27.5 C
Rome
giovedì, Giugno 24, 2021
spot_imgspot_img

Bando ICT per tutti, ancora aperto con riserva

-

- Advertisment -spot_img

I dettagli e le modalità di partecipazione al bando “ICT per tutti” che rimarrà ancora aperto, anche se con riserva, fino al 30 giugno 2014.

Aperti il 20 gennaio i termini per la partecipazione al bando “ICT per tutti” che finanzia i progetti per l’acquisto di nuovi software e/o servizi ICT per il miglioramento della gestione aziendale a tutti i livelli, a supporto delle strategie competitive delle micro, piccole e medie imprese. Le domande vanno presentate esclusivamente per via telematica entro il 30 giugno 2014 ma a poche ore dall’avvio si è già registrato un probabile esaurimento dei fondi disponibili (10 milioni di euro). Dunque le imprese che intendano chiedere un finanziamento devono affrettarsi a partecipare all’avviso pubblico, anche se avviso della Filas ha già reso noto che le richieste già pervenute assorbono, in via previsionale, il totale del finanziamento stanziato e che pertanto le ulteriori domande verranno accolte con riserva.

Assistenza:

Imprese del Sud, offre la propri assistenza ad individuare le migliori soluzioni open source, per la gestione dei processi aziendali, nonché affiancare i beneficiari nella redazione delle domande. Per info potete contattarci cliccando qui: INFO BANDO ICT oppure chiamare ai nostri numeri,Tel: +39 081 19463208 – Fax: +39 081 0113728 – email: info@impresedelsud.it

Beneficiari
Possono partecipare al bando:

micro, piccole e medie imprese (PMI);
imprese sociali;
cooperative sociali;
imprese artigiane.
L’obiettivo è migliorare la competitività e l’innovazione di questo tipo di imprese attraverso una migliore gestione delle risorse e del marketing.

Progetti finanziabili
È previsto che il progetto abbia una durata massima di 12 mesi. Sono finanziabili i progetti che prevedono l’adozione di prodotti/servizi ICT:

basati su tecnologie open source e sull’uso di Internet per semplificare e migliorare la gestione aziendale;
per relazioni con fornitori e clienti, di marketing e di gestione della comunicazione aziendale basate sull’interazione e la collaborazione attraverso internet;
per agevolare la fatturazione elettronica da parte delle imprese;
per gestire i processi interni dell’impresa basati sull’erogazione di servizi attraverso Internet;
per ottimizzare prodotti e/o processi produttivi;
per adottare strumenti e apparecchiature, hardware e software, che favoriscano dei prototipi e la produzione di oggetti ingegneristici ed artigianali, secondo i principi dei “Makers”.
Spese ammissibili
Sono ammissibili le spese al netto dell’IVA relative a:

consulenze specialistiche per lo sviluppo e l’adozione di tecnologie ICT;
servizi per l’acquisizione di potenza di calcolo strumentale allo sviluppo dei prodotti o servizi;
acquisto di software, hardware e apparati di comunicazione;
costi per personale dipendente;
costi di commesse di servizio per attività svolte da Atenei e da Organismi di Ricerca;
spese generali nel limite massimo del 5% del valore complessivo del progetto di spesa approvato.
Finanziamento
L’agevolazione concessa si traduce in un contributo economico erogato in un’unica soluzione fino ad un massimo di 100 mila euro a progetto. La percentuale di costi coperti dal finanziamento si differenzia a seconda della tipologia di impresa richiedente:

70% dell’investimento per le micro imprese;
60% dell’investimento per le piccole imprese;
50% dell’investimento per le medie imprese.
Presentazione delle domande
Per la presentazione delle domande di adesione è necessario utilizzare il formulario disponibile sul sito Filas.it disponibile alla sezione “Bandi” allegando, sempre in formato elettronico, la documentazione richiesta nel formulario. Per informazioni è possibile consultare l’Avviso Pubblico “ICT per tutti” o contattare il numero verde Informa POR 800 914 625.

info tratta da www.pmi.it

Ultime news

Rapporti Canada Italia

Canada-Italia: la condivisione di progetti innovativi

0
Tutte le domande pervenute sono state esaminate e valutate dall’Ambasciata del Canada in Italia, con la collaborazione di esperti del settore.

E-commerce: dal 1° Luglio nuove regole per la gestione IVA

0
E’ stato pubblicato nella Gazzetta ufficiale del 15 giugno 2021 il decreto di recepimento della direttiva UE 2017/2455/Ue (“direttiva e-commerce”)  che dal 1° luglio modificherà le procedure per la...

Approvvigionamento materie prime: UE e Canada contro il modello cinese

0
Anche nel corso dell'ultimo G7, Canada ed Europa hanno rivendicato una propria linea di azione commerciale criticando apertamente le politiche della Cina.

In vigore la nuova direttiva UE sul diritto d’autore

0
Dopo un lungo iter parlamentare cominciato nel febbraio 2020, il Parlamento italiano ha dato il via libera al disegno di Legge di delegazione europea...

Sovvenzioni UE per innovazione: PMI catalane al top

0
La Catalogna è la prima regione in Europa per numero di PMI che hanno ricevuto sovvenzioni per progetti di innovazione dalla Commissione europea (CE)....
spot_img

Economia

Digitalizzazione delle imprese agricole: i nuovi fondi

L'obiettivo è quello di sviluppare le imprese agricole, sostenendo la diffusione della dell'agricoltura di precisione e delle tecnologie di agricoltura 4.0.

Fondo SIMEST: aumenta la dotazione

Come già noto, lo scorso 3 Giugno 2021 è partita Fondo 394-81 gestito da SIMEST per finanziare i progetti di...

La Spagna rilancia l’automotive sostenibile e di qualità

Milioni di auto elettriche già in circolazione richiedono centraline di ricarica distribuite regolarmente per l’intero territorio

Innovation Fund: il bando per l’innovazione industriale ecologica

Innovation Fund è uno dei più grandi programmi di finanziamento al mondo per il sostegno di tecnologie innovative a basse emissioni di sostanze inquinanti.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img