4.5 C
Rome
venerdì, Aprile 23, 2021
spot_imgspot_img

Indeducibili i costi troppo alti per il professionista

-

- Advertisment -spot_img

Sono indeducibili i costi sostenuti dalle società per le collaborazioni esterne di un professionista se questi sono troppo alti e in particolare se superano di gran lunga i massimi tariffari.

La decisione arriva dalla Corte di Cassazione, che con ordinanza n. 3414 del 12/2/2020 ha respinto il ricorso di una srl che, secondo un precedente parere del fisco, aveva sostenuto spese elevate per pagare un ragioniere.

I giudici fanno riferimento al principio, che dovrebbe ispirare chiunque gestisca un’attività economica, di massimizzazione dei profitti indirizzando le proprie condotte verso una riduzione dei costi: ecco allora che l’eccessività di componenti negativi o l’immotivata compressione di componenti positivi di reddito sarebbero rivelatrici di un occultamento di capacità contributiva e la spesa non sarebbe giustificata nell’esercizio dell’attività d’impresa.

Le aziende devono fare attenzione ai costi indeducibili, quindi, a eseguire operazioni di spesa nettamente e inequivocabilmente antieconomiche. E a maggior ragione, ma non solo, quando il professionista, come nel caso di questo giudizio, fa parte della compagine sociale.

Ultime news

Il rilancio del Sud Europa: Euromed protagonista ai Meda Meetings

0
Euromed International Trade sarà tra i protagonisti nel prossimo appuntamento del ciclo di incontri Meda Meetings organizzato da ASCAME, l'Associazione delle Camere di Commercio...

Canada e Regno Unito: il futuro commercio comune

0
Il Canada e il Regno Unito intendono sviluppare e ampliare le loro sinergie per continuare a rafforzare le opportunità di business.

La riforma del fallimento rischia di travolgere le imprese

0
Si attende per il 1° Settembre 2021 l'entrata in vigore della riforma del fallimento, un nuovo pacchetto normativo sulla crisi d'impresa

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

0
Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

Euromed è membro della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

0
La società Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica
spot_img

Economia

Canada e Regno Unito: il futuro commercio comune

Il Canada e il Regno Unito intendono sviluppare e ampliare le loro sinergie per continuare a rafforzare le opportunità di business.

La riforma del fallimento rischia di travolgere le imprese

Si attende per il 1° Settembre 2021 l'entrata in vigore della riforma del fallimento, un nuovo pacchetto normativo sulla crisi d'impresa

Telecomunicazioni e cyber security: le novità in tema giuridico

Per adeguare la normativa nazionale al regolamento europeo sulla cyber security il Governo adotterà uno o più decreti legislativi.

Euromed è membro della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

La società Euromed International Trade entra ufficialmente a far parte della Camera di Commercio italiana in Sudafrica

Speciale InternazionalizzazioneRELATED
Scopri la nostra guida

- Advertisement -spot_img