8 C
Rome
giovedì, Febbraio 29, 2024
spot_imgspot_img

Il Garante della Privacy boccia le norme anti-evasione

-

- Advertisment -

Le misure per la lotta all’evasione fiscale inserite nella manovra di bilancio incassano la bocciatura di Antonello Soro, presidente dell’autorità garante per la protezione dei dati personali.

Intervenendo in Commissione Bilancio al Senato, Soro ha definito le nuove norme, senza mezzi termini, contrarie alla normativa nazionale ed europea, e addirittura controproducenti perché rischiano di scatenare una serie infinita di ricorsi e liti giudiziarie che possono sfiancare lo Stato.

Una delle critiche principali riguarda il rischio che venga ridimensionato, o persino eliminato, il diritto dei cittadini di presentare qualsiasi ricorso all’Agenzia delle Entrate, così come allo stesso Garante, se su tale ricorso gravasse il sospetto di pretestuosità.

Secondo Soro, ridimensionare così drasticamente le possibilità di difesa delle persone risulta illegittimo e per niente utile, dato che nessun ricorso di un contribuente ha mai effettivamente ostacolato l’azione di accertamento di un illecito.

E se le norme europee consentono anche di ridimensionare alcuni diritti dei cittadini, lo Stato che applica una disposizione legislativa deve indicare chiaramente quale diritto viene ridotto, in quali termini e per quale motivo: la Legge di Bilancio, nella sua genericità, per effetto dell’interpretazione di chi la applica potrebbe azzerare troppi diritti, compreso quello di ricorrere contro dati inesatti, rettificati oppure raccolti in modo illegittimo da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Secondo il Garante – inoltre – la norma che ostacola il cittadino richiedente di avere accesso ai suoi dati gestiti dall’Agenzia delle Entrate è in contrasto con lo Statuto del Contribuente (legge 212/2000) che garantisce i cittadini in termini di trasparenza nel rapporto con la Pubblica Amministrazione.

Contestata – infine – la norma che impedisce alle persone di rettificare dati corretti o incompleti rivolgendosi direttamente al soggetto pubblico che custodisce tutte queste informazioni, ma passando attraverso il Garante della Privacy, ossia aggravando le procedure e allungando i tempi per avere un riscontro.

Ultime news

EIC Accelerator 2024 - Imprese del Sud

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e...

0
EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.
Fiscalità internazionale controllate estere - Imprese del sud

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.
Bandi Prima 2024 - Imprese del Sud

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

0
I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo
Europa Digitale - Abilità digitali - Imprese del Sud

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

0
Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
Erasmus+ bando 2024 politiche europee - Imprese del Sud

Erasmus+: bando 2024 per sperimentazioni di politiche europee

0
Istruzione digitale, istruzione e formazione professionali, istruzione degli adulti, istruzione scolastica, micro-credenziali, istruzione superiore, saranno i topic al centro del bando Erasmus+ con scadenza 4 Giugno 2024.
spot_img

Economia

EIC Accelerator: i bandi del programma di lavoro 2024 a sostegno di start-up e piccole e medie imprese

EIC Accelerator sostiene le aziende nello sviluppo di innovazioni ad alto impatto, con il potenziale di creare nuovi mercati o ampliare quelli esistenti.

Fiscalità internazionale e impatto del Decreto Legislativo n. 209 sulle società controllate estere

Analizziamo le nuove disposizioni legislative e il loro impatto sulla fiscalità internazionale e sulle strategie fiscali delle multinazionali.

Aperte le nuove call PRIMA per progetti di ricerca e innovazione nel Mediterraneo

I bandi Prima mirano ad affrontare gli obiettivi strategici di ricerca e innovazione e a contribuire alla sostenibilità del Mediterraneo

Europa Digitale: annunciate le call 2024, sulle abilità digitali

Scade il 21 marzo 2024, il quinto round di call del programma Europa Digitale incentrate sulle abilità digitali avanzate.
- Advertisement -spot_img