Economia Eventi News Regionali

La Fiera dell’Agricoltura del Comune di Castel di Lama

La Fiera agricola di Castel di Lama. Unire locale, nazionale e internazionale ribadendo l’importanza della corretta alimentazione e dell’agricoltura.

Anche quest’anno, torna puntuale l’appuntamento che da 25 anni porta visitatori ed espositori da tutta Italia a Castel di Lama. Quattro giornate all’insegna di esposizioni, convegni, eventi sull’agricoltura e tante altre novità legate all’alimentazione, alla promozione delle eccellenze e alla conoscenza delle opportunità legate al mondo dell’agricoltura.

Da giovedì 29 agosto a domenica 1 settembre il comune, in provincia di Ascoli Piceno, sarà protagonista di numerosi dibattiti, laboratori e approfondimenti provenienti dal mondo dell’agricoltura con particolare attenzione alle eccellenze provenienti dal territorio.

Un appuntamento che oramai è parte della cultura locale e che quest’anno si ripropone affiancando alle tradizioni tante novità che hanno un tema comune: la qualità del cibo, la sua provenienza e la sua preparazione

Come l’anno scorso lo stand centrale della ristorazione sarà dedicato al food kmZero con materie prime fornite tutte da produttori locali. 

Nessuna descrizione della foto disponibile.
Lo stand della Federazione Nazionale Consoli Onorari

Attorno allo stand invece ci sarà spazio per tanti “laboratori” nel quale si potrà scoprire come si preparano alcuni cibi della tradizione culinaria di Castel di Lama e dintorni, come si munge una pecora e una mucca o come si prepara la ricotta.

Per rendere la Fiera ancora più attraente abbiamo poi fatto tre grandi sforzi. Abbiamo investito ancora di più sulla zootecnica. Con l’arrivo di molti capi da Macerata, la presenza di animali in fiera potrebbe quasi raddoppiare rispetto all’anno scorso e abbiamo abbassato un pò le tariffe per gli espositori“, ha dichiarato il sindaco del Comune di Castel di Lama Mauro Bochicchio.

Grazie all’immenso lavoro svolto nell’ambito dell’implementazioni delle relazioni internazionali, quest’anno l’amministrazione Comunale di Castel di Lama ha permesso la nutrita partecipazione di rappresentanze diplomatiche, dalla presenza del Console Onorario della Repubblica di Moldova, Roberto Galanti, ai rappresentanti del Corpo Consolare Marche e della Federazione Nazionale Consoli Onorari.

Saranno presenti il Segretario Generale del Corpo Consolare Marche, Maurizio Marchetti Morganti (Console di El Salvador) e Gianvico Camisasca (Console Onorario Generale della Slovenia in Italia ) e vice presidente della Federazione dei Consoli Onorari.


Un tocco di evidente internazionalizzazione che collega il comune a numerose realtà internazionali, legate all’alimentazione e all’agricoltura, come la Repubblica di Moldova.

La giovane Repubblica Moldova è in realtà tra i produttori più antichi di vino, ci sono tracce di viti coltivate risalenti a circa 5mila anni fa. 

Altra novità importante della Fiera sarà quella legata alla promozione, conoscenza e diffusione dei grani antichi.

Oltre all’illustrazione dell’importanza di tale produzione per evitare la scompara di tale cultura, vi sarà una dimostrazione pratica con degustazione finale di prodotti realizzati con i grani del passato.

Passato, presente, locale e internazionale s’incrociano grazie all’evento organizzato dal Comune di Castel di Lama

info autore

Domenico Letizia

Domenico Letizia

Pubblicista presso il quotidiano nazionale L’Opinione, analista economico e geopolitico. Speaker radiofonico per i microfoni di "RadioAtene". Ha svolto analisi di mercato in collaborazione con la Camera di Commercio Italo Moldava(CCIM) e con l’ Associazione di Studio, Ricerca ed Internazionalizzazione in Eurasia ed Africa. Ricercatore, pubblicista e social media manager del progetto del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Iscritto all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti della Campania dal gennaio 2019. Già Social Media Manager e Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.