11.5 C
Rome
sabato, Aprile 17, 2021
spot_imgspot_img

L’acqua che vogliamo tra giovani e sostenibilità

-

- Advertisment -spot_img

La Rete Globale Unesco dei Musei dell’Acqua ha indetto il concorso a premi “The Water We Want – L’acqua che vogliamo“, con l’obiettivo di coinvolgere le nuove generazioni nell’esplorazione del patrimonio idraulico ereditato.

L’iniziativa del Global Network of Water Museums (WAMU-NET) permetterà così di collegare le attività educative svolte dai propri membri in tutto il mondo, consentendo ai giovani visitatori dei musei di diventare narratori e attori consapevoli del proprio “futuro liquido“, sia che essi si trovino in Europa o in Africa o nelle Americhe.


L’argomento scelto per questa prima edizione del concorso è, in relazione al tema della Giornata Mondiale dell’Acqua del 2020 (World Water Day), “Acqua e cambiamenti climatici“; nell’elaborazione dei contenuti il WAMU-NET suggerisce di fare riferimento ai patrimoni idraulici del proprio contesto geografico, sia naturali sia culturali, tangibili e/o intangibili e, se possibile, di afferire ad almeno uno degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile (OSS).
Il concorso è rivolto a scuole, istituti didattici (sia formali che informali) e organizzazioni della società civile in tutto il mondo ed è limitato a due categorie di età: studenti di età compresa tra 6 e 12 anni (istruzione primaria) e 13-18 anni (istruzione secondaria).

Con l’aiuto dei propri insegnanti ed educatori di riferimento, gli studenti sono incoraggiati a presentare le loro opere (un disegno, una fotografia o un breve video) a qualsiasi museo dell’acqua / istituzione affiliato alla Rete Globale dei Musei dell’Acqua. In tal senso il Water Museum of Venice e i soggetti aderenti al suo network partecipano attivamente all’iniziativa di WAMU-NET come referenti locali.

Com’è possibile ispirare nuovi comportamenti e attitudini verso l’acqua che siano più rispettosi dell’ambiente?

Come sviluppare nuove consapevolezze verso una scarsità idrica crescente in tutto il globo e verso le conseguenze possibili dei cambiamenti climatici?

Il concorso mira a coinvolgere il pubblico dei giovani visitatori dei musei dell’acqua di tutto il mondo, invitandoli a esplorare in modo creativo l’importanza cruciale del nostro patrimonio idraulico ereditato in relazione agli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile (OSS). Il concorso si propone di stimolare proposte, progetti e soluzioni che partendo da una riflessione sui patrimoni dell’acqua che abbiamo ereditato indichi una via per un futuro più sostenibile.

Bando del concorso: “The Water We Want“.

Ultime news

Nuovi sviluppi per il commercio di vini e alcolici nel Regno Unito

0
Le informazioni per gli alcolici sono utilizzate per identificare l'azienda responsabile legale per l'immissione di un prodotto sul mercato.

Criptovalute e tasse: gli obblighi di comunicazione DAC

0
Le criptovalute sono al centro del nuovo piano d’azione promosso dalla Commissione europea per aggiornare la direttiva in materia di cooperazione amministrativa (DAC)

I prodotti agroalimentari reggono alla sfida del commercio estero

0
Le esportazioni dei prodotti agroalimentari italiani sono state dirette per oltre la metà all’interno dell'Europa con la Germania in testa.

La Canadian Chamber in Italy si rinforza

0
La Canadian Chamber in Italy è pronta a rilanciare la sua attività con un direttivo rafforzato per favorire le relazioni tra Canada e Italia.

Lanciato il Premio UE per le donne innovatrici

Le opportunità create dalle nuove tecnologie e dalle innovazioni dirompenti consentono di poter pensare nel concreto a quella ripresa equa e sostenibile di cui...
spot_img

Economia

Nuovi sviluppi per il commercio di vini e alcolici nel Regno Unito

Le informazioni per gli alcolici sono utilizzate per identificare l'azienda responsabile legale per l'immissione di un prodotto sul mercato.

I prodotti agroalimentari reggono alla sfida del commercio estero

Le esportazioni dei prodotti agroalimentari italiani sono state dirette per oltre la metà all’interno dell'Europa con la Germania in testa.

Lanciato il Premio UE per le donne innovatrici

Le opportunità create dalle nuove tecnologie e dalle innovazioni dirompenti consentono di poter pensare nel concreto a quella ripresa...

Plastic free e car sharing: due proposte per il rilancio

Promuovere il taglio dell'utilizzo di plastiche monouso all'interno delle aziende e incentivare il car sharing per i dipendenti.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img