6.8 C
Rome
sabato, Marzo 2, 2024
spot_imgspot_img

La nuova procedura 2013 per la richiesta DURC online

-

- Advertisment -

DURC e adempimenti delle aziende: digitalizzazione dei servizi INAIL da gennaio 2013: ecco i dettagli, le istruzioni per le imprese e il calendario dei servizi telematici.

Il documento unico di regolarità contributiva (DURC) dal 2 gennaio 2013  può essere richiesto esclusivamente online sul sito Sportello Unico Previdenziale, estendendo alle aziende private l’obbligo già scattato per quelle pubbliche.
L’INAIL ha infatti digitalizzato tale adempimento assieme ad altre procedure a carico delle aziende, che ora diventano completamente informatizzati:

  • Domanda di riduzione del tasso medio di tariffa.
  • Ricorsi in materia di classificazione tariffaria.
  • Denuncia mensile dei contributi di malattia e/o di maternità per il personale delle imprese di navigazione e del settore volo.

Le indicazioni operative sono contenute nella circolare numero 61 del dicembre 2012, che segue altre due circolari (numeri 1 e 43 del 2012) sulle prime fasi del programma. Entro luglio 2013 tutte le comunicazioni fra l’istituto nazionale per l’assicurazione sugli infortuni sul lavoro e i datori di lavoro passeranno online.

DURC online

Tutte le tipologie di richiesta DURCdevono essere effettuate esclusivamente utilizzando l’apposito servizio telematicodisponibile sul sito www.sportellounicoprevidenziale.it. Cliccando su “info” e quindi su “informazioni per l’accesso“, le aziende trovano tutte le istruzioni operative per registrarsi al servizio. Previste procedure differenziate per le diverse categorie di utenti (imprese, consulenti, pubbliche amministrazioni e via dicendo).

Aziende e intermediari:

  • Collegarsi a www.inps.it e accedere al servizio telematico DURC utilizzando l’utenza rilasciata dall’Inps per i servizi online (codice fiscale e PIN) oppure registrandosi 
  • Collegarsi a www.inail.it e accedere al servizio telematico DURC utilizzando l’utenza per i servizi in Punto Cliente (aziende: codice Ditta e PIN; consulenti, professionisti ed Associazioni di categoria: codice utente e password), o registrandosi.
  • L’utente che ha già il codice Ditta/utente e PIN/password rilasciati dall’INAILpuò collegarsi a www.sportellounicoprevidenziale.it e inserire i dati negli appositi campi nell’area accesso utenti (Codice Ditta/utente e PIN/Password).
  • Da www.sportellounicoprevidenziale.it è comunque possibile accedere ed autenticarsi sul portale INPS.

Altri servizi

Vediamo in breve gli altri servizi INAIL che dal 2013 sono passati esclusivamente online:

  • Domanda per la riduzione del tasso medio di tariffa dopo il primo biennio di attività (riduzione per prevenzione OT 24): consente alle aziende, operative da almeno un biennio, che eseguono interventi per il miglioramento delle condizioni di sicurezza e di igiene nei luoghi di lavoro, in aggiunta a quelli minimi previsti dalla normativa in materia (D.lgs. 81/2008) di presentare, entro fine febbraio dell’anno per il quale la riduzione è richiesta, la domanda per ottenere la riduzione del tasso medio di tariffa dopo il primo biennio di attività (riduzione per prevenzione OT 24). Bisogna utilizzare l’apposito servizio online attivo in www.inail.it alla sezione Punto Cliente – Denunce.
  • Domanda per la riduzione del tasso medio di tariffa nei primi due anni di attività (OT 20): consente ai datori di lavoro in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e igiene del lavoro di presentare istanza per ottenere la riduzione del tasso medio di tariffa nei primi due anni di attività (OT 20). Si utilizza l’apposito servizio online attivo in www.inail.it alla sezione Punto Cliente – Denunce presentando domanda all’atto della denuncia dei lavori oppure dopo l’inizio dei lavori (ma non oltre la scadenza del biennio di attività).
  • Presentazione ricorsi in materia di tariffe dei premi: il servizio, già attivo da tempo, consente la presentazione del ricorso al Presidente avverso i provvedimenti in materia di applicazione delle tariffe dei premi. Il ricorso va presentato entro 30 giorni dalla piena conoscenza degli atti impugnati utilizzando l’apposito servizio online attivo in www.inail.it alla sezione Punto Cliente – Ricorsi on line.
  • Denuncia mensile contributi di malattia e maternità per il settore della navigazione: riguarda il personale delle imprese di navigazione e del settore volo, e comprende anche la denuncia riguardante le quote di servizio e i contributi per l’assistenza contrattuale, limitatamente alle convenzioni in essere con l’Istituto. Si utilizzano i servizi online del sito www.inail.it – Navigazione marittima – Servizi on line – “Accesso Area dedicata agli utenti del settore navigazione”- Denuncia contributi malattia e maternità.

Assistenza tecnica

Il Contact center multicanale (Ccm) fornisce informazioni ad aziende e utenti attraverso il numero verde 803.164. A disposizione anche il servizio “INAIL Risponde” (nell’area Contatti del portale www.inail.it) per richiedere informazioni o chiarimenti sull’utilizzo dei servizi online e approfondimenti normativi e procedurali.

Infine solo per il settore marittimo è attivo uno specifico servizio di help-desk per la soluzione di eventuali problematiche di natura tecnica, raggiungibile al seguente indirizzo: helpdesk.navigazione@inail.it.

Tutte le direzioni regionali e le sedi INAIL supporteranno con adeguate iniziative di comunicazione la telematizzazione dei servizi per agevolare gli utenti nel passaggio all’utilizzo esclusivo delle modalità online.

Calendario digitalizzazione

I servizi INAIL saranno interamente online entro il primo semestre 2013. Alcune procedure sono già telematiche dal settembre 2012:

  • Denuncia iscrizione/esercizio per inizio attività con polizza dipendenti e/o artigiani (apertura codice ditta).
  • Denuncia cessazione attività (chiusura codice ditta).
  • Denuncia nuovo lavoro a carattere temporaneo.
  • Denunce retributive contratti di somministrazione.
  • Procedure per il settore navigazione (comunicazione tabella armamento, denuncia retribuzione per l’erogazione di tutte le prestazioni, denuncia prima iscrizione, denuncia riassicurazione in corso d’anno).

I prossimi step sono previsti per aprile e giugno 2013.

tratto da pmi.it

Ultime news

EIC Accelerator 2024 - Imprese del Sud

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e...

0
EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.
Fiscalità internazionale controllate estere - Imprese del sud

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.
Bandi Prima 2024 - Imprese del Sud

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

0
I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo
Europa Digitale - Abilità digitali - Imprese del Sud

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

0
Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
Erasmus+ bando 2024 politiche europee - Imprese del Sud

Erasmus+: bando 2024 per sperimentazioni di politiche europee

0
Istruzione digitale, istruzione e formazione professionali, istruzione degli adulti, istruzione scolastica, micro-credenziali, istruzione superiore, saranno i topic al centro del bando Erasmus+ con scadenza 4 Giugno 2024.
spot_img

Economia

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e piccole e medie imprese

EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
- Advertisement -spot_img