7.3 C
Rome
giovedì, Febbraio 2, 2023
spot_imgspot_img

Anonimetro anti evasori: “sospesa” la tutela della privacy

Il Governo si libera dalle norme europee

-

- Advertisment -

Altro che tutela della privacy. Il Ministero dell’Economia e delle Finanze non vuole ostacoli nella lotta all’evasione fiscale, tanto da introdurre modifiche al codice sulla protezione dei dati personali. Attraverso lo schema di regolamento denominato “anonimetro”, il Ministero fa appello a obiettivi “rilevanti” d’interesse pubblico, ossia la possibilità di scovare gli evasori tramite algoritmi e controlli incrociati, per limitare e differire i diritti dei contribuenti rispetto al regolamento UE sulla tutela dei dati personali.

Ma non solo: una seconda disposizione stabilisce che per le attività di analisi del rischio in relazione all’utilizzo dei dati contenuti nei rapporti finanziari “l’Agenzia delle entrate, anche previa pseudonimizzazione dei dati personali, si avvale delle tecnologie, delle elaborazioni e delle interconnessioni con le altre banche dati di cui dispone, allo scopo d’individuare criteri di rischio utili per far emergere posizioni da sottoporre a controllo e incentivare l’adempimento spontaneo.

I diritti dei contribuenti esclusi riguardano:

– la possibilità di ottenere dal titolare del trattamento la conferma che sia o meno in corso un trattamento dei propri dati;
– la possibilità di ottenere una limitazione del trattamento dei propri dati;
– la possibilità di opporsi al trattamento dei propri dati in presenza di motivi legittimi o connessi alla sua situazione particolare.

Sono invece differiti l’esercizio dei diritti di accesso ai dati e alle informazioni previsti dall’articolo 15, lettere a), b), c), e) e g) del Regolamento e l’esercizio del diritto di ottenere una copia dei dati personali oggetto di trattamento. Tale differimento vale fino al momento in cui il contribuente ha notizia che il trattamento nei suoi confronti si è esaurito perché raggiunto da un processo verbale di constatazione o da un atto similare.

In alcuni casi tali limitazioni o differimenti dei diritti dei contribuenti potranno essere esercitati tramite ricorso al Garante della Privacy.

Di fatto il Governo rende quindi più agevole per l’utilizzo massivo dell’algoritmo e dell’intelligenza artificiale nella lotta all’evasione, mentre il codice europeo sulla privacy resterà alla finestra. Peccato solo che poi, nei confronti dei cittadini e delle imprese, l’Europa impone un’applicazione nei minimi dettagli di tutte le disposizioni legate alla privacy, come unica condizione per salvarsi da multe salatissime.

Fonte: Italiaoggi.it

Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Iscriviti alla nostra newsletter

Ultime news

Crisi di impresa cartella nulla - Imprese del sud

Cartella nulla, se l’azienda ha avviato il procedimento della crisi d’impresa

Pretesa dell'Agenzia della riscossione per debiti fiscali ritenuta ridondante poiché i debiti sono già stati inclusi nell'accordo omologato della crisi d'Impresa.
Vino Canada Irlanda etichette salute imprese del sud

Vino: dopo l’Irlanda è il Canada a metterlo al bando.

Il Canadian Centre on Substance Use and Addiction (CCSA) del Canada ha pubblicato recentemente nuove linee guida sull'alcol, raccomandando di ridurre il consumo di...
Fondimpresa Abruzzo nuovo presidente

Fondimpresa Abruzzo. Luciano De Remigis nominato nuovo presdiente

Cambio ai vertici dell’Articolazione Abruzzese di Fondimpresa - Fondo interprofessionale per la formazione continua di Confindustria, Cgil, Cisl e Uil.
Direttiva sustainability reporting - Imprese del Sud

Entrata in vigore la direttiva Corporate Sustainability Reporting 

0
La nuova direttiva europea rivede, amplia e rafforza le norme introdotte inizialmente dalla direttiva sulla comunicazione di informazioni non finanziarie.
Smart working iscritto aire fisco

Fisco, iscritto AIRE. Conta la residenza.

Anche se iscritto AIRE, il contribuente paga le tasse, nel luogo di residenza effettiva.
spot_img

Economia

Vino: dopo l’Irlanda è il Canada a metterlo al bando.

Il Canadian Centre on Substance Use and Addiction (CCSA) del Canada ha pubblicato recentemente nuove linee guida sull'alcol, raccomandando...

Codice appalti: La revisione prezzi dei contratti “alla francese”

Il Parlamento discute la possibilità di introdurre un meccanismo di revisione prezzi "alla francese" obbligatorio per tutti i contratti in caso di eventi imprevedibili.

Marche: Stati generali dell’internazionalizzazione

Le Marche ospiteranno gli Stati Generali dell'Internalizzazione dal 16 al 19 giugno a Casale di Colli del Tronto (Ascoli Piceno).

Corte Suprema irlandese. La procedura di ratifica del CETA è incostituzionale

La Corte Suprema irlandese ha dichiarato che gli emendamenti sarebbero necessari per conferire ai tribunali irlandesi il potere di...
- Advertisement -spot_img