1.7 C
Rome
venerdì, Dicembre 2, 2022
spot_imgspot_img

Canada. Insediato il nuovo Console Generale d’Italia

Originario di Reggio Emilia, Luca Zelioli è il nuovo Console generale d'Italia che si è insediato a Toronto.

-

- Advertisment -

E’ Luca Zelioli, 57 anni, originario di Reggio Emilia, sposato, due figli, il nuovo Console generale d’Italia che si è insediato a Toronto, poco più di un mese fa.

Di enorme spessore il suo curriculum. Dal marzo del 2018 al giugno del 2022, Zelioli è stato Ambasciatore a Podgorica, in Montenegro.

Dal 2013 al 2018 ha ricoperto, presso il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, l’incarico di Vice Presidente del Comitato Interministeriale per i diritti umani ed è stato (fino al febbraio 2017) responsabile della cooperazione multilaterale della Direzione Generale per la Cooperazione allo Sviluppo, seguendo anche le questioni e i temi collegati al Polo delle Nazioni Unite (FAO, PAM, IFAD) con base a Roma.

Dal 2009 al 2013 ha prestato servizio alla Missione Permanente Italiana presso l’ONU a New York. Nel 2011 è stato eletto, in rappresentanza del Gruppo dei Paesi Occidentali (WEOG), Vice Presidente della III Commissione (Diritti Umani e questioni sociali) dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Dal 2005 al 2009 è stato Capo dell’Ufficio Affari Politici dell’Ambasciata d’Italia a Berlino.

In precedenza, si è occupato, alla Direzione Generale per gli Affari Politici e di Sicurezza del Ministero degli Esteri, dei temi connessi alla lotta al terrorismo e alla criminalità transnazionale e ha collaborato con il Dipartimento per le politiche antidroga presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Agli inizi della carriera, dopo il primo incarico nel settore commerciale dell’Ambasciata Italiana ad Algeri (1995-1998), è stato responsabile degli affari consolari presso l’Ambasciata d’Italia in Cina dal 1998 al 2002, ricevendo anche il compito di seguire i rapporti bilaterali con i Paesi di accreditamento secondario: Mongolia e, dal 2001 (apertura delle relazioni diplomatiche), con la Repubblica Democratica Popolare di Corea. Si è laureato nel 1991 in Scienze Politiche, indirizzo storico-internazionale, all’Università di Bologna; ha seguito un perfezionamento post-laurea in Diritto delle Comunità Europee presso la Facoltà di Giurisprudenza, dove ha poi svolto, prima dell’ingresso nella carriera diplomatica (1993), anche un periodo di attività di ricerca. Tra il 1983 e il 1989 ha lavorato, in diversi incarichi, nel settore privato e svolto servizio militare come Ufficiale di Complemento dell’Esercito.

È insignito dell’onorificenza di Cavaliere Ufficiale dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana.

“Da questa istituzione – ha scritto il neo Console Generale Zelioli sul sito del Consolato, nell’ambito del suo intervento di saluto alla comunità italiana – ci si attende naturalmente molto in termini di efficienza dei servizi erogati. In questi miei primi mesi di servizio concentrerò l’attenzione su organizzazione e risorse disponibili, sia umane sia finanziarie, per capire in quali settori vi siano eventuali necessità di rafforzamento o comunque spazi di ulteriore miglioramento.

Accanto all’erogazione dei servizi consolari, tuttavia, un Consolato come quello di Toronto non può non guardare anche all’evoluzione della comunità italiana residente nel Paese ospite; promuovendo, nel contempo, la conoscenza delle eccellenze italiane in campo economico, imprenditoriale, culturale e scientifico presso il pubblico canadese. Mi auguro che il Consolato Generale – conclude – sia punto di riferimento per il coordinamento di tutti gli attori del ‘Sistema Italia’ operanti in questa circoscrizione”.

Scopri l'offertaMedia partner

Ultime news

Affidamenti diretti centrali commitenza imprese del sud

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma del dl 32/2019 che appariva...
Marchi collettivi made in italy imprese del sud

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 269 del 17/11/2022, ho...
Garante Privacy stop utilizzo dati massivi

Garante Privacy: Stop a uso massiccio dei dati fiscali

No del Garante privacy all’utilizzo massivo per le analisi del rischio di evasione per elevato rischio di utilizzo di dati non esatti.
Accordo ceta 36% aumento esportazioni imprese del sud

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero scambio tra Unione Europea e...
Export nuove rotte commerciali euromed group

Export al via il restyling delle rotte commercio internazionale

Nei primi sei mesi del 2022 l’export italiano segna +20%, ma le incertezze spingono le aziende a modificare i propri piani.
spot_img

Economia

Affidamenti diretti. Ridotto a 150 mila euro l’obbligo di gara

Il decreto legge aiuti quater, approvato nei giorni scorsi dal consiglio dei ministri, riduce l'ambito di attuazione della norma...

Incentivi per i marchi collettivi made in Italy

Con decreto del 3 ottobre 2022 il ministero delle imprese e del made in Italy, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale...

L’accordo CETA, contestato dall’Italia, aumenta le esportazioni del 36%

Nessuno dei governi italiani che si sono succeduti negli ultimi cinque anni ha ratificato il Ceta, l'accordo di libero...

Export al via il restyling delle rotte commercio internazionale

Nei primi sei mesi del 2022 l’export italiano segna +20%, ma le incertezze spingono le aziende a modificare i propri piani.
- Advertisement -spot_img