Eventi Professioni

Capire le potenzialità del Mediterraneo. Il corso della Lumsa Università

Domenico Letizia
Scritto da Domenico Letizia

La Lumsa Università punta sulla formazione di futuri analisti geopolitici ed economici per la comprensione degli scenari del Mediterraneo Allargato.

Capire le potenzialità economiche del Mediterraneo contemporaneo è sempre più una priorità.

Nel corso dell’autunno 2019 si terrà, presso la Lumsa Università il Corso di perfezionamento dal titolo “Il Mediterraneo e il Medio Oriente oggi: problemi e prospettive”, ideato e diretto da Franz Martinelli e Giampaolo Malgeri, che vede tra i docenti ambasciatori, personalità della diplomazia e delle organizzazioni non governative, analisti di Think tank, professori universitari ed esperti di diritti umani.

La nascita dei Paesi arabi, l’attualità del Mediterraneo, la geopolitica dei conflitti del Caucaso e del mondo arabo, fondamenti e sviluppo dell’Islam nell’area mediterranea, il cristianesimo e l’islamismo nel Medio Oriente e in Africa settentrionale e tantissimi altri argomenti saranno al centro delle lezioni.

Non solo. Il corso della Lumsa Università vuole essere anche un laboratorio di comprensione del Mediterraneo in rapporto alla progettualità economica.

Gli strumenti del corso saranno utili per comprendere su quali progetti di cooperazione internazionale bisogna puntare per porre al centro dell’attenzione geopolitica il bacino del Mediterraneo Allargato.

L’idea è nata dalla considerazione che l’area del Mediterraneo appare sempre più decisiva per l’interesse nazionale e le trasformazioni che attraversano oggi quest’ampio spazio geo-politico e geo-economico richiedono una formazione nuova e interdisciplinare. Ed è per questo che è stato fatto un accordo tra “Gi & Me Association” e Lumsa Università per lanciare un corso di perfezionamento.  

L'immagine può contenere: testo
Gi.&Me. Association

Finalità del corso è quello di formare esperti nelle relazioni economiche, giuridiche, politiche e culturali tra i Paesi del Mediterraneo e del Medio Oriente e ciò in quanto l’area del Mediterraneo continua ad essere sempre più decisiva per l’interesse nazionale, dal punto di vista dello sviluppo economico, della sicurezza, dell’approvvigionamento energetico e del controllo dei flussi migratori.

Una formazione nuova e interdisciplinare deve fornire gli strumenti storico-culturali di base e le competenze tecniche necessarie per corrispondere alle esigenze di un mercato, di una forma di civiltà, di un sistema di relazioni internazionali in rapido cambiamento.

Le trasformazioni che attraversano oggi quest’ampio spazio geopolitico e geoeconomico richiedono una formazione nuova e interdisciplinare, che fornisca alle figure professionali che dovranno in esso operare gli strumenti storico-culturali di base e le competenze tecniche necessarie per corrispondere alle esigenze di un mercato, di una forma di civiltà, di un sistema di relazioni internazionali in rapido cambiamento.

Il corso è rivolto a laureati di primo o di secondo livello e anche non, senza limiti d’età, sia italiani che stranieri.

info autore

Domenico Letizia

Domenico Letizia

Pubblicista presso il quotidiano nazionale L’Opinione, analista economico e geopolitico. Speaker radiofonico per i microfoni di "RadioAtene". Ha svolto analisi di mercato in collaborazione con la Camera di Commercio Italo Moldava(CCIM) e con l’ Associazione di Studio, Ricerca ed Internazionalizzazione in Eurasia ed Africa. Ricercatore, pubblicista e social media manager del progetto del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Iscritto all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti della Campania dal gennaio 2019. Già Social Media Manager e Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.