12.2 C
Rome
martedì, Marzo 5, 2024
spot_imgspot_img

Irlanda: per l’Alta Corte il CETA non è incostituzionale

Respinto il ricorso dei Verdi: il processo per la ratifica dell'accordo può continuare

-

- Advertisment -

L’Alta Corte irlandese ha respinto un ricorso costituzionale all’accordo economico e commerciale globale CETA tra l’UE e il Canada presentato dal leader del Partito dei Verdi, Patrick Costello.

In una lunga e dettagliata sentenza che respinge il ricorso, il giudice Justice Nuala Butler ha confutato la tesi del ricorrente, secondo la quale “la ratifica del Ceta nel modo proposto sarebbe chiaramente incostituzionale”.

In particolare, nel suo procedimento contro il governo irlandese e il procuratore generale, Costello si scagliava contro il Tribunale degli Investimenti previsto dal Ceta, sostenendo che le protezioni per gli investitori canadesi inserite nel capitolo 8 dell’accordo avrebbero usurpato e sostituito la funzione e la competenza dei tribunali irlandesi in materia giudiziaria e nell’interpretazione delle leggi, come stabilito dagli articoli 15 e 34 della Costituzione.

Il giudice, che ha ascoltato la motivazioni della parte ricorrente per diversi giorni durante lo scorso mese di luglio, ha spiegato che la funzione dei tribunali degli investitori è di decidere in merito ai reclami dei canadesi che investono negli stati membri dell’UE.

Se il trattato sarà ratificato, quindi, entrerà in vigore un codice di regole in base al quale l’Irlanda demanderà al Tribunale degli Investimenti ogni decisione su controversie e questioni giudiziarie legate a nuovi investimenti in Irlanda da parte di aziende canadesi.

Il capitolo del CETA relativo agli investimenti completano la messa in atto dell’accordo garantendo un’efficace gestione delle controversie e dei ricorsi, rafforzando ulteriormente i più elevati standard etici già contenuti nel trattato, e definendo un quadro per l’adozione di interpretazioni vincolanti che potranno facilitare il controllo degli accordi tra le parti.

Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

EIC Accelerator 2024 - Imprese del Sud

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e...

0
EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.
Fiscalità internazionale controllate estere - Imprese del sud

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.
Bandi Prima 2024 - Imprese del Sud

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

0
I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo
Europa Digitale - Abilità digitali - Imprese del Sud

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

0
Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
Erasmus+ bando 2024 politiche europee - Imprese del Sud

Erasmus+: bando 2024 per sperimentazioni di politiche europee

0
Istruzione digitale, istruzione e formazione professionali, istruzione degli adulti, istruzione scolastica, micro-credenziali, istruzione superiore, saranno i topic al centro del bando Erasmus+ con scadenza 4 Giugno 2024.
spot_img

Economia

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e piccole e medie imprese

EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
- Advertisement -spot_img