18.4 C
Rome
venerdì, Maggio 27, 2022
spot_imgspot_img

Azienda canadese lancia le uova vegane ricavate da fagioli

Il prodotto innovativo sarà lanciato anche in Europa

-

- Advertisment -

Nabati Foods, un’azienda di prodotti alimentari a base vegetale con sede a Vancouver, ha ampliato la sua linea di produzione con le nuove uova vegane. Il prodotto, chiamato Nabati Plant Eggz, è un liquido ricavato da fagioli di lupino e proteine di pisello, adatto all’utilizzo in sostituzione dell’uovo sbattuto come base per la preparazione di frittate, omelette, pasta all’uovo e numerose altre ricette.

Come riporta la Canadian Chamber in Italy, camera di commercio di riferimento per l’imprenditoria canadese in Italia, Nabati sta depositando un brevetto in Canada, Stati Uniti e Australia per la produzione e distribuzione di questo nuovo preparato in via esclusiva, e si prepara a lanciare il prodotto in tutto il mondo entro la fine dell’anno.

L’azienda canadese sta entrando così nella fetta di mercato rappresentata dalle alternative vegane alle uova, con un prodotto privo di soia e senza glutine, che si appresta a entrare anche in Europa e in Cina subito dopo il lancio nei Paesi anglosassoni.

Il nuovo Plant Eggz, questo il nome del prodotto innovativo, ha una lista di ingredienti unica rispetto ad altri prodotti vegani già presenti sul mercato. L’alternativa all’uovo più famosa, il JUST Egg sviluppato dall’azienda americana Eat Just, usa fagioli mung come base. Altre marche di uova vegane hanno invece usato ingredienti come l’aquafaba o l’acqua di ceci.

La nostra formulazione esclusiva contiene proteine vegetali con due ingredienti in grado di fornire gusto e consistenza, liberando il prodotto da soia e glutine, elementi che molte persone evitano nel loro regime alimentare derivate da fagioli lupini e piselli” ha commentato il CEO di Nabati, Ahmad Yehya.

Va ricordato che i fagioli lupini sono popolari nella cucina mediterranea, dove vengono spesso consumati in salamoia. E la prima azienda a commercializzare questo prodotto in buste monodose è stata la statunitense Brami.

Secondo Nabati, l’uso di fagioli lupini e proteine di piselli offre anche un profilo nutrizionale migliore. Ogni porzione di Plant Eggz contiene 6 grammi di proteine, 2 grammi di fibre ed è una buona fonte di vitamine E, B12, A e riboflavina. Può essere strapazzato o usato per preparare piatti salati a base di uova come le frittate, e sarà distribuito in bottiglie da 355 ml.

Secondo la società di ricerche di mercato statunitense EMR, il settore globale delle uova a base vegetale dovrebbe crescere di quasi il 6% fino al 2026 per raggiungere circa 1,48 miliardi di dollari di valore. Questo perché l’innovazione in chiave vegana, dopo il dominio delle alternative alla carne, si sta spostando rapidamente verso i sostituti di altri elementi di origine animale come i latticini e, appunto, le uova.

Yehya ha aggiunto che l’espansione di Nabati nel settore delle uova è solo una parte della continua crescita dell’azienda nella sua gamma di prodotti vegani, che include alternative alla carne come pollo, polpette di hamburger, fondi di manzo e pesce fatto con proteine di pisello, oltre che alternative al formaggio e dessert vegani a base di cocco.

spot_imgspot_img
Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

turismo unesco

Turismo, al via il “Fondo siti UNESCO e città creative”

Con l’obiettivo di rilanciare il settore turistico-culturale, attraverso il finanziamento di progetti per lo sviluppo dell’attrattività e delle presenze turistiche, è stato istituito il “Fondo...
crisi

Effetti Covid: autonomi in agonia, cresce il lavoro nero

Ormai è una lenta agonia quella che sta vivendo il mondo del lavoro autonomo. Gli effetti economici provocati dal Covid sono stati pesantissimi. Dal...
DORA

Finanza digitale e sicurezza: raggiunto accordo provvisorio sul DORA

A fronte dei rischi sempre più elevati di attacchi informatici, l'UE sta rafforzando la sicurezza informatica di entità finanziarie come banche, compagnie assicurative e...
ict

Il settore ICT è protagonista della trasformazione digitale

Anitec-Assinform, l’Associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell’ICT e InfoCamere, la società delle Camere di Commercio italiane per l’innovazione digitale, hanno presentato...
società benefit

Imprese: incentivi per le società benefit

A partire dallo scorso 19 maggio e fino al 15 giugno 2022 le imprese presenti sul territorio nazionale che si sono costituite o trasformate in società benefit...
spot_img

Economia

Turismo, al via il “Fondo siti UNESCO e città creative”

Con l’obiettivo di rilanciare il settore turistico-culturale, attraverso il finanziamento di progetti per lo sviluppo dell’attrattività e delle presenze...

Effetti Covid: autonomi in agonia, cresce il lavoro nero

Ormai è una lenta agonia quella che sta vivendo il mondo del lavoro autonomo. Gli effetti economici provocati dal...

Il settore ICT è protagonista della trasformazione digitale

Anitec-Assinform, l’Associazione di Confindustria che raggruppa le principali aziende dell’ICT e InfoCamere, la società delle Camere di Commercio italiane...

Imprese: incentivi per le società benefit

A partire dallo scorso 19 maggio e fino al 15 giugno 2022 le imprese presenti sul territorio nazionale che si sono costituite...
- Advertisement -spot_img