22.4 C
Rome
lunedì, Luglio 4, 2022
spot_img

Nuove opportunità UE con il Programma per il Mercato unico

L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra gli Stati membri e la Commissione al fine di garantire la corretta applicazione e il rispetto della legislazione europea.

-

- Advertisment -

Approvata la posizione sul Programma per il mercato unico per il periodo 2021-2027 che, con 4.2 miliardi, aiuterà imprese e cittadini a trarre il massimo dall’integrazione del mercato europeo. Il nuovo Programma europeo per il mercato unico andrà a sostituire, nel settennato 2021-2027, le attività che attualmente sono finanziate a titolo di sei programmi diversi, incluso COSME.

Il nuovo programma UE per il mercato unico fornirà sostegno in diversi settori, assicurando il rispetto dei diritti dei consumatori, garantendo un elevato livello di protezione per questi ultimi e la sicurezza dei prodotti e fornendo, inoltre, assistenza in caso di problemi, ad esempio quando si fanno acquisti online. Agevolerà anche l’accesso dei consumatori ai mezzi di ricorso, come proposto nel “new deal” per i consumatori. Sulla scia del successo dell’attuale programma per la competitività delle piccole e le medie imprese (COSME), la Commissione propone di rafforzare il sostegno alle piccole imprese affinché possano crescere ed espandersi a livello transfrontaliero. Saranno assegnati fondi a sostegno della sicurezza della produzione di alimenti, della prevenzione e della debellazione delle malattie animali, della lotta contro gli organismi nocivi per le piante e del miglioramento del benessere degli animali nell’UE. Il programma promuoverà inoltre l’accesso al mercato dei produttori di alimenti europei, favorirà le esportazioni verso paesi terzi e sosterrà in modo significativo l’industria agroalimentare.

L’obiettivo è rafforzare la collaborazione tra gli Stati membri e la Commissione al fine di garantire la corretta applicazione e il rispetto della legislazione europea. Il programma sosterrà inoltre le organizzazioni europee nello sviluppo di norme aggiornate e adeguate alle esigenze future, aiutando la Commissione a rafforzare ulteriormente i suoi strumenti informatici e le competenze di cui si serve per assicurare efficacemente il rispetto delle norme sulla concorrenza nell’economia digitale, nonché per accrescere la collaborazione tra la Commissione e le autorità e gli organi giurisdizionali degli Stati membri.

L’Unione europea sta adottando misure per migliorare il funzionamento del mercato unico al fine di rafforzare la competitività delle imprese europee, soprattutto per le PMI, e accrescere la protezione dei consumatori. La notizia importante è che gli ambasciatori degli Stati membri hanno approvato un accordo concluso tra la presidenza tedesca del Consiglio e il Parlamento europeo sul programma dell’UE per il mercato unico per il periodo 2021-2027.

Il 7 giugno 2018 la Commissione ha presentato la proposta di regolamento che istituisce il programma per il mercato unico. Il 29 novembre 2018 il Consiglio ha adottato un orientamento generale parziale sulla proposta della Commissione e ha dato mandato per l’avvio di negoziati con il Parlamento europeo. Il Parlamento europeo ha adottato la sua posizione in prima lettura il 12 febbraio 2019. I negoziati tra il Parlamento europeo e il Consiglio hanno avuto inizio il 23 ottobre 2019, ma sono stati sospesi nel dicembre 2019 in attesa di un accordo sul quadro finanziario pluriennale (QFP). A seguito dell’accordo sul QFP raggiunto al Consiglio europeo del luglio 2020, i negoziati sono ripresi sotto la presidenza tedesca e si sono conclusi l’8 dicembre 2020 con l’accordo politico provvisorio approvato oggi dal Comitato dei rappresentanti permanenti.

spot_imgspot_img
Domenico Letizia
Domenico Letizia
Giornalista.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

esportazione

Non imponibilità: i documenti per dimostrare l’esportazione

In tema di esportazioni al di fuori del territorio dell'UE, ai fini della fruizione del regime di non imponibilità, la destinazione dei beni all’esportazione...
turismo

Turismo, il bando RESETTING per Pmi digitali e sostenibili

Sul portale Funding&Tender opportunities è stato pubblicato il bando RESETTING, per il rilancio del turismo sostenibile e intelligente europeo attraverso la digitalizzazione e l’innovazione. Il...
brevetti

Protezione brevetti: il 50% dei proventi resta all’inventore

Un intervento organico a tutela della proprietà industriale che punta a rafforzare la competitività tecnologica e digitale delle imprese e dei centri di ricerca nazionali...

Nuovo bonus per le imprese agricole e agroalimentari

Pronte le regole per fruire del nuovo bonus previsto per il settore dell’agricoltura italiana, ilcredito d’imposta diretto a supportare le reti di imprese agricole...
imprese servizi

Cresce il fatturato delle imprese di servizi

Nel primo trimestre 2022 l’indice destagionalizzato del fatturato dei servizi cresce del 2,8% rispetto al trimestre precedente; l’indice generale grezzo registra un aumento, in...
spot_img

Economia

Turismo, il bando RESETTING per Pmi digitali e sostenibili

Sul portale Funding&Tender opportunities è stato pubblicato il bando RESETTING, per il rilancio del turismo sostenibile e intelligente europeo...

Nuovo bonus per le imprese agricole e agroalimentari

Pronte le regole per fruire del nuovo bonus previsto per il settore dell’agricoltura italiana, ilcredito d’imposta diretto a supportare...

C’è l’accordo: Germania verso la ratifica del CETA

I tre partiti della coalizione di governo in Germania si sono accordati giovedì scorso per ratificare l'accordo di libero...

Fondo Sviluppo e Coesione 2021-2027: le aree tematiche

La programmazione del ciclo 2021-2027 del Fondo per lo Sviluppo e la Coesione (leggi che cos'è) giunge in una...
- Advertisement -spot_img