27.2 C
Rome
domenica, Luglio 25, 2021
spot_imgspot_img

Sergio Passariello, Imprese del Sud: Moratoria sui debiti fiscali necessaria per la crescita.

-

- Advertisment -

Non ci sono dubbi – dichiara Sergio Passariello Presidente di Imprese del Sud – bisogna distinguere tra cittadini e imprese “evasori”, che si arricchiscono nascondendo redditi allo Stato, e contribuenti che non riescono a soddisfare le richieste del fisco a causa della crisi e dei ritardi nei pagamenti della Pubblica Amministrazione.

Non possiamo più tollerare che lo Stato si comporti come un usuraio – precisa Passariello – Quando si tratta di recuperare, è velocissimo nell’attivare le procedure esecutive, quando invece si tratta di pagare le Imprese per servizi e lavori ricevuti, arriva finanche a vietare i pignoramenti, nei suoi confronti, per Legge. Se poi, aggiungiamo che molti cittadini e imprenditori, sono anche costretti a subire processi penali, il quadro è completo.

Le forze politiche che si candidano a governare l’Italia – continua Passariello – devono affrontare questi problemi, proponendo e mettendo in campo misure concrete e non assurde soluzioni che rasentano il ridicolo.

Siamo contrari, in modo assoluto – precisa Passariello – al pagamento dei debiti della PA con Titoli di Stato, cosa ce ne facciamo? Saremmo costretti a rivolgerci alle banche per attivare ulteriori prestiti, per monetizzarli. Siamo stanchi di regalare i nostri soldi al sistema bancario, che fine ha fatto la legge sulle compensazioni fiscali? Perchè quella norma non trova applicazione concretamente?

E’ necessario ridurre il potere dei burocrati e snellire le procedure. E’ proprio nei meandri della burocrazia che si annida la corruzione, quella che alimenta il blocco della crescita delle nostre imprese e non attrae investimenti esteri.

Auspichiamo – conclude Passariello – che le forze politiche oggi in campo, nella contesa elettorale, si rendano conto che le PMI Italiane sono sull’orlo di un baratro e che senza il loro apporto, specialmente al Sud, il sistema Italia potrebbe implodere, con grandissime ripercussioni ai danni delle future generazioni.

© Riproduzione riservata

Ultime news

European Partnership on Innovative SMEs: il bando per le PMI innovative

0
E' stato pubblicato il bando European Partnership on Innovative SMEs (HORIZON-EIE-2021-INNOVSMES-01) del Programma di lavoro 2021-2022 European Innovation Ecosystems di Horizon Europe. Il bando ha...

La Toscana e il Distretto tecnologico per l’innovazione del territorio

0
Una rete che connette già le Università di Pisa, Firenze e Siena, più 20 centri di ricerca e trasferimento tecnologico e oltre 140 aziende per un fatturato aggregato di 1.7 miliardi di euro.

La Germania investe sulle competenze legate alla Cina

La Germania intende raddoppiare i finanziamenti legati alla cooperazione con la Cina nei campi dell'istruzione superiore e della ricerca, nell'ambito di un più ampio...

Dal Canada 200 milioni per lo sviluppo dell’area ex Expo di Milano

0
Lendlease, gruppo internazionale del real estate, rigenerazione urbana e investimenti, annuncia l’accordo siglato con Canada Pension Plan Investment Board (CPP Investments) - organo indipendente...

Gelato italiano: la filiera conquista il Nord America

0
Tra macchine per la produzione e vetrine frigo, il 75% della produzione italiana di tecnologie professionali per le gelaterie esce dal Paese.
spot_img

Economia

European Partnership on Innovative SMEs: il bando per le PMI innovative

E' stato pubblicato il bando European Partnership on Innovative SMEs (HORIZON-EIE-2021-INNOVSMES-01) del Programma di lavoro 2021-2022 European Innovation Ecosystems...

Dal Canada 200 milioni per lo sviluppo dell’area ex Expo di Milano

Lendlease, gruppo internazionale del real estate, rigenerazione urbana e investimenti, annuncia l’accordo siglato con Canada Pension Plan Investment Board...

Gelato italiano: la filiera conquista il Nord America

Tra macchine per la produzione e vetrine frigo, il 75% della produzione italiana di tecnologie professionali per le gelaterie esce dal Paese.

35 miliardi persi in Europa con lo shopping online

Il commercio al dettaglio italiano perderà 3,7 miliardi di euro entro il 2025 a causa dello spostamento dei consumi...
- Advertisement -spot_img