Euromed Eventi

Lo sviluppo della “New Africa” a MedaWeek 2019

Avatar
Scritto da Giovanni Guarise

Si avvicina MedaWeek 2019, il più grande business forum del Mediterraneo organizzato da ASCAME con la partnership di Malta Business e Consorzio Euromed International Trade.

Il New Africa Business Development Forum è uno degli appuntamenti più attesi e rappresentativi all’interno del vertice MedaWeek Barcelona 2019.

Questa edizione, organizzata congiuntamente da European Institute of the Mediterranean (IEMed) e Union of African Chambers , si concentrerà sulle nuove sfide legate al dinamismo delle economie africane nei settori dell’agroindustria, delle energie rinnovabili, della logistica, del turismo e della tecnologia applicata.

Saranno presentati modelli di business di successo e soluzioni di sviluppo innovative per la crescita delle imprese africane, mettendo in evidenza il ruolo chiave del Maghreb come attore influente e crocevia tra Africa, Mediterraneo ed Europa.

L’appuntamento è a Casa Llotja de Mar, a Barcellona, il 20 Novembre.

Ti interessa partecipare a MedaWeek 2019 con un servizio di supporto mirato e rafforzare la tua presenza attraverso una campagna mirata di comunicazione? Contatta gli uffici di Euromed International Trade compilando il seguente form:

Dopo il ritrovo alle ore 9.00 per l’apertura ufficiale di MedaWeek, alle 10.30 è in programma la prima sessione di lavori incentrata sulla cooperazione trilaterale UE – Africa settentrionale – Africa sub-sahariana, un’alleanza strategica che richiede una piattaforma adeguata e inclusiva per il dialogo tra gli attori economici delle tre macro aree con l’obiettivo di far crescere gli investimenti, incentivare l’utilizzo di strumenti finanziari innovativi ed efficaci sistemi di garanzia del credito per le piccole e medie imprese.

La seconda sessione, alle 12.30, tratterà il dinamismo delle economie africane in via di sviluppo, grazie a paesi come la Nigeria che negli ultimi tempi hanno registrato tassi di crescita annuali superiori al 5%, e che possono finalmente pensare di adottare misure concrete per la lotta alla povertà e al sottosviluppo, grazie anche alla riduzione del numero di conflitti e ad un miglioramento della governance politica in diversi Paesi africani.

Dopo una pausa pranzo e un momento di networking, i lavori riprenderanno alle 15.00 con la terza e ultima sessione dedicata all’Economia Digitale in Africa. L’idea di base è che proprio gli strumenti più innovativi possano aiutare a costruire partenariati pubblico-privato e a creare un nuovo dialogo per affrontare sfide delicate quali la crescita dell’istruzione, un servizio sanitario adeguato, la sostenibilità e la crescente domanda di viveri per una popolazione in rapida crescita. Entro il 2030, in Africa, ogni persona, impresa e governo dovrebbero avere accesso al mondo digitale, usufruendo di strutture, piattaforme, competenze, servizi e modelli di sviluppo di ultima generazione.

info autore

Avatar

Giovanni Guarise

Giornalista professionista dal 2010, nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa, realizzando approfondimenti e focus per diversi quotidiani, e collaborando nelle attività di comunicazione per un'associazione di categoria in Veneto