18.7 C
Rome
giovedì, Dicembre 8, 2022
spot_imgspot_img

Smart Money: il nuovo sostegno alle start-up innovative

Le nuove modalità attuative degli interventi agevolativi in favore delle start-up innovative e l'importanza di una buona consulenza.

-

- Advertisment -

Importanti novità per i giovani imprenditori della nostra Penisola. Recentissima è la pubblicazione in Gazzetta ufficiale, del 14-12-2020, il decreto del Ministero dello sviluppo economico che definisce le modalità attuative degli interventi agevolativi in favore delle start-up innovative. La misura è nota come Smart Money e prevede 9,5 milioni di euro di risorse disponibili per la concessione di contributi a fondo perduto finalizzati all’acquisizione di servizi prestati da parte di incubatori digitali, business angels, soggetti pubblici e privati operanti nello sviluppo di imprese innovative e acceleratori tecnologici. L’obiettivo è sostenere le spese connesse alla realizzazione di un piano di attività e di sviluppo, nonché favorire investimenti nel capitale di rischio delle start-up innovative.

La pubblicazione del decreto del 18 settembre 2020, che ha come oggetto “Condizioni, modalità e termini per la concessione alle start-up innovative di agevolazioni finalizzate all’acquisizione di servizi prestati dagli attori dell’ecosistema dell’innovazione” aggiunge un ulteriore tassello per la concretizzazione delle misure di sostegno al mondo delle start-up. A fronte dell’investimento nel capitale di una start-up innovativa già destinataria del contributo per la realizzazione di piani di attività è riconosciuta un’ulteriore agevolazione nella forma di contributo a fondo perdutoin misura pari al 100% dell’investimentonel limite complessivo di 30.000,00 euro per impresa.

Inoltre, possono accedere alle agevolazioni anche le persone fisiche che intendono costituire una  start-up innovativa, purché l’impresa sia formalmente costituita entro e non oltre trenta giorni dalla data della comunicazione di ammissione alle agevolazioni ed entro il medesimo termine, l’impresa  deve inoltrare domanda di iscrizione al registro delle imprese, sia nella sezione ordinaria, sia nella sezione speciale. L’effettiva iscrizione nella predetta sezione speciale del registro delle imprese deve essere dimostrata alla data di richiesta di erogazione dell’agevolazione.

La startup innovativa è un’impresa giovane, ad alto contenuto tecnologico, con forti potenzialità di crescita e rappresenta per questo uno dei punti chiave della politica industriale italiana. Le imprese in possesso dei requisiti possono accedere allo status di startup innovativa tramite autocertificazione sottoscritta dal legale rappresentante e godere delle agevolazioni registrandosi nella sezione speciale dedicata del Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio della propria provincia.

Il momento adatto per sperimentare nuove idee affidandosi ad una consulenza trasversale, innovativa e sempre pronta ad affrontare fide ed esigenze. Idee e strumenti per realizzare un business plan, tutelare il know how, costituire la start-up, avviare e sviluppare gli strumenti di digital marketing, gli impatti privacy relativi, regolare i rapporti con gli altri soci e procedere alla formazione dei dipendenti e degli esperti è una prerogativa di Euromed International Trade con un pacchetto di servizi integrati volti a facilitare e velocizzare la realizzazione della idea di business. 

  • Contattaci per info

  • Domenico Letizia
    Domenico Letizia
    Giornalista.
    Scopri l'offertaMedia partner

    Ultime news

    Titolari effettivi Anac Appalti pubblici Imprese del Sud

    Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

    L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.
    Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

    Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

    La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
    Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

    Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

    Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
    Marchi collettivi made in italy imprese del sud

    Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

    Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
    Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

    Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

    No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
    spot_img

    Economia

    Titolari effettivi. Negli appalti pubblici più trasparenza.

    L'Anac, definisce le procedure per le Stazioni appaltanti, al fine di individuare i titolari effettivi dei partecipanti alle gare pubbliche.

    Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

    La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

    Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

    Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

    Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

    Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...
    - Advertisement -spot_img