Blue Economy Economia

SINAPSI e la rete di monitoraggio presente sul territorio Marittimo

Domenico Letizia
Scritto da Domenico Letizia

In questo panorama sono fondamentali le condizioni meteo-marine che possono alterare molto la manovrabilità delle navi all’interno dei porti, ove gli spazi risultano limitati, influendo sulla sicurezza delle manovre.

Nell’ambito dell’Economia Blu, progetto di notevole interesse è quello denominato SINAPSI. SINAPSI appartiene alla famiglia dei progetti europei Interreg Marittimo relativi alla gestione dei rischi in ambiente portuale e al miglioramento congiunto della sicurezza marittima.

SINAPSI fa parte di un cluster di progetti della stessa famiglia, composto da : Alacres 2, OMD, ISIDE e LOSE +, che hanno deciso di mutualizzare studi, risultati e prodotti. La sfida di SINAPSI riguarda il miglioramento della sicurezza in mare contro i rischi della navigazione commerciale e da diporto mediante lo sviluppo e l’applicazione di modelli di comunicazione innovativi che utilizzano le tecnologie TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione).

L'immagine può contenere: cielo e testo
SINAPSI appartiene alla famiglia dei progetti europei Interreg Marittimo

Un aspetto cruciale è legato ai trasporti marittimi in quanto gli scambi economici internazionali si basano su un efficiente e sicuro sistema di trasporto e logistica di cui i porti sono un elemento chiave. La sicurezza operativa in ambito portuale è fondamentale perché i porti sono frequentati da un numero sempre più grande di navi e di dimensioni sempre in crescita.

Le operazioni di carico/scarico merci nei porti devono essere il più efficienti possibile per poter stare al passo con la competizione sempre più accesa di altri porti nel Mediterraneo e Nord Europa. Tali operazioni però non possono prescindere dal garantire condizioni di sicurezza per navi, carico e operatori. Garantire quindi la sicurezza della navigazione rimane una sfida aperta. In questo panorama sono fondamentali le condizioni meteo-marine che possono alterare molto la manovrabilità delle navi all’interno dei porti, ove gli spazi risultano limitati, influendo sulla sicurezza delle manovre.

La conoscenza delle condizioni meteo-marine svolge un ruolo primario nel garantirla. Nonostante l’applicazione di nuove tecnologie, gli incidenti navali dovuti a cattive condizioni meteo-marine sono all’ordine del giorno: ne è un esempio l’incidente del cargo Sigma incagliatosi sulle coste toscane per forte vento e mare mosso nel 2017.

L’obiettivo di SINAPSI è rispondere alla necessità da parte degli operatori portuali di avere dati in tempo reale sulle condizioni meteo-marine per poter navigare e manovrare all’interno dei porti in totale sicurezza. L’obiettivo è raggiunto grazie al monitoraggio e alla simulazione delle condizioni meteo-marine in prossimità e all’interno dei porti. Le informazioni prodotte verranno messe a disposizione di stakeholder (Piloti, Comandanti, Autorità Portuali e Marittime) tramite un’applicazione ICT dedicata.

Nuove ed interessanti prospettive, quindi, per lo sviluppo della blue economy in Italia.

info autore

Domenico Letizia

Domenico Letizia

Pubblicista presso il quotidiano nazionale L’Opinione, analista economico e geopolitico. Speaker radiofonico per i microfoni di "RadioAtene". Ha svolto analisi di mercato in collaborazione con la Camera di Commercio Italo Moldava(CCIM) e con l’ Associazione di Studio, Ricerca ed Internazionalizzazione in Eurasia ed Africa. Ricercatore, pubblicista e social media manager del progetto del “Water Museum of Venice”, membro della Rete Mondiale UNESCO dei Musei dell’Acqua. Iscritto all’Albo dei Giornalisti Pubblicisti della Campania dal gennaio 2019. Già Social Media Manager e Responsabile alla Comunicazione per numerose società di consulenza e internazionalizzazione.