5.9 C
Rome
sabato, Novembre 26, 2022
spot_imgspot_img

L’acqua che vogliamo tra giovani e sostenibilità

-

- Advertisment -

La Rete Globale Unesco dei Musei dell’Acqua ha indetto il concorso a premi “The Water We Want – L’acqua che vogliamo“, con l’obiettivo di coinvolgere le nuove generazioni nell’esplorazione del patrimonio idraulico ereditato.

L’iniziativa del Global Network of Water Museums (WAMU-NET) permetterà così di collegare le attività educative svolte dai propri membri in tutto il mondo, consentendo ai giovani visitatori dei musei di diventare narratori e attori consapevoli del proprio “futuro liquido“, sia che essi si trovino in Europa o in Africa o nelle Americhe.


L’argomento scelto per questa prima edizione del concorso è, in relazione al tema della Giornata Mondiale dell’Acqua del 2020 (World Water Day), “Acqua e cambiamenti climatici“; nell’elaborazione dei contenuti il WAMU-NET suggerisce di fare riferimento ai patrimoni idraulici del proprio contesto geografico, sia naturali sia culturali, tangibili e/o intangibili e, se possibile, di afferire ad almeno uno degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile (OSS).
Il concorso è rivolto a scuole, istituti didattici (sia formali che informali) e organizzazioni della società civile in tutto il mondo ed è limitato a due categorie di età: studenti di età compresa tra 6 e 12 anni (istruzione primaria) e 13-18 anni (istruzione secondaria).

Con l’aiuto dei propri insegnanti ed educatori di riferimento, gli studenti sono incoraggiati a presentare le loro opere (un disegno, una fotografia o un breve video) a qualsiasi museo dell’acqua / istituzione affiliato alla Rete Globale dei Musei dell’Acqua. In tal senso il Water Museum of Venice e i soggetti aderenti al suo network partecipano attivamente all’iniziativa di WAMU-NET come referenti locali.

Com’è possibile ispirare nuovi comportamenti e attitudini verso l’acqua che siano più rispettosi dell’ambiente?

Come sviluppare nuove consapevolezze verso una scarsità idrica crescente in tutto il globo e verso le conseguenze possibili dei cambiamenti climatici?

Il concorso mira a coinvolgere il pubblico dei giovani visitatori dei musei dell’acqua di tutto il mondo, invitandoli a esplorare in modo creativo l’importanza cruciale del nostro patrimonio idraulico ereditato in relazione agli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile (OSS). Il concorso si propone di stimolare proposte, progetti e soluzioni che partendo da una riflessione sui patrimoni dell’acqua che abbiamo ereditato indichi una via per un futuro più sostenibile.

Bando del concorso: “The Water We Want“.

Ultime news

Anwar Zibaoui Agenzia mediterraneo - Imprese del Sud

Serve un’agenzia turistica che promuova il Mediterraneo

Obiettivo di questa agenzia dovrebbe essere quello di creare e consolidare un marchio unico per l'intero Mediterraneo.
Grecia Canada Ceta ratifica Imprese del Sud

La Grecia verso la ratifica del CETA

Il nuovo potenziale per lo sviluppo di collaborazioni bilaterali tra Grecia e Canada.
Dieta Mediterranea validata nelle Marche Imprese del Sud

Dieta Mediterranea: validata nelle Marche.

0
La Dieta Mediterranea, patrimonio Unesco, validata scientificamente come volano turistico nelle Marche con il Seven Countries Study.
lavoro Medaweek imprese del Sud

Miglioramento delle competenze e riqualificazione: il mercato del lavoro del 21° secolo

Nel mondo del lavoro, le parole d'ordine saranno upskilling e reskilling. Se ne parlerà al prossimo Medaweek 2022.
Crisi Idrica Italia

Crisi Idrica in Italia: quali sono le regioni che sprecano più acqua?

0
L'articolo in questione riguarda i problemi legati alla rete idrica italiana e di conseguenza allo spreco di acqua annuale, evidenziando le regioni in cui lo spreco è maggiore.
spot_img

Economia

La Grecia verso la ratifica del CETA

Il nuovo potenziale per lo sviluppo di collaborazioni bilaterali tra Grecia e Canada.

Sport nel mediterraneo. Il business potrebbe raggiungere il 2% del suo PIL

L'industria dello sport sta mergendo come una delle fonti più potenziali dell'economia dei paesi sulle rive del Mediterraneo.

L’economia della regione mediterranea al centro del Medaweek

L'ultima edizione del MedaWeek, in presenza, del 2019 ha visto la partecipazione di oltre 1.500 uomini d'affari internazionali.

MedaWeek22, aperte le iscrizioni

MedaWeek22, l'appuntamento annuale che ha riunito più di 39.000 uomini d'affari, leader socio-economici globali e imprenditori.
- Advertisement -spot_img