23.4 C
Rome
domenica, Agosto 1, 2021
spot_imgspot_img

Aria di rilancio per i distretti industriali del Veneto

Numerosi distretti, come quelli dell'abbigliamento nella Regione Veneto, prevedono una ripartenza economica verso la fine dell'anno 2021.

-

- Advertisment -

L’attualità economica e commerciale italiana per la promozione delle eccellenze all’estero vede l’intensificarsi del dibattito sull’efficacia dei distretti industriali e sulla valorizzazione della filiera locale ad essi legati. Numerosi distretti, come quelli dell’abbigliamento, prevedono una ripartenza economica verso la fine dell’anno 2021. L’emergenza economica conseguenza dell’emergenza sanitaria ha posto numerosi interrogativi agli analisti economici che monitorano il futuro e le prospettive dei distretti economici. Per i distretti dell’abbigliamento della Regione Veneto, in alcuni cluster si respira un profumo di rilancio, limitato all’alto di gamma femminile.

Boom dell'abbigliamento: numeri d'oro per il distretto - Il Tirreno Empoli

Analizzando il caso specifico del Veneto, attorno all’area leader di Treviso, esiste una produzione qualificata e diffusa tra le province di Vicenza, Padova e Venezia. Nell’ultimo quadrimestre del 2020, secondo i dati di Unioncamere Veneto, la produzione era diminuita del 2,4% (-13,8% il fatturato) e le previsioni indicavano un ulteriore peggioramento trimestrale nell’ordine del 6,5% ma il comparto dell’abbigliamento femminile, fortemente legato alle griffe soprattutto francesi, ha mantenuto eccellenti livelli produttivi, invertendo il trend previsto dagli analisi durante le fasi più acute dell’emergenza sanitaria. 

L'Italia dei Distretti Tessili

Formazione, innovazione e reshoring sono i tre assi per la ripartenza dei distretti italiani e l’esempio del Veneto può rappresentare un caso studio di eccellenza. Il distretto del tessile si estende da Valdagno (provincia di Vicenza) a Treviso, nella cui provincia riguarda oltre 30 comuni. L’industria dell’abbigliamento trevigiana presenta una forte bipolarizzazione tra imprese piccole-piccolissime e medio-grandi. Una realtà assai dinamica, con ambienti di lavoro fatti di ritmi molto elevati. Nel distretto del tessile la propensione all’export è molto forte e la qualità di prodotto elevata: “per quest’ultima ragione il cliente estero gradisce un rapporto fiduciario diretto con il produttore trevigiano, ottenendo per questa via altresì garanzia di conformità alle sue richieste e rispetto dei tempi di consegna”. Pur essendo allora le vendite concluse direttamente nel distretto del tessile, a volte sono presenti anche appoggi a proprie forze di vendita all’estero ed in certi casi si costituiscono società con partner stranieri. Quest’orientamento e l’impegno alla salvaguardia del “made in Italy” fanno sì che la fase di design e concettuale sia utile a promuovere all’estero il distretto del tessile

Come per il distretto della bioedilizia, si tratta di un insieme di imprese del settore moda prevalentemente trevigiane, ma allargate territorialmente a tutta la regione che hanno aderito al Patto di sviluppo del distretto imprese con l’adesione da parte di aziende di tutte le province del Veneto. 

spot_imgspot_img
Domenico Letiziahttps://www.domenicoletizia.it/
Giornalista, scrive per il quotidiano "L’Opinione delle Libertà", e analista economico e geopolitico. Ricercatore e social media manager del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.
- Media partner -Media partner

Ultime news

L’appello di UNCI Agroalimentare: “Salviamo la pesca a strascico”

I danni ambientali, il depauperamento delle acque, le compromissioni degli habitat marini, l’alterazione delle biodiversità e lo sfruttamento degli stock ittici hanno un colpevole:...

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

0
È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo di fornire finanziamenti iniziali per...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

0
La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

Illegittimo il recupero non fondato su gravi incongruenze

0
Risulta illegittimo un recupero fiscale che non sia fondato su gravi incongruenze, le quali devono considerare la storia del contribuente e l'andamento del mercato...

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

0
L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.
spot_img

Economia

TruBlo: finanziamenti per sviluppo software e blockchain

È stata lanciata la seconda open call del progetto TruBlo, parte dell'iniziativa NGI (Next Generation Internet), che ha l'obiettivo...

Una nuova visione per il turismo europeo green e digitale

La competitività del settore è strettamente legata alla sua sostenibilità poiché la qualità delle destinazioni turistiche dipende fondamentalmente dal loro ambiente naturale e dalla loro comunità locale.

I nuovi bandi Horizon tra spazio, verde e digitalizzazione

L’edizione di quest'anno è stata particolarmente importante poiché ha segnato ufficialmente l’avvio di Horizon Europe, il Programma quadro per la R&I europea per il settennio 2021-2027.

Appalti pubblici: l’UE invita alla rivoluzione

La Commissione europea ha proposto un documento di orientamento che illustra gli aspetti che gli acquirenti pubblici dovrebbero conoscere...
- Advertisement -spot_img