18.8 C
Rome
lunedì, Maggio 16, 2022
spot_imgspot_img

La Brexit fa sul serio: via alla burocrazia di frontiera

Previsti anche controlli sanitari e fitosanitari per i prodotti di origine animale

-

- Advertisment -

Dal 1° gennaio 2022 la Brexit sta facendo sul serio con l’entrata in vigore del vero apparato burocratico di frontiera da parte del Regno Unito, previsto alla fine di un periodo transitorio.

Fino alla fine del 2021 i controlli legati alla circolazione delle merci non erano molto differenti da quelli previsti prima della Brexit, e la burocrazia era limitata. Ora invece le aziende che esportano verso il Regno Unito dovranno adeguarsi a un sistema che prevede una custom declaration, ossia una dichiarazione riguardo le merci da parte dell’importatore-esportatore, ed una custom clearance, ossia un’autorizzazione congruente.

Nel periodo transitorio, custom declaration e custom clearance potevano essere portate a termine anche dopo aver valicato il confine, influenzando quindi minimamente le tempistiche di viaggio: dal 1° gennaio 2022, le due pratiche devono invece sincronizzarsi alla perfezione per essere pronte all’atto del superamento della barriera doganale, pena il fermo della merce. La puntualità nel presentare la dichiarazione, dunque, fa la differenza.

Inoltre Londra ha introdotto per tutto l’arco del 2022, una serie di nuovi controlli sanitari e fitosanitari, soprattutto per le importazioni di prodotti di origine animale, i quali stanno portando ad un incremento della burocrazia.

Quello appena iniziato con il nuovo anno è inevitabilmente un periodo difficile, soprattutto per quanto riguarda l’ente doganale ma anche per gli operatori logistici e per le aziende che operano tra UE e Gran Bretagna. Il minimo che ci si può aspettare, secondo gli esperti, sono ulteriori congestioni dei porti e code di tir in ingresso verso il Regno Unito, con pesanti ricadute sul prezzo delle merci ai consumatori, che assorbirà il margine dovuto ai ritardi nelle consegne.

In attesa di conoscere i primi risultati di questo nuovo regime, alle aziende è raccomandato di informarsi in maniera corretta e completa su quali documenti devono accompagnare la merce e a quale tipo di controlli essa sarà sottoposta: certificati sanitari, licenze per l’import-export, attestazioni sull’origine dei prodotti e, in primis, la corrispondenza dei codici associati al trasporto.

spot_imgspot_img
Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

ceta business forum

CETA Business Forum: aperte le iscrizioni

Sono ufficialmente aperte le iscrizioni per il CETA BUSINESS FORUM, il primo grande evento di matching online rivolto alle aziende e ai professionisti che...
gas liquefatto

Crisi energetica: il Canada si candida a fornire l’Europa

L'invasione russa dell'Ucraina ha sconvolto lo scacchiere politico internazionale, con le conseguenze di questa guerra che arrivano fino al Canada. Secondo un sondaggio Ipsos...
HPC

Calcolo ad alte prestazioni (HPC): le sovvenzioni UE

Nel quadro del programma Europa Digitale la Commissione europea ha lanciato un invito a presentare proposte per sovvenzioni nel settore del calcolo ad alte...
sud italia

Verso Sud: il forum dedicato alla strategia europea per il Mediterraneo

Il 13 e 14 maggio a Sorrento si terrà la prima edizione del Forum 'Verso Sud: la strategia europea per una nuova stagione geopolitica, economica...
global seafood

Seafood Expo Global: “Opportunità colta dalle imprese italiane”

Si è conclusa con successo alla fine di Aprile la tre giorni del "Seafood Expo Global" di Barcellona. La manifestazione, che ogni anno rappresenta un...
spot_img

Economia

Calcolo ad alte prestazioni (HPC): le sovvenzioni UE

Nel quadro del programma Europa Digitale la Commissione europea ha lanciato un invito a presentare proposte per sovvenzioni nel...

Digitalizzazione Pmi: il nuovo bando DIH-World

Il progetto europeo DIH-World finanziato da Horizon 2020 ha lanciato il suo secondo bando aperto per esperimenti digitali a...

Costi di transazione per intermediari della finanza sociale: il nuovo bando

Nell’ambito della componente EaSI del FSE+ è stato pubblicato il bando “Costi di transazione a sostegno degli intermediari della...

Takeoff: il nuovo acceleratore per aerospazio e advanced hardware

Nasce alle OGR Torino Takeoff, il programma di accelerazione dedicato a startup che sviluppano soluzioni e servizi nei settori dell’aerospazio...
- Advertisement -spot_img