Grecia protagonista della conferenza internazionale su energia e clima

-

- Advertisment -

La  dodicesima Conferenza internazionale su “Energia e cambiamenti climatici” si svolgerà in Grecia presso l’Università Nazionale di Atene (NKUA) dal 9 all’11 ottobre 2019.  L’assemblea è patrocinata dall’Organizzazione per la cooperazione economica del Mar Nero (BSEC) e dall’impianto accademico delle Nazioni Unite (UNAI).

Il paese ellenico vive sulla propria pelle la drammatica situazione ambientale. Di qualche settimana fa è la notizia della morte di migliaia di pesci d’acqua dolce, per lo più carpe, intorno al lago Koroneia, dove il livello dell’acqua è sceso drasticamente a soli 60-80 cm. Oltre all’attuale siccità, un ruolo importante nella drastica riduzione del livello delle acque del lago è stata l’occlusione, con detriti e canne, del canale creato per deviare l’acqua da due canali nel lago e delle chiuse che vengono aperte occasionalmente per far affluire l’acqua a Koroneia.

Eventi che inducono il paese a porre estrema attenzione ai lavori della prossima conferenza su energia e cambiamenti climatici.

La prima sessione dei lavori sarà dedicata agli investimenti nell’energia verde, con l’ obiettivo di riunire responsabili politici e attori del mercato, esplorando, insieme, le opportunità di investimento che sostengano la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio e il raggiungimento del 7 °obiettivo, stabilito dall’ONU, legato allo sviluppo sostenibile.

La seconda sessione dei lavori è stata intitolata la “Sessione scientifica”, dedicata alla presentazione e alla scoperta di ricerche relative all’energia e ai cambiamenti climatici, come già fatto nel corso degli anni precedenti.

I lavori rappresenteranno l’occasione per illustrare e affrontare argomenti importanti legati ai programmi della SDG7.

Durante tale sessione verranno presentati studi e lavori scientifici provenienti dall’Albania, dalla Bulgaria, da Cipro, dalla Grecia, dal Lussemburgo, dal Marocco, dalla Norvegia e dalla Serbia.

Infine, la terza sessione dei lavori riunirà scienziati, politici, e protagonisti del mercato energetico e sarà possibile discutere delle opportunità di finanziamento da parte di programmi internazionali, soprattutto nel quadro di “Horizon 2020” e aumentare l’interazione tra i protagonisti del settore su idee innovative e sulla cooperazione legata a tematiche d’interesse globale.

Il cambiamento climatico e lo sviluppo sostenibile sono due dei problemi mondiali più pressanti della nostra epoca.

Affrontare questi problemi mediante la politica e i provvedimenti, in particolare in paesi con economie in via di sviluppo, richiede una cooperazione internazionale efficace, priva di pregiudizi e aperta a tutte le realtà protagoniste della nostra contemporaneità.

Ultime news

Lavoratrice vessata dai colleghi: il datore dovrà risarcirla

0
La Corte di Cassazione riconosce il dovere di mantenere un ambiente sereno

Bonus 110%: il peso di burocrazia e restrizioni

0
Il Consiglio Nazionale Ingegneri lancia l’allarme alla luce di una analisi di dettaglio sul mercato degli interventi agevolati dall’Ecobonus e dal Sismabonus.

Le nuove opportunità del mercato spagnolo per le imprese italiane

0
Nel Paese sono attivi interessanti strumenti di internazionalizzazione a favore delle imprese interessate al mercato spagnolo.

Malta concede la prima licenza per produrre cannabis

0
L'isola del Mediterraneo punta ad attirare nuovi investimenti nel settore

Veneto: contributi alle PMI per la ripresa del turismo

0
Il bando della Regione a sostegno delle reti di impresa, associazioni e consorzi

Economia

Le nuove opportunità del mercato spagnolo per le imprese italiane

Nel Paese sono attivi interessanti strumenti di internazionalizzazione a favore delle imprese interessate al mercato spagnolo.

Malta concede la prima licenza per produrre cannabis

L'isola del Mediterraneo punta ad attirare nuovi investimenti nel settore

Veneto: contributi alle PMI per la ripresa del turismo

Il bando della Regione a sostegno delle reti di impresa, associazioni e consorzi

Brexit: regole commerciali e attività doganali

Gli operatori che effettuano cessioni verso il Regno Unito potranno recarsi presso gli Uffici delle dogane e capire le nuove regole doganali.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -