12 C
Roma
domenica, 25 Ottobre 2020

Cybersecurity 4.0 per le imprese: l’accordo in Abruzzo

-

- Advertisment -

Match4.0, il Digital Innovation Hub di Confindustria Abruzzo, ha siglato un accordo di collaborazione con “Cyber 4.0”, il Centro di Competenza Nazionale ad alta specializzazione con sede in Roma, dedicato alla Cybersecurity ed alle sue specifiche declinazioni tematiche: E-Health, Food, Automotive e Spazio.

Tale accordo -dichiara il Presidente di Match4.0, Marco Fracassi consolida l’offerta di innovazione digitale dell’Abruzzo, soprattutto per le pmi che scontano un ritardo digitale maggiore, oltre a rappresentare l’ossatura del nostro sistema produttivo. E’ solo di ieri la nota di Confindustria Digital per cui risulta imprescindibile il ricorso alla transizione verso il digitale per evitare il blocco delle capacità di crescita e di progettazione per un paese più performante ed efficiente, in grado di attrarre investimenti e aprire nuove opportunità ai giovani. Grazie all’intesa tra “Match4.0” e “Cyber 4.0”, che va in quella direzione, le pmi avranno una porta di accesso alle grandi specializzazioni e tecnologie del Competence Center, un vantaggio ancora più necessario in questa Fase 3 in cui la trasformazione digitale sarà centrale per uscire da questa fase delicata per il mondo produttivo. L’attenzione alla sicurezza informatica è una garanzia di successo per i progetti digitali di tutte le aziende. L’Abruzzo in questo modo recupera posizioni sul tema dell’innovazione a vantaggio anche delle eccellenze industriali in settori strategici come ad esempio l’Aerospazio, l’Automotive, la Farmaceutica, il Food, l’Ict ed altri.” 

L’intesa tra “Match4.0” e “Cyber 4.0” rientra all’interno delle iniziative del Piano Nazionale Impresa 4.0, che prevede una sinergia tra i Digital Innovation Hub regionali, con il ruolo di stimolare la domanda di innovazione delle imprese, rafforzarne il livello di conoscenza e di consapevolezza rispetto alle opportunità di Impresa 4.0 ed i Centri di Competenza che hanno carattere nazionale e sono dotati di elevate competenze tecnologiche.

In particolare -afferma il Coordinatore del DIH Abruzzo, Lino OlivastriMatch4.0 DIH Abruzzo – svolgerà attività di sensibilizzazione nei confronti delle imprese per fornire una formazione di base sulle tecnologie 4.0, avvalendosi della competenza di CYBER 4.0 che metterà a disposizione delle imprese dimostrazioni ed attività di orientamento, anche attraverso la gestione di laboratori ed affiancamento per l’analisi dei fabbisogni digitali delle aziende interessate, individuate con il supporto di Match4.0 DIH Abruzzo.

CYBER 4.0 è nato dalla collaborazione di un partenariato pubblico e privato al quale hanno aderito, tra gli atenei: La Sapienza, la Luiss Guido Carli, Tor Vergata, Roma Tre, l’Università della Tuscia, l’Università di Cassino, l’Università dell’Aquila; tra i centri di ricerca: il Cnr e l’Inail; e una rete di 37 imprese, con l’obiettivo di incrementare la sicurezza informatica, sostenere le imprese nella formazione di competenze in ambito Industria 4.0 e avviare progetti di innovazione, ricerca industriale e sviluppo sperimentale.

Comunicato stampa ricevuto da Confindustria Abruzzo

- Advertisement -

Ultime news

Bandi per l’impresa: “Quando il Click Day è anticostituzionale”

0
L'intervento di Dhebora Mirabelli, Presidente di Confapi Sicilia: "Questo tipo di bandi umiliano gli imprenditori che non riescono in 7 secondi a presentare l’istruttoria. Servono regole eque e meritocratiche”.

Agevolazioni per le cooperative agricole italiane

0
Sostenere la liquidità delle cooperative agricole italiane colpite dalle misure restrittive imposte dal governo per limitare la diffusione del coronavirus.

Boris Johnson preme per un nuovo accordo commerciale con l’UE

0
Il Ceta come nuovo parametro commerciale di confronto positivo su cui sviluppare i futuri accordi tra Unione Europea e Regno Unito.

“Italia 2030”, formazione per il futuro sostenibile

0
Buffagni: “Sviluppo sostenibile ed Economia circolare opportunità per creare nuovi posti di lavoro, avvicinando cittadini e aziende”

Vino siciliano: 8 milioni per la promozione sui mercati esteri

0
C'è tempo fino al 23 Novembre per la presentazione delle domande

Economia

Agevolazioni per le cooperative agricole italiane

Sostenere la liquidità delle cooperative agricole italiane colpite dalle misure restrittive imposte dal governo per limitare la diffusione del coronavirus.

Boris Johnson preme per un nuovo accordo commerciale con l’UE

Il Ceta come nuovo parametro commerciale di confronto positivo su cui sviluppare i futuri accordi tra Unione Europea e Regno Unito.

Vino siciliano: 8 milioni per la promozione sui mercati esteri

C'è tempo fino al 23 Novembre per la presentazione delle domande

Contributi a fondo perduto: 900 mila euro per le imprese

Lo stanziamento della Camera di Commercio di Lucca

Vino siciliano: 8 milioni per la promozione sui mercati esteri

C'è tempo fino al 23 Novembre per la presentazione delle domande

Contributi a fondo perduto: 900 mila euro per le imprese

Lo stanziamento della Camera di Commercio di Lucca

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -