8.6 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

Le app che infettano gli smartphone: allerta per i dispositivi Android, sul Play Store

-

- Advertisment -

Allerta sui dispositivi Android. Alcuni esperti hanno, infatti, trovato sul Play Store delle app che nascondono malaware o sono fuorvianti.

Queste applicazioni sono in realtà presentate all’utente con uno scopo del tutto differente, sotto forma di giochi, finti antivirus o applicazioni che promettono di migliorare le prestazioni dello smartphone, finte app che promettono di scaricare musica gratuitamente.

Il problema di queste app, che spesso rende difficile l’individuazione del problema è che gli adware si attivano solo dopo un determinato arco di tempo e non subito in modo tale da renderli facilmente individuabili. Alcune app pericolose scovate sono un test del proprio IQ, una sulla storia della Russia e Durka, il gioco di carte.

Per evitare problemi allo smartphone sono importanti due consigli da seguire. Il primo è di leggere sempre con attenzione i permessi che una determinata applicazione richiede, prima di installarla, soprattutto se le recensioni sul Play Store sono basse oppure se non è un’applicazione particolarmente conosciuta. Il secondo è di installare un antivirus, come Avast, Avira, AVG, Norton, Panda Security o qualsiasi altro.

fonte: www.ilmattino.it

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img