21.8 C
Rome
mercoledì, Giugno 29, 2022
spot_imgspot_img

Dati al Fisco dei conti correnti da Ottobre 2013

-

- Advertisment -

Partiranno a Ottobre 2013 i controlli del Fisco sui conti correnti degli utenti: ecco come funzionerà il nuovo strumento per il monitoraggio delle transazioni finanziarie contro l’evasione fiscale.

Entro Ottobre 2013 partirà l’Anagrafe dei movimenti finanziari, il database con le informazioni relative aitransazioni e conti correnti (saldi iniziali e finali e dati identificativi del rapporto) a partire da quelle del 2011.

Entro il 31 Ottobre, dunque, gli intermediari finanziari che dovranno comunicare all’Agenzia delle Entrate le informazioni in questione dovranno per implementare o adattare le piattaforme elettroniche per l’invio dei dati, secondo le specifiche indicazioni del Fisco e del,Garante Privacy.

=>Consulta i criteri per l’invio dei dati finanziari al Fisco

A giorni dovrebbe arrivare il provvedimento direttoriale con il quale l’Agenzia delle Entrate comunicherà la data ufficiale del primo invio dei dati 2011.

Una volta trasmesse le informazioni (prima relative al 2011 e poi al 2012), la comunicazione avverrà ogni anno, con data fissa prestabilita.

Per la trasmissione verrà utilizzata la Posta Elettronica Certificata (PEC) con cui inviare fino a 20 mega (circa un milione di rapporti).

=>Leggi come funziona il controllo sui conti correnti

Nel caso in cui tale canale telematico non fosse sufficiente a completare l’adempimento, l’Agenzia delle Entrate ha messo a punto una specifica piattaforma: il Sistema di Interscambio Dati (SID), al quale gli operatori dovranno registrarsi.

Queste informazioni saranno utilizzate dall’Amministrazione finanziaria per prevenire e combattere l’evasione fiscale.

fonte: www.pmi.it

Ultime news

imprese servizi

Cresce il fatturato delle imprese di servizi

Nel primo trimestre 2022 l’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi cresce del 2,8% rispetto al trimestre precedente; l’indice generale grezzo registra un aumento, in...
bundestag

C’è l’accordo: Germania verso la ratifica del CETA

I tre partiti della coalizione di governo in Germania si sono accordati giovedì scorso per ratificare l'accordo di libero scambio CETA tra l'Unione Europea...
ceta business forum

Il grande successo del CETA Business Forum: ora via al network UE-Canada

Oltre 500 partecipanti (60% europei e 40% canadesi), 50 relatori e più di 30 partner ufficiali provenienti dall'Unione Europea e dal Canada: sono questi...
sviluppo coesione

Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027: le aree tematiche

La programmazione del ciclo 2021-2027 del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (leggi che cos'è) giunge in una fase di forte mobilitazione per...
arif virani

CETA Business Forum: la seconda giornata di incontri

E' iniziata con grande entusiasmo la prima edizione del CETA Business Forum. L'evento di matching online dedicato allo sviluppo di scambi e opportunità tra...
spot_img

Economia

C’è l’accordo: Germania verso la ratifica del CETA

I tre partiti della coalizione di governo in Germania si sono accordati giovedì scorso per ratificare l'accordo di libero...

Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027: le aree tematiche

La programmazione del ciclo 2021-2027 del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (leggi che cos'è) giunge in una...

Al via gli incentivi per le imprese creative

Al via il Fondo del Ministero dello sviluppo economico che incentiva le piccole e medie imprese creative a promuovere...

Nuovo bando canadese per l’innovazione accelerata dei materiali

Il Consiglio Nazionale delle Ricerche Canada (NRC) lancia un bando nell'ambito dei programmi Materials for Clean Fuels and Artificial...
- Advertisement -spot_img