12.3 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

INAIL. Il Governo aumenta i premi

A partire da luglio 2022, i premi Inail sono diventati più cari per le Imprese. Stangata sul costo del lavoro da parte del Governo.

-

- Advertisment -

I premi Inail sono diventati più cari per le Imprese, a partire da luglio 2022.

E’ quanto emerge dalla circolare 33/2022 dell’Inail, come riporta anche il quotidiano economico ItaliaOggi, che specifica gli importi ai fini del calcolo dei premi assicurativi, nel caso di lavoratori con retribuzione convenzionale.

I nuovi premi, adeguati alla rivalutazione delle rendite dell’1,9% stabilita con decreto 106/2022 del ministero del lavoro restano validi nel periodo dal 1° luglio fino al 30 giugno 2023. Nel settore industria la modifica comporta la fissazione del minimale e massimale di rendita, rispettivamente, nelle misure pari a 17.780,70 e a 33.021,30 euro annui.

Per quanto attiene la retribuzione convenzionale, la prima categoria interessata ai nuovi importi è quella dei lavoratori che hanno la retribuzione convenzionale annuale pari al minimale di rendita.

Tra le categorie troviamo i detenuti e internati; allievi di corsi di istruzione professionale; lavoratori impegnati in lavori socialmente utili e di pubblica utilità; lavoratori impegnati in tirocini formativi e di orientamento; lavoratori sospesi dal lavoro utilizzati in progetti di formazione o riqualificazione professionale; giudici onorari di pace e vice procuratori onorari. Dal 1° luglio la retribuzione convenzionale giornaliera sale a 59,27 euro e quella mensile a 1.481,73 euro.

Per i lavoratori parasubordinati, invece, la base imponibile per il calcolo dei premi assicurativi dovuti è data dai «compensi effettivamente percepiti» nel rispetto del minimale e massimale di rendita. Poiché in questi rapporti non è prevista la prestazione a tempo, l’imponibile non può essere misurato «a giorni di prestazione», pertanto il minimale ed il massimale di rendita vanno divisi in mesi, al fine di confrontarli con il compenso medio mensile determinato dividendo i compensi effettivi per i mesi, o frazioni di mesi, di durata del rapporto di collaborazione. Dal 1° luglio, a seguito della rivalutazione, il minimale mensile sale a 1.481,73 euro e il massimale mensile passa a 2.751,78 euro.

Per gli alunni e gli studenti,  dal 1° luglio il premio assicurativo annuale “a persona” aumenta a 2,84 euro (è stato 2,79 euro fino al 30 giugno scorso). Quindi, considerando che il periodo assicurativo ai fini dell’Inail parte il 1° novembre e termina il 31 ottobre dell’anno successivo, l’importo dovuto per il trascorso anno scolastico 2021/2022 risulta pari a 2,81 euro. Con riferimento al periodo gennaio – ottobre 2022, invece, è dovuta un’integrazione di 0,02 euro rispetto al premio di 2,79 euro già richiesto dall’Inail, in sede di regolazione per lo stesso periodo.

infine per i Dirigenti, la rivalutazione determina una retribuzione convenzionale giornaliera di 110,07 euro e mensile di 2.751,78 euro. In caso di rapporto part-time, la retribuzione convenzionale oraria diventa 13,76 euro.

Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Titolari effettivi Anac Appalti pubblici Imprese del Sud

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.
Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
spot_img

Economia

Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
- Advertisement -spot_img