9.8 C
Rome
giovedì, Aprile 22, 2021
spot_imgspot_img

Rischio chiusura per 14.000 aziende a causa del Covid-19

-

- Advertisment -spot_img

Sono ben 14.000 le aziende che rischiano la chiusura a causa dell’emergenza coronavirus. Il numero è stato fornito da Italia Oggi, e delinea una situazione preoccupante che impone alle nostre istituzioni di alzare la guardia per combinare al meglio la prudenza con la necessità di ripartire.

Lo stesso quotidiano economico parla di 250 miliardi di euro a rischio in transazioni commerciali e aumenti in doppia cifra degli insoluti a causa del blocco delle attività produttive: si potrebbe raggiungere una crescita intorno al 20-30%.

Alla base delle chiusure aziendali vi sono proprio i pagamenti inevasi dilaganti, che rischiano di andare fuori controllo. Le compagnie assicurative hanno comunicato al Governo che, “senza il varo di adeguati meccanismi di stabilizzazione dei risultati economici e tecnici, cioè di un sostegno diretto dello Stato al settore, i crediti commerciali parzialmente non verranno più garantiti“.

La riduzione delle coperture dei crediti commerciali potrebbe causare un effetto a valanga di default dovuto a incassi non riscossi a fronte di spese sostenute, con la necessità di richiedere pagamenti anticipati per le forniture e una crisi di liquidità.

La conseguenza inevitabile di tutto questo – a catena – sarebbero nuovi fallimenti, la perdita di posti di lavoro, il crollo dei consumi e del Pil, e per lo Stato un calo delle entrate tributarie.

Per tutto questo ogni giorno di chiusura forzata in più, laddove si potrebbe operare attuando misure di sicurezza, è un giorno perso per evitare una recessione senza precedenti, ben più grave di quella vissuta dalla fine del 2008. Per questo Imprese del Sud, pur comprendendo la difficoltà di certe decisioni, chiede al Governo più coraggio.

Ultime news

La riforma del fallimento rischia di travolgere le imprese

0
Si attende per il 1° Settembre 2021 l'entrata in vigore della riforma del fallimento, un nuovo pacchetto normativo sulla crisi d'impresa

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

0
Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

Euromed è membro della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

0
La società Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

Lo smart working dopo l’emergenza riscriverà l’idea di lavoro

0
Al termine della pandemia, il 54% delle aziende si dice pronto a continuare ad utilizzare lo smart working in modo permanente.

Confapi inaugura la prima radio per le PMI

0
Arriva Radio Confapi, uno strumento di informazione, comunicazione e confronto sui principali temi di interesse della piccola e media industria privata e dell'intero sistema...
spot_img

Economia

La riforma del fallimento rischia di travolgere le imprese

Si attende per il 1° Settembre 2021 l'entrata in vigore della riforma del fallimento, un nuovo pacchetto normativo sulla crisi d'impresa

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

Euromed è membro della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

La società Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

Le nuove dinamiche e il balzo in avanti della GDO in Italia

Risulta importante evidenziare che i dati e le analisi consentono alla GDO di chiudere il mese di marzo positivamente.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img