19.8 C
Rome
lunedì, Agosto 2, 2021
spot_imgspot_img

L’aerospazio come nuovo volano per la crescita

Il trasferimento tecnologico e la ricerca applicata allo Spazio sono elementi essenziali per la crescita e lo sviluppo di prodotti all’avanguardia.

-

- Advertisment -

Venerdì 9 ottobre 2020, durante i lavori della Fiera del Levante a Bari, all’interno del padiglione internazionalizzazione si è svolta una giornata dedicata al tema: “Il valore del settore aerospazio per il Paese – le ricadute sul sistema economico pugliese – focus sui droni”. La giornata si è articolata in due workshop, uno la mattina dedicato alle “Grottaglie – Un Aeroporto volano di sviluppo”; ed un altro nel pomeriggio, dal titolo: “Le nuove frontiere dell’aerospazio: Start up e PMI innovative per lo sviluppo del territorio e del Paese”. L’evento è stato svolto in modalità ibrida: in presenza per un numero limitato di partecipanti in ottemperanza alla normativa legata all’emergenza sanitaria e in streaming con la possibilità di seguirlo sul sito del Distretto Tecnologico Aereospaziale e sulla piattaforma ICE.

Secondo il presidente del Distretto tecnologico aerospaziale Giuseppe Acierno, “gli effetti dei mutamenti climatici e il Covid-19 sono certamente i due principali fattori di cambiamento del settore aerospaziale che è oggi particolarmente bisognoso di politiche nazionali ed europee per la salvaguardia del valore accumulato negli anni in termini di addetti, imprese e tecnologie. Come affrontare tutto questo? Con ulteriore innovazione, ad esempio su droni e satelliti, che costituiscono una grande opportunità per generare nuovi prodotti, servizi, occupati, imprese e reddito”. A tal riguardo, ha ricordato Acierno, “la Puglia si presenta da anni come una Regione all’avanguardia in cui il Distretto ha ideato avviato e realizzato progetti e iniziative altamente innovative, molte delle quali ruotano intorno allo sviluppo e utilizzo dell’aeroporto di Grottaglie”. L’idea da lanciare è quella di un progetto di una fiera, nello scalo tarantino, tutta dedicata agli unmanned. Secondo lo studio, presentato durante i lavori della Fiera, la pandemia ha segnato il passaggio ad un uso più elaborato e diffuso dei droni, tra consegne mediche, monitoraggio e ispezioni remote.  “Lo sviluppo del cluster aerospaziale pugliese attorno a Grottaglie attraverso la promozione sui mercati esteri è una priorità per Ice-Agenzia”, ha spiegato il presidente ICE Carlo Maria Ferro.

Importante intervento è stato quello della della Dottoressa Maria Cristina Falvella, Presidente della Fondazione E. Amaldi, che si occupa, fra l’altro, di trasferimento tecnologico space e di new space economy: “La Fondazione E. Amaldi promuove l’innovazione, il trasferimento tecnologico e la ricerca applicata allo Spazio, che sono elementi essenziali per la crescita e lo sviluppo di prodotti all’avanguardia. Lo Spazio è ormai diventato un settore trasversale, che offre grandi opportunità per la realizzazione di nuove tecnologie abilitanti e applicazioni ad altissima precisione, ma è anche il volano di una nuova economia che punta alla creazione di servizi per il cittadino. I droni, in particolare, sono un esempio virtuoso di trasferimento tecnologico e utilizzo di applicazioni spaziali e il loro sviluppo è un asset per la crescita di nuove realtà industriali, start-up e PMI, che possono oggi avvalersi non solo di bandi pubblici e grant, ma anche partecipare ad iniziative del settore privato, come venture capitals, business angels, crowdfunding, ecc”, ha ribadito la relatrice.

Durante i lavori è intervenuto anche il Sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano che ha ribadito: “Oggi l’aerospazio va ricollegato al momento di difficoltà che stiamo attraversando”, ha esordito il Sottosegretario. “Si tratta di un settore fondamentale e ad altissimo contenuto tecnologico che rappresenta un’eccellenza assoluta delle nostre capacità industriali. In Italia il comparto spazio ed aerospazio genera 12 miliardi di euro (0,7% del PIL) all’anno e impiega 36.000 persone, con un ritorno fino a 7 euro per ogni euro investito e una propensione all’export del 70%”. “Siamo orgogliosi – ha proseguito Di Stefanoche l’Italia sia uno dei 7 Paesi al mondo capace di mettere in orbita satelliti e una delle poche Nazioni al mondo a disporre di un comparto spaziale ed aerospaziale caratterizzato da una filiera completa di sistemi, prodotti e servizi, il che ci conferisce una significativa autonomia strategica”.

Nella nostra visione – ha aggiunto il Sottosegretario – è fondamentale creare delle catene del valore di eccellenza regionali come ha fatto la Puglia, che è riuscita a ritagliarsi un ruolo di primo piano in Italia nel settore spaziale. Il Governo sostiene distretti di questo tipo e intende favorirli anche con gli sgravi fiscali per il Meridione che abbiamo recentemente annunciato”. Sulla recente candidatura di Simonetta Di Pippo a Direttore Generale dell’European Space Agency (ESA) il Sottosegretario ha dichiarato: “Sarebbe la prima donna a capo dell’ESA, ma siamo soprattutto fieri di un curriculum di assoluto rilievo”. “Il Governo e la Farnesina sono in prima linea perché spazio e aerospazio siano settori sempre più di punta della nostra economia, anche per le importanti ricadute in termini di proiezione internazionale”, ha concluso Di Stefano. Ricordiamo anche il ruolo delle istituzioni e del mondo finanziario a sostegno della crescita di tale settore che può generare occupazione innovativa per i giovani del Meridione.

Euromed International Trade ha messo a punto un pacchetto di servizi integrati per le Start-up volti a facilitare e velocizzare la realizzazione d un’idea di business. Per saperne di più contatta i nostri uffici tramite il seguente form:

  • Contattaci per info

  • Ultime news

    L’appello di UNCI Agroalimentare: “Salviamo la pesca a strascico”

    I danni ambientali, il depauperamento delle acque, le compromissioni degli habitat marini, l’alterazione delle biodiversità e lo sfruttamento degli stock ittici hanno un colpevole:...

    TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

    0
    È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo di fornire finanziamenti iniziali per...

    Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

    0
    La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

    Illegittimo il recupero non fondato su gravi incongruenze

    0
    Risulta illegittimo un recupero fiscale che non sia fondato su gravi incongruenze, le quali devono considerare la storia del contribuente e l'andamento del mercato...

    I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

    0
    L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.
    spot_img

    Economia

    TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

    È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo...

    Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

    La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

    I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

    L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.

    Appalti pubblici: l’UE invita alla rivoluzione

    La Commissione europea ha proposto un documento di orientamento che illustra gli aspetti che gli acquirenti pubblici dovrebbero conoscere...
    - Advertisement -spot_img