6.8 C
Rome
sabato, Marzo 2, 2024
spot_imgspot_img

La blue economy e l’innovazione del Centro di Competenza Distrettuale

L'iniziativa è legata alla promozione dell'economia del mare attraverso l'innovazione, la tecnologia e le nuove visioni del settore

-

- Advertisment -

Il Centro di Competenza Distrettuale della Sicilia ha siglato un accordo di collaborazione per favorire l’adozione di soluzioni digitali rivolte alle piccole e medie imprese della filiera della pesca e della blue economy.

L’intesa ha l’obiettivo di supportare le imprese associate nel percorso di trasformazione digitale attraverso l’adozione di servizi e piattaforme tecnologiche di nuova generazione in grado di rispondere alle rinnovate esigenze del settore. A tal riguardo, importante diviene le recente collaborazione tra TIM e il Centro di Competenza Distrettuale, la cui mission è anche presidiare l’innovazione tecnologica delle aziende della filiera, centrata sullo sviluppo di soluzioni di information technology, indispensabili per la crescita delle imprese, di servizi di comunicazione a distanza, piattaforme cloud e servizi di assessment digitale che consentono di certificare il livello di digitalizzazione delle aziende.

L’obiettivo è anche quello di potenziare le competenze digitali all’interno delle aziende, promuovendo incontri di formazione sui temi dell’innovazione nell’ambito di “Operazione Risorgimento Digitale”, l’alleanza tra istituzioni e imprese promossa da Tim per favorire la diffusione della cultura digitale.

digital_business

La progettualità si inserisce all’interno del programma di innovazione tecnologico denominato “Smart District“, rivolto allo sviluppo dell’imprenditoria dei distretti industriali, avvalendosi delle competenze specializzate di Noovle per le soluzioni Cloud e di edge computing, Olivetti per l’Internet of Things, Telsy per la Cybersecurity e Sparkle per i servizi internazionali. Grazie a questa partnership gli associati del Centro di Competenza Distrettuale della Sicilia potranno usufruire di condizioni particolari per l’utilizzo di alcune soluzioni offerte da TIM in ambito di Cybersecurity, Cloud, Digital Marketing, Collaboration e Posta Elettronica Certificata.

La digitalizzazione è un asset imprescindibile per le aziende della filiera della Blue Economy, che sempre più guardano all’innovazione per essere sempre competitive in un mercato ogni giorno più complesso. In una fase di rilancio della nostra economia, è fondamentale individuare partner strategici; grazie all’intesa con TIM possiamo fornire servizi atti a sostenere e sviluppare le attività delle aziende del Distretto, che rappresentano un patrimonio di valori, tradizioni e specialità uniche nell’imprenditoria locale e nazionale”, ha dichiarato alla stampa Giovanni Basciano, Presidente del Centro di Competenza Distrettuale.

L’iniziativa è legata alla promozione della blue economy attraverso l’innovazione, la tecnologia, la promozione di nuove visioni del settore e segue i recenti incontri per allargare il panorama geografico di attività. L’anno scorso, il Presidente del Distretto della Pesca e Crescita Blu, Nino Carlino, ed il Presidente del Centro di Competenza Distrettuale, Giovanni Basciano, sono stati in Puglia, a Bari e a Tricase, per una serie di incontri al CIHEAM, di cui fa parte anche lo IAMB, l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari. Fondata nel 1962, CIHEAM è un’organizzazione intergovernativa mediterranea dedicata allo sviluppo sostenibile dell’agricoltura e della pesca, alla sicurezza alimentare e nutrizionale e alle aree rurali e costiere. È composta da 13 Stati membri (Albania, Algeria, Egitto, Francia, Grecia, Italia, Libano, Malta, Marocco, Portogallo, Spagna, Tunisia e Turchia) e opera attraverso i suoi quattro Istituti con sede a Bari, Chania (Grecia), Montpellier (Francia) e Saragozza (Spagna) e il quartier generale con sede a Parigi. CIHEAM collabora con diverse organizzazioni internazionali e regionali.

Domenico Letizia
Domenico Letizia
Giornalista.
Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

EIC Accelerator 2024 - Imprese del Sud

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e...

0
EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.
Fiscalità internazionale controllate estere - Imprese del sud

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.
Bandi Prima 2024 - Imprese del Sud

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

0
I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo
Europa Digitale - Abilità digitali - Imprese del Sud

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

0
Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
Erasmus+ bando 2024 politiche europee - Imprese del Sud

Erasmus+: bando 2024 per sperimentazioni di politiche europee

0
Istruzione digitale, istruzione e formazione professionali, istruzione degli adulti, istruzione scolastica, micro-credenziali, istruzione superiore, saranno i topic al centro del bando Erasmus+ con scadenza 4 Giugno 2024.
spot_img

Economia

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e piccole e medie imprese

EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
- Advertisement -spot_img