12.2 C
Roma
mercoledì, 21 Ottobre 2020

Confcommercio e Regione al lavoro per le imprese del Lazio

-

- Advertisment -

La prossimità alle esigenze concrete degli imprenditori è una priorità della quale Regione e Confcommercio Lazio devono farsi carico con impegno e senso di responsabilità.

Con queste premesse, si sono incontrati l’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Lazio Paolo Orneli ed i vertici di Confcommercio Lazio, capitanati dal Presidente Giovanni Acampora. Un confronto a 360 gradi, molto operativo, che ha definito il campo e le regole di gioco per lo sviluppo economico della Regione nei prossimi 4 anni.

Un primo terreno di lavoro sarà l’emanazione di circolari interpretative delle norme regionali, in base alle proposte concrete che arriveranno anche dalle imprese associate a Confcommercio.

Poi sarà la volta dei regolamenti attuativi sulla media e grande distribuzione, e sulle reti d’impresa: semplificazione delle procedure e rigore nella verifica delle attività svolte saranno i pilastri portanti del nuovo bando sulle reti, per il quale la Regione ha stanziato 15 milioni di euro. Ulteriori 4 milioni saranno a disposizione per la riqualificazione dei mercati rionali.

Altro fronte caldo, quello della digitalizzazione, innovazione e ricerca, e dell’utilizzo dei Fondi Europei. Nel supporto alle imprese su questi bandi, ed anche per quanto riguarda la gestione del credito, Confcommercio giocherà le sue carte per l’innovazione nell’assistenza alle attività economiche. Entro dicembre saranno attivi i nuovi bandi per la digitalizzazione e l’internazionalizzazione delle imprese.


Sempre da Confocommercio Lazio Sud arriva un’altra novità: il passaggio di consegne all’interno del raggruppamento Confmare Lazio Sud, dedicato all’economia del mare. Chistrian Mancini  subentra all’avvocato Ernesto Schiano, con il compito di riorganizzare e sviluppare l’importante gruppo di lavoro fino ad una nuova assemblea elettiva.

Ringrazio l’avvocato Ernesto Schiano per i risultati centrati in questi anni alla guida di Confmare – ha dichiarato il Presidente Acampora – e auguro buon lavoro a Cristian Mancini, persona di grande esperienza e competenza nel settore, che oggi raccoglie con entusiasmo questo nuovo incarico“.

L’economia del mare è una grande opportunità per imprese e territorio che va colta attraverso una Cabina di Regia , che crei vere sinergie e che metta a sistema tutti i protagonisti della Blue economy. Nello specifico del sistema imprenditoriale del Lazio, regione che rappresento: 38.000 le imprese legate alla Blue Economy su 194.516 a livello nazionale.

Non posso che sentirmi onorato – ha replicato  Cristian Mancini – per il prestigioso incarico che mi è stato conferito. Ringrazio il mio predecessore,  l’avvocato Ernesto Schiavo per l’impegno profuso fino a oggi. Sono pronto a mettermi subito a lavoro con la passione e dedizione che mi hanno sempre accompagnato in ogni sfida che mi è stata presentata“.

- Advertisement -

Ultime news

OCSE: l’Italia ha un fisco poco competitivo

0
Nella classifica dei Paesi monitorati l'Italia occupa l'ultima posizione a causa del suo carico fiscale

La Sardegna e le opportunità legate all’acquacoltura

0
In arrivo sei milioni di euro di aiuti alle imprese di pesca e acquacoltura della Regione Sardegna per implementare l'occupazione locale.

Il Decreto Rilancio rinnova l’incentivo “Resto al Sud”

0
Il sostegno a chi fa impresa nel meridione si rinnova con novità specifiche per il 2020.

Le sinergie commerciali con il Regno Unito post Brexit

0
Attualmente, il vero problema economico, commerciale e di export che si sta vivendo con il Regno Unito non è la Brexit ma la pandemia.

Scambi commerciali: la Puglia guarda al Giappone

0
Per due anni di seguito (2018-2019) il Giappone è il Paese verso il quale è maggiormente cresciuto l’export italiano

Economia

Il Decreto Rilancio rinnova l’incentivo “Resto al Sud”

Il sostegno a chi fa impresa nel meridione si rinnova con novità specifiche per il 2020.

Le sinergie commerciali con il Regno Unito post Brexit

Attualmente, il vero problema economico, commerciale e di export che si sta vivendo con il Regno Unito non è la Brexit ma la pandemia.

Scambi commerciali: la Puglia guarda al Giappone

Per due anni di seguito (2018-2019) il Giappone è il Paese verso il quale è maggiormente cresciuto l’export italiano

Autoimprenditorialità under 30: i nuovi incentivi

L'attuale esecutivo ha dato inizio a procedure di semplificazioni volte a promuovere l’autoimprenditorialità dei giovani al di sotto dei 30 anni.

Scambi commerciali: la Puglia guarda al Giappone

Per due anni di seguito (2018-2019) il Giappone è il Paese verso il quale è maggiormente cresciuto l’export italiano

Autoimprenditorialità under 30: i nuovi incentivi

L'attuale esecutivo ha dato inizio a procedure di semplificazioni volte a promuovere l’autoimprenditorialità dei giovani al di sotto dei 30 anni.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -