo per le filiere produttive, le...

Biodiversa +: il bando per la tutela di biodiversità ed ecosistemi

In arrivo a settembre il secondo bando di Biodiversa +, la partnership europea co-finanziata per la ricerca sulla diversità, la tutela degli...
- Advertisement -spot_img