21.3 C
Rome
lunedì, Maggio 23, 2022
spot_imgspot_img

Il nuovo bando Interreg Italia-Svizzera per il post emergenza

Competitività delle imprese, integrazione delle comunità e della governance transfrontaliera per rispondere all'emergenza coronavirus.

-

- Advertisment -

Il bando Interreg Italia-Svizzera 2020 mette a disposizione oltre 6,6 milioni di euro per la parte italiana e più di 9,7 milioni di CHF per la parte svizzera, destinati al finanziamento di progetti di cooperazione transfrontalieri. Competitività delle imprese, integrazione delle comunità e rafforzamento della governance transfrontaliera per rispondere all’emergenza coronavirus. Sono questi i temi al centro del bando 2020 del programma di cooperazione Interreg Italia-Svizzera V-A 2014-2020. 

Il bando sostiene e finanzia la collaborazione transfrontaliera tra imprese, anche con il coinvolgimento delle loro rappresentanze, centri di ricerca ed enti pubblici, con l’obiettivo di integrare e modernizzare il sistema economico dell’area e di rafforzarne la competitività e incentiva la collaborazione di soluzioni condivise per migliorare la fruizione e la qualità dei servizi socio-sanitari e socio-educativi, in particolare in favore delle persone con limitazioni dell’autonomia, affette da disabilità e a rischio di marginalità. Inoltre, promuove le capacità di coordinamento e collaborazione delle amministrazioni, anche in una logica di governance multilivello, e si propone di migliorare i processi di partecipazione degli stakeholders e della società civile.

Il Programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera 2014-2020 contribuisce agli obiettivi della Strategia Europa 2020 e della Nuova Politica regionale svizzera (NPR), affrontando i bisogni comuni ai due versanti della frontiera e proponendosi di generare un significativo cambiamento nell’area di cooperazione, tanto in termini di crescita della competitività quanto di rafforzamento della coesione economica e sociale. Le domande di adesione sono operative dal 10 dicembre 2020 e fino ad esaurimento delle risorse. La dotazione finanziaria di Programma ammonta a € 157.606.773 di cui € 100.221.466 a valere sul FESR (Fondo Europeo di Sviluppo Regionale) da parte dell’Unione europea, € 18.059.590 di quota nazionale pubblica e privata e di € 39.325.717 di parte svizzera (pari a 42.960.000 CHF dei quali 21.480.000 CHF di finanziamento federale e cantonale).

Il programma emana appositi Bandi  per la raccolta di proposte progettuali, con le cui attività perseguire le proprie finalità. Una programmazione in linea con i regolamenti comunitari, la Nuova Politica regionale svizzera (NPR) e i bisogni comuni, sui due versanti della frontiera.

Euromed International Trade fornisce assistenza nell’accesso ai finanziamenti agevolati, individuato su richiesta, i bandi più adatti alle esigenze delle società e delle imprese. Un network per definire il progetto, sviluppare la rete, presentarlo e gestirlo, nel rispetto delle procedure stabilite dalla Commissione Europea o da altri organismi internazionali.

  • Contattaci per info

  • spot_imgspot_img
    Domenico Letizia
    Domenico Letizia
    Giornalista.
    Scopri l'offertaMedia partner

    Ultime news

    società benefit

    Imprese: incentivi per le società benefit

    A partire dallo scorso 19 maggio e fino al 15 giugno 2022 le imprese presenti sul territorio nazionale che si sono costituite o trasformate in società benefit...
    imprese agricole

    Imprese agricole: via al Fondo investimenti innovativi

    A partire dal 23 maggio e fino al 23 giugno 2022, le micro, piccole e medie imprese agricole potranno richiedere le agevolazioni del Fondo per...
    ceta business forum

    CETA Business Forum: una ricca agenda per i settori del futuro

    Sale l'attesa per il CETA Business Forum, il primo grande evento di business online interamente dedicato ai rapporti tra Unione Europea e Canada: l'appuntamento...

    Circa 600 domande per valorizzare i beni confiscati alla mafia

    Sono state 605 le domande per accedere alle risorse messe a disposizione dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per la valorizzazione di beni confiscati alla...
    south working

    “Il futuro dello smart working parte dal Sud” 

    Dallo scorso 21 aprile 2022 è disponibile in libreria e sulle più importanti piattaforme il libro dell’associazione South Working – Lavorare dal Sud dal...
    spot_img

    Economia

    Imprese: incentivi per le società benefit

    A partire dallo scorso 19 maggio e fino al 15 giugno 2022 le imprese presenti sul territorio nazionale che si sono costituite...

    Imprese agricole: via al Fondo investimenti innovativi

    A partire dal 23 maggio e fino al 23 giugno 2022, le micro, piccole e medie imprese agricole potranno richiedere...

    Calcolo ad alte prestazioni (HPC): le sovvenzioni UE

    Nel quadro del programma Europa Digitale la Commissione europea ha lanciato un invito a presentare proposte per sovvenzioni nel...

    Digitalizzazione Pmi: il nuovo bando DIH-World

    Il progetto europeo DIH-World finanziato da Horizon 2020 ha lanciato il suo secondo bando aperto per esperimenti digitali a...
    - Advertisement -spot_img