4.1 C
Rome
venerdì, Aprile 23, 2021
spot_imgspot_img

L’aerospazio come nuovo volano per la crescita

Il trasferimento tecnologico e la ricerca applicata allo Spazio sono elementi essenziali per la crescita e lo sviluppo di prodotti all’avanguardia.

-

- Advertisment -spot_img

Venerdì 9 ottobre 2020, durante i lavori della Fiera del Levante a Bari, all’interno del padiglione internazionalizzazione si è svolta una giornata dedicata al tema: “Il valore del settore aerospazio per il Paese – le ricadute sul sistema economico pugliese – focus sui droni”. La giornata si è articolata in due workshop, uno la mattina dedicato alle “Grottaglie – Un Aeroporto volano di sviluppo”; ed un altro nel pomeriggio, dal titolo: “Le nuove frontiere dell’aerospazio: Start up e PMI innovative per lo sviluppo del territorio e del Paese”. L’evento è stato svolto in modalità ibrida: in presenza per un numero limitato di partecipanti in ottemperanza alla normativa legata all’emergenza sanitaria e in streaming con la possibilità di seguirlo sul sito del Distretto Tecnologico Aereospaziale e sulla piattaforma ICE.

Secondo il presidente del Distretto tecnologico aerospaziale Giuseppe Acierno, “gli effetti dei mutamenti climatici e il Covid-19 sono certamente i due principali fattori di cambiamento del settore aerospaziale che è oggi particolarmente bisognoso di politiche nazionali ed europee per la salvaguardia del valore accumulato negli anni in termini di addetti, imprese e tecnologie. Come affrontare tutto questo? Con ulteriore innovazione, ad esempio su droni e satelliti, che costituiscono una grande opportunità per generare nuovi prodotti, servizi, occupati, imprese e reddito”. A tal riguardo, ha ricordato Acierno, “la Puglia si presenta da anni come una Regione all’avanguardia in cui il Distretto ha ideato avviato e realizzato progetti e iniziative altamente innovative, molte delle quali ruotano intorno allo sviluppo e utilizzo dell’aeroporto di Grottaglie”. L’idea da lanciare è quella di un progetto di una fiera, nello scalo tarantino, tutta dedicata agli unmanned. Secondo lo studio, presentato durante i lavori della Fiera, la pandemia ha segnato il passaggio ad un uso più elaborato e diffuso dei droni, tra consegne mediche, monitoraggio e ispezioni remote.  “Lo sviluppo del cluster aerospaziale pugliese attorno a Grottaglie attraverso la promozione sui mercati esteri è una priorità per Ice-Agenzia”, ha spiegato il presidente ICE Carlo Maria Ferro.

Importante intervento è stato quello della della Dottoressa Maria Cristina Falvella, Presidente della Fondazione E. Amaldi, che si occupa, fra l’altro, di trasferimento tecnologico space e di new space economy: “La Fondazione E. Amaldi promuove l’innovazione, il trasferimento tecnologico e la ricerca applicata allo Spazio, che sono elementi essenziali per la crescita e lo sviluppo di prodotti all’avanguardia. Lo Spazio è ormai diventato un settore trasversale, che offre grandi opportunità per la realizzazione di nuove tecnologie abilitanti e applicazioni ad altissima precisione, ma è anche il volano di una nuova economia che punta alla creazione di servizi per il cittadino. I droni, in particolare, sono un esempio virtuoso di trasferimento tecnologico e utilizzo di applicazioni spaziali e il loro sviluppo è un asset per la crescita di nuove realtà industriali, start-up e PMI, che possono oggi avvalersi non solo di bandi pubblici e grant, ma anche partecipare ad iniziative del settore privato, come venture capitals, business angels, crowdfunding, ecc”, ha ribadito la relatrice.

Durante i lavori è intervenuto anche il Sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano che ha ribadito: “Oggi l’aerospazio va ricollegato al momento di difficoltà che stiamo attraversando”, ha esordito il Sottosegretario. “Si tratta di un settore fondamentale e ad altissimo contenuto tecnologico che rappresenta un’eccellenza assoluta delle nostre capacità industriali. In Italia il comparto spazio ed aerospazio genera 12 miliardi di euro (0,7% del PIL) all’anno e impiega 36.000 persone, con un ritorno fino a 7 euro per ogni euro investito e una propensione all’export del 70%”. “Siamo orgogliosi – ha proseguito Di Stefanoche l’Italia sia uno dei 7 Paesi al mondo capace di mettere in orbita satelliti e una delle poche Nazioni al mondo a disporre di un comparto spaziale ed aerospaziale caratterizzato da una filiera completa di sistemi, prodotti e servizi, il che ci conferisce una significativa autonomia strategica”.

Nella nostra visione – ha aggiunto il Sottosegretario – è fondamentale creare delle catene del valore di eccellenza regionali come ha fatto la Puglia, che è riuscita a ritagliarsi un ruolo di primo piano in Italia nel settore spaziale. Il Governo sostiene distretti di questo tipo e intende favorirli anche con gli sgravi fiscali per il Meridione che abbiamo recentemente annunciato”. Sulla recente candidatura di Simonetta Di Pippo a Direttore Generale dell’European Space Agency (ESA) il Sottosegretario ha dichiarato: “Sarebbe la prima donna a capo dell’ESA, ma siamo soprattutto fieri di un curriculum di assoluto rilievo”. “Il Governo e la Farnesina sono in prima linea perché spazio e aerospazio siano settori sempre più di punta della nostra economia, anche per le importanti ricadute in termini di proiezione internazionale”, ha concluso Di Stefano. Ricordiamo anche il ruolo delle istituzioni e del mondo finanziario a sostegno della crescita di tale settore che può generare occupazione innovativa per i giovani del Meridione.

Euromed International Trade ha messo a punto un pacchetto di servizi integrati per le Start-up volti a facilitare e velocizzare la realizzazione d un’idea di business. Per saperne di più contatta i nostri uffici tramite il seguente form:

Ultime news

Il rilancio del Sud Europa: Euromed protagonista ai Meda Meetings

0
Euromed International Trade sarà tra i protagonisti nel prossimo appuntamento del ciclo di incontri Meda Meetings organizzato da ASCAME, l'Associazione delle Camere di Commercio...

Canada e Regno Unito: il futuro commercio comune

0
Il Canada e il Regno Unito intendono sviluppare e ampliare le loro sinergie per continuare a rafforzare le opportunità di business.

La riforma del fallimento rischia di travolgere le imprese

0
Si attende per il 1° Settembre 2021 l'entrata in vigore della riforma del fallimento, un nuovo pacchetto normativo sulla crisi d'impresa

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

0
Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

Euromed è membro della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

0
La società Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica
spot_img

Economia

Canada e Regno Unito: il futuro commercio comune

Il Canada e il Regno Unito intendono sviluppare e ampliare le loro sinergie per continuare a rafforzare le opportunità di business.

La riforma del fallimento rischia di travolgere le imprese

Si attende per il 1° Settembre 2021 l'entrata in vigore della riforma del fallimento, un nuovo pacchetto normativo sulla crisi d'impresa

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

Euromed è membro della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

La società Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img