7.3 C
Rome
giovedì, Febbraio 2, 2023
spot_imgspot_img

Il Garante della Privacy boccia le norme anti-evasione

-

- Advertisment -

Le misure per la lotta all’evasione fiscale inserite nella manovra di bilancio incassano la bocciatura di Antonello Soro, presidente dell’autorità garante per la protezione dei dati personali.

Intervenendo in Commissione Bilancio al Senato, Soro ha definito le nuove norme, senza mezzi termini, contrarie alla normativa nazionale ed europea, e addirittura controproducenti perché rischiano di scatenare una serie infinita di ricorsi e liti giudiziarie che possono sfiancare lo Stato.

Una delle critiche principali riguarda il rischio che venga ridimensionato, o persino eliminato, il diritto dei cittadini di presentare qualsiasi ricorso all’Agenzia delle Entrate, così come allo stesso Garante, se su tale ricorso gravasse il sospetto di pretestuosità.

Secondo Soro, ridimensionare così drasticamente le possibilità di difesa delle persone risulta illegittimo e per niente utile, dato che nessun ricorso di un contribuente ha mai effettivamente ostacolato l’azione di accertamento di un illecito.

E se le norme europee consentono anche di ridimensionare alcuni diritti dei cittadini, lo Stato che applica una disposizione legislativa deve indicare chiaramente quale diritto viene ridotto, in quali termini e per quale motivo: la Legge di Bilancio, nella sua genericità, per effetto dell’interpretazione di chi la applica potrebbe azzerare troppi diritti, compreso quello di ricorrere contro dati inesatti, rettificati oppure raccolti in modo illegittimo da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Secondo il Garante – inoltre – la norma che ostacola il cittadino richiedente di avere accesso ai suoi dati gestiti dall’Agenzia delle Entrate è in contrasto con lo Statuto del Contribuente (legge 212/2000) che garantisce i cittadini in termini di trasparenza nel rapporto con la Pubblica Amministrazione.

Contestata – infine – la norma che impedisce alle persone di rettificare dati corretti o incompleti rivolgendosi direttamente al soggetto pubblico che custodisce tutte queste informazioni, ma passando attraverso il Garante della Privacy, ossia aggravando le procedure e allungando i tempi per avere un riscontro.

Ultime news

Crisi di impresa cartella nulla - Imprese del sud

Cartella nulla, se l’azienda ha avviato il procedimento della crisi d’impresa

Pretesa dell'Agenzia della riscossione per debiti fiscali ritenuta ridondante poiché i debiti sono già stati inclusi nell'accordo omologato della crisi d'Impresa.
Vino Canada Irlanda etichette salute imprese del sud

Vino: dopo l’Irlanda è il Canada a metterlo al bando.

Il Canadian Centre on Substance Use and Addiction (CCSA) del Canada ha pubblicato recentemente nuove linee guida sull'alcol, raccomandando di ridurre il consumo di...
Fondimpresa Abruzzo nuovo presidente

Fondimpresa Abruzzo. Luciano De Remigis nominato nuovo presdiente

Cambio ai vertici dell’Articolazione Abruzzese di Fondimpresa - Fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.
Direttiva sustainability reporting - Imprese del Sud

Entrata in vigore la direttiva Corporate Sustainability Reporting 

0
La nuova direttiva europea rivede, amplia e rafforza le norme introdotte inizialmente dalla direttiva sulla comunicazione di informazioni non finanziarie.
Smart working iscritto aire fisco

Fisco, iscritto AIRE. Conta la residenza.

Anche se iscritto AIRE, il contribuente paga le tasse, nel luogo di residenza effettiva.
spot_img

Economia

Vino: dopo l’Irlanda è il Canada a metterlo al bando.

Il Canadian Centre on Substance Use and Addiction (CCSA) del Canada ha pubblicato recentemente nuove linee guida sull'alcol, raccomandando...

Codice appalti: La revisione prezzi dei contratti “alla francese”

Il Parlamento discute la possibilità di introdurre un meccanismo di revisione prezzi "alla francese" obbligatorio per tutti i contratti in caso di eventi imprevedibili.

Marche: Stati generali dell’internazionalizzazione

Le Marche ospiteranno gli Stati Generali dell'Internalizzazione dal 16 al 19 giugno a Casale di Colli del Tronto (Ascoli Piceno).

Corte Suprema irlandese. La procedura di ratifica del CETA è incostituzionale

La Corte Suprema irlandese ha dichiarato che gli emendamenti sarebbero necessari per conferire ai tribunali irlandesi il potere di...
- Advertisement -spot_img