Imprese del Sud, “ULTIMATUM DAY”: ​«Falliamo per troppe tasse»

-

- Advertisment -

Sabato 30 novembre, Piazza Montecitorio ore 11:00 – Roma

A lanciare la mobilitazione è Giuseppe Graziani, editore e presidente di COBAS IMPRESE, salito ripetutamente agli onori delle cronache, l’ultima volta per aver chiesto il commissariamento di Equitalia ed essersi messo letteralmente in mutande insieme con altri imprenditori.

A pochi giorni dal licenziamento della Legge di Stabilità, Graziani chiama a raccolta il popolo delle partite Iva, che ormai non si sente più rappresentato, e lo riunisce a piazza Montecitorio, sotto il cartello «Italiani in movimento».

«L’ULTIMATUM DAY è la giornata per dire BASTA, per pretenderedal Governo provvedimenti immediati per la riduzione delle tasse con la contestuale riduzione dei costi della Pubblica Amministrazione e della Burocrazia. Interventi imprescindibili per scongiurare il DEFAULT della nostra amata ITALIA».

A rispondere sono oltre 2000 imprenditori che manifesteranno contro quella che Graziani definisce «la cattiva abitudine di risolvere le questioni di bilancio del Paese con l’aumento delle imposte invece di tagliare i costi della Pubblica Amministrazione, i privilegi delle caste e i costi della politica».

«Siamo stufi – aggiunge Graziani – ed anche impossibilitati, per mancanza di soldi, a dover mantenere un apparato elefantiaco dello Stato che sta uccidendo il lavoro ed il mercato, con la “complicità” di organizzazioni sindacali che negli ultimi 20 anni, invece di riformare e snellire il mondo del lavoro, hanno fallito la propria missione mentre hanno saputo curare con molta attenzione unicamente i propri interessi di Casta, scaricando sui “contribuenti” che trainano il Paese l’immensa mole di costi e sprechi. E’ giunto il momento di mettere la parola fine con questo passato e scrivere un nuovo inizio» tuona il presidente di Italiani in movimento.

Rincara la dose Sergio Passariello del coordinamento di Italiani in Movimento «La violenza di questo Stato verso i propri contribuenti è preoccupante e grave. Ed è grave che gli uomini delle Istituzioni abbiano dimenticato che è il Popolo a pagarli. Ora basta!».

«Con l’aumento dell’aliquota iva fissato al 22%, l’incremento della pressione fiscale pari al 67% il nostro Paese continua a produrre fallimenti, altro che ripresa! – gli fa eco Paolo Sabbioni, del coordinamento di Italiani in Movimento che aggiunge – Secondo i dati Cerved, società specializzata nell’analisi delle imprese e nella valutazione del rischio di credito, i fallimenti registrati nei primi nove mesi dell’anno sono stati quasi 10 mila (9.902). Un aumento del 12% rispetto allo stesso periodo del 2012».

«Siamo felici di annunciare l’adesione degli Autotrasportatori Professionali Italiani – FIAP», aggiunge Laura Madrigali, vice presidente di Italiani in Movimento.

Per Giuseppe Graziani, presidente di Italiani in movimento, «il tempo “ricreazione” per i politicanti è finito» Adesso per risalire serve «più libertà per l’impresa, meno burocrazia e meno tasse o – annuncia Graziani – saremo pronti ad ulteriori proteste clamorose».

Nomi e volti noti sono già confluiti in «Italiani in movimento» e partecipano all’Ultimatum Day, si tratta di: Laura Madrigali (Forza Popolare); Marco Mariani (AMPI); Sergio Passariello (Imprese del Sud); Lino Ricchiuti (Italia libera); Paolo Sabbioni (lcn-italialibera.it); Roberto Galanti (TrasportInforma.it); Felice Nanci(Consorsi Olivicoltori);Tommaso Cercello (P.M.I. – International) e tanti altri.

Ultime news

Beni immateriali non a bilancio: ok alla rivalutazione

0
I beni immateriali potranno essere rivalutati anche se non sono mai stati iscritti in bilancio: lo conferma l'Agenzia delle Entrate.

Il nuovo scenario fiscale tra Europa e Regno Unito

0
Importanti novità con lo sdoganamento delle merci e l’eventuale vendita con l’applicazione dell’IVA britannica.

La Francia monitora i social contro l’evasione fiscale

0
Monitoraggio dei social network come strumento di lotta all'evasione fiscale: l'idea arriva dalla Francia

L’agroindustria in Brasile e le opportunità per l’Italia

0
Offrire alle aziende italiane orientamento e informazioni sul mercato del Brasile per la crescita del settore agroindustria.

Il contribuente condannato non deve rimborsare l’autodifesa del fisco

0
Importante pronuncia della Corte di Cassazione sulle spese processuali nei contenziosi di natura tributaria

Economia

L’agroindustria in Brasile e le opportunità per l’Italia

Offrire alle aziende italiane orientamento e informazioni sul mercato del Brasile per la crescita del settore agroindustria.

Il vino biologico italiano attira i consumatori USA

L'Italia offre tante varietà di vino capace di soddisfare ogni nicchia e fascia di consumo tra i consumatori degli Stati Uniti d'America.

PMI Lombardia: l’incentivo Euromed per l’export

Euromed International Trade eroga un servizio speciale per tutte le imprese che non riusciranno ad ottenere il voucher erogato dalla Regione.

PMI Emilia Romagna: il voucher per l’export lo offre Euromed

Euromed International Trade eroga un servizio speciale per tutte le imprese che non riusciranno ad ottenere il voucher erogato dalla Regione.

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -