8.6 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

Export e-Commerce: dalla Cina corre un treno verso l’Europa

Un nuovo servizio di trasporto merci offre nuove opportunità alle società impegnate negli scambi con l'estero .

-

- Advertisment -

Un treno merci in servizio sulle rotte tra Cina ed Europa, adibito alle esportazioni interaziendali nell’ambito del commercio elettronico internazionale, è partito all’inizio di questo mese dalla municipalità sud-occidentale cinese di Chongqing: si tratta del primo viaggio di questo genere dal grande Paese asiatico.

Come riporta Ansa.it, il convoglio, a pieno carico con a bordo 43 container di prodotti per l’e-commerce internazionale, compresi capi di abbigliamento, elettrodomestici e generi di prima necessità, è diretto in Germania, Polonia e in altri Paesi europei. Al contempo 12 istituzioni direttamente subordinate all’Amministrazione generale cinese delle dogane, incluse le autorità doganali di Chongqing, risultano inserite in un elenco di enti preposti a condurre a livello sperimentale la supervisione delle esportazioni interaziendali nell’ambito del commercio elettronico internazionale.

In materia di ispezioni e procedure di dichiarazione doganale semplificate, le autorità daranno la priorità agli operatori attivi nell’esportazione interaziendale nell’ambito del commercio elettronico internazionale, che potranno godere di uno sdoganamento più efficiente a costi inferiori.

Secondo l’amministrazione dell’interporto e l’ufficio logistico di Chongqing, l’attivazione di questo nuovo servizio di trasporto merci offre una nuova opportunità alle società impegnate negli scambi con l’estero e ne rende più facile e conveniente l’accesso al mercato globale.

In qualità di città pilota in Cina per l’e-commerce internazionale, Chongqing ha attratto oltre 500 società del settore.

L’e-Commerce è tra le soluzioni che Euromed International Trade pianifica e sviluppa per i progetti di internazionalizzazione di un’azienda, nella consapevolezza del legame ormai indissolubile tra la crescita dell’export e i processi di innovazione che le imprese devono implementare per restare al passo con i cambiamenti di un mondo in rapida evoluzione.

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img