28.8 C
Rome
giovedì, Giugno 30, 2022
spot_imgspot_img

Dall’Umbria nuovo voucher per l’internazionalizzazione

Per rafforzare la capacità delle imprese di operare sui mercati internazionali

-

- Advertisment -

La Camera di commercio dell’Umbria assume un ruolo centrale nel processo di internazionalizzazione delle imprese grazie a un nuovo bando finalizzato a rafforzare la capacità delle imprese di operare sui mercati internazionali.

Descrizione

L’iniziativa promuove la competitività delle Micro, Piccole e Medie Imprese di tutti i settori economici anche attraverso il sostegno all’acquisizione di servizi per favorire l’avvio o lo sviluppo del commercio internazionale nonché attraverso un più diffuso utilizzo di strumenti innovativi, utilizzando la leva delle tecnologie digitali.

Il bando intende finanziare, tramite l’utilizzo di contributi a fondo perduto (voucher) azioni tese a rafforzare la presenza all’estero e alla realizzazione e allo sviluppo di canali e strumenti per la promozione all’estero.

Attività finanziabili

Nello specifico, gli ambiti di attività che possono essere finanziati con i voucher per l’internazionalizzazione delle aziende sono riportati di seguito:

● Percorsi di rafforzamento della presenza all’estero:

– l’ottenimento o il rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie all’esportazione nei Paesi esteri o a sfruttare determinati canali commerciali (es. GDO);

– la protezione del marchio dell’impresa all’estero;

– l’accrescimento delle capacità manageriali dell’impresa attraverso attività formative a carattere specialistico;

– lo sviluppo delle competenze interne attraverso l’utilizzo in impresa di temporary export manager (TEM) e digital export manager in affiancamento al personale aziendale;

– assistenza legale legata all’estero;

● Sviluppo di canali e strumenti di promozione all’estero (a partire da quelli innovativi basati su tecnologie digitali):

– la realizzazione di “virtual matchmaking”, ovvero lo sviluppo di percorsi (individuali o collettivi) di incontri d’affari e B2B virtuali tra buyer internazionali e operatori nazionali, anche in preparazione a un’eventuale attività incoming e outgoing futura;

– l’avvio e lo sviluppo della gestione di business on line, attraverso l’utilizzo e il corretto posizionamento su piattaforme/marketplace/sistemi di smart payment internazionali;

– potenziamento degli strumenti promozionali e di marketing in lingua straniera;

– la realizzazione di campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua estera per favorire le attività di e-commerce;

– laddove possibile, la partecipazione a fiere o eventi con finalità commerciale all’estero (sia in Paesi UE, sia extra Ue) o anche a fiere internazionali in Italia.

Entità del contributo

Le risorse complessivamente stanziate ammontano a euro 100.000,00 e saranno accordate sotto forma di voucher, che avranno un importo unitario massimo di euro 5.000,00: l’entità massima dell’agevolazione non può superare il 70% delle spese ammissibili che devono avere un importo minimo di euro 2.000,00.

Scadenza

Potranno essere finanziate le spese sostenute, al netto d’iva, nel periodo dal 1° gennaio 2021 al 28 febbraio 2022, presentando la domanda entro le ore 18.00 del 22 Novembre 2021.

Per presentare la domanda di finanziamento o sviluppare un progetto di internazionalizzazione finalizzato all’accesso ai fondi rivolgiti al team di Euromed International Trade.

Richiedi maggiori informazioni o una consulenza compilando il seguente form.

spot_imgspot_img
Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

brevetti

Protezione brevetti: il 50% dei proventi resta all’inventore

Un intervento organico a tutela della proprietà industriale che punta a rafforzare la competitività tecnologica e digitale delle imprese e dei centri di ricerca nazionali...

Nuovo bonus per le imprese agricole e agroalimentari

Pronte le regole per fruire del nuovo bonus previsto per il settore dell’agricoltura italiana, ilcredito d’imposta diretto a supportare le reti di imprese agricole...
imprese servizi

Cresce il fatturato delle imprese di servizi

Nel primo trimestre 2022 l’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi cresce del 2,8% rispetto al trimestre precedente; l’indice generale grezzo registra un aumento, in...
bundestag

C’è l’accordo: Germania verso la ratifica del CETA

I tre partiti della coalizione di governo in Germania si sono accordati giovedì scorso per ratificare l'accordo di libero scambio CETA tra l'Unione Europea...
ceta business forum

Il grande successo del CETA Business Forum: ora via al network UE-Canada

Oltre 500 partecipanti (60% europei e 40% canadesi), 50 relatori e più di 30 partner ufficiali provenienti dall'Unione Europea e dal Canada: sono questi...
spot_img

Economia

Nuovo bonus per le imprese agricole e agroalimentari

Pronte le regole per fruire del nuovo bonus previsto per il settore dell’agricoltura italiana, ilcredito d’imposta diretto a supportare...

C’è l’accordo: Germania verso la ratifica del CETA

I tre partiti della coalizione di governo in Germania si sono accordati giovedì scorso per ratificare l'accordo di libero...

Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027: le aree tematiche

La programmazione del ciclo 2021-2027 del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (leggi che cos'è) giunge in una...

Al via gli incentivi per le imprese creative

Al via il Fondo del Ministero dello sviluppo economico che incentiva le piccole e medie imprese creative a promuovere...
- Advertisement -spot_img