22.8 C
Rome
lunedì, Giugno 21, 2021
spot_imgspot_img

Beni immateriali non a bilancio: ok alla rivalutazione

Lo conferma l'Agenzia delle Entrate in risposta a un interpello

-

- Advertisment -spot_img

I beni immateriali potranno essere rivalutati anche se non sono mai stati iscritti in bilancio: lo conferma l’Agenzia delle Entrate, in risposta all’interpello 904-2406/2020 del 22/12/2020.

Questo intervento apre scenari interessanti, data la frequenza con cui le imprese risultano essere titolari di beni immateriali quali marchi, brevetti e know-how senza che i costi sostenuti per la loro realizzazione, il loro accrescimento e il relativo mantenimento siano stati mai capitalizzati.

Secondo l’Agenzia, invece, se il bene immateriale esiste ed è giuridicamente tutelato dovrebbe essere rivalutabile a prescindere da come i relativi costi sono stati contabilizzati.

In particolare, per quanto riguardo il know-how, per il quale la prova della tutela legale è più difficile da fornire, saranno avvantaggiate quelle imprese che hanno concluso un accordo di ruling con l’Agenzia al fine di agevolare questa tipologia di intangibile ai sensi del regime Patent Box. Essendo infatti la tutela giuridica il presupposto dell’agevolazione Patent Box, l’accordo raggiunto potrebbe essere utilizzato come “prova” di questa tutela.

Come riporta Italia Oggi, l’Agenzia delle Entrate si è espressa con questo parere nei confronti di una società titolare di un know-how aziendale giuridicamente tutelato, la quale aveva presentato un’istanza in quanto il bene immateriale non è mai iscritto in bilancio dal momento che i relativi costi sono stati sempre spesati a conto economico. La società ha dunque chiesto in merito alla possibilità di procedere comunque alla rivalutazione, trovando risposta affermativa.

La rivalutazione dei beni di un’impresa consiste nell’aumento del valore di componenti attivi del patrimonio rispetto a quanto venivano stimati nell’iscrizione originaria a bilancio al sussistere di particolari condizioni: l’estensione ai beni immateriali non iscritti a bilancio potrebbe portare a diverse imprese una boccata d’ossigeno in un momento difficile.

spot_imgspot_img
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010, nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa, realizzando approfondimenti e focus per diversi quotidiani, e collaborando nelle attività di comunicazione per un'associazione di categoria in Veneto
- Partner -spot_img
- Media partner -Media partner

Ultime news

È reato di omessa dichiarazione se l’interesse economico è in Italia

Sussiste il reato di omessa dichiarazione, per il contribuente che risiede formalmente in un Paese straniero ma che mantiene il centro vitale degli affari...

Premio Mediterraneo della Sostenibilità: aperte le candidature

0
Un'ottima opportunità per numerose imprese del Sud Mediterraneo arriva dalla prima edizione di WeMed, il Premio Mediterraneo per la Sostenibilità, un'iniziativa faro della strategia...

La rinascita del Messico con gli accordi commerciali

0
Tra le opere più importanti ricordiamo il “Treno Maya”, linea ferroviaria da oltre 1.500 chilometri.
fuga_italia

Italia, il “Bel Paese” per anziani e garantiti: e i giovani scappano

0
Nel 2020, in Italia, nonostante la pandemia è aumentata la soddisfazione per la vita nel complesso. Lo certifica l’Istat con il report La soddisfazione...
criptovalute

Critpovalute a rischio riciclaggio: il fisco USA vuole i dati

0
Gli Stati Uniti hanno reso obbligatorio segnalare all'Agenzia delle Entrate le operazioni in criptovalute che valgono più di 10 mila dollari. L'iniziativa fa parte...
spot_img

Economia

La rinascita del Messico con gli accordi commerciali

Tra le opere più importanti ricordiamo il “Treno Maya”, linea ferroviaria da oltre 1.500 chilometri.

Commercio Italia-Stati Uniti durante la pandemia: i numeri

Sono diverse le attività, che impegnano le imprese italiane, che hanno subito una cancellazione dagli organizzatori e che sono riprogrammate in formato digitale.

IDE e filiere: il connubio vincente per l’Italia

Gli Investimenti Diretti Esteri (IDE) continuano a crescere e si confermano l'elemento chiave per il rilancio economico del Paese....

Aria di rilancio per i distretti industriali del Veneto

Formazione, innovazione e reshoring sono i tre assi per la ripartenza dei distretti italiani e l'esempio del Veneto può rappresentare un caso studio di eccellenza.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img