8.8 C
Rome
martedì, Dicembre 6, 2022
spot_imgspot_img

Grano duro: prezzi alle stelle dopo il caldo record

Gravano sui costi la siccità e i trasporti

-

- Advertisment -

E’ giunta al termine un’estate calda, anche sul fronte dei prezzi del grano duro, in quanto caratterizzata dal rischio costante di una fiammata dei rincari fino ai livelli record della crisi del 2008.

Nel mese di luglio il grano proveniente dal Nord America raggiungeva la quotazione di 372,14 euro/t a (+18,9% su base congiunturale), mentre sulle piazze di riferimento nazionali venivano rilevati aumenti del 10,6% su giugno a Bologna (327,40 euro/t), del 10,4% a Milano (326,75 euro/t) e dell’11,1% a Foggia (330,50 euro/t).

Fra le cause del crollo della produzione di grano, che sta portando ad un aumento dei prezzi, la siccità e il caldo record in Nord America ma anche le alluvioni di luglio nel centro Europa.

Il calo del raccolto in Canada – uno dei maggiori produttori al mondo – colpito in questa estate 2021 da una persistente siccità, accanto alla contrazione delle scorte globali per effetto di una domanda ormai stabilmente posizionata su livelli superiori all’offerta, e ad un aumento senza freni dei costi di trasporto delle merci, hanno portato ad un inevitabile aumento dei prezzi.

Anche in Europa e in Italia il prezzo del grano duro locale è cresciuto per gli eventi meteo estremi registrati quest’anno. Fra questi, le alluvioni di luglio nel centro Europa.

Un così marcato aumento dei prezzi del frumento duro potrebbe portare a un aumento importante del prezzo della pasta, alimento di riferimento per il mercato italiano.

Resta da vedere quale sarà l’evoluzione delle prossime settimane, anche sulla base della domanda di pasta a livello internazionale, che nel 2020 ha visto un boom durante i mesi di chiusura, per poi ridimensionarsi durante il 2021.

Giovanni Guarise
Giovanni Guarise
Giornalista professionista dal 2010. Nel corso degli anni da freelance ha dedicato particolare attenzione al mondo della Piccola e Media Impresa con approfondimenti, focus e attività di comunicazione.
Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Parlamento tedesco vota per ratifica CETA

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.
Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
spot_img

Economia

Il parlamento tedesco ha votato per ratificare il CETA

La comunità del Ceta Business Network accoglie con favore la scelta del parlamento tedesco e chiede una maggiore diffusione dell'accordo tra le PMI.

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...
- Advertisement -spot_img