Comunicati

Partono da Napoli “I CAFFE’ DEL SUD”

<<Prendiamoci un caffè>>. E’ forse l’esortazione collettiva più frequente a Napoli, motivo d’aggregazione e distensione quotidiana, al lavoro come nel tempo libero.

La bevanda nera è senza dubbio il pretesto per una chiacchierata in leggerezza, e viceversa le chiacchierate pretesto per un piacevole caffè.

A Napoli e nel Sud, il caffè è un rito che è pure business. Una tradizione talmente salda da aver consacrato in Italia e nel mondo “l’espresso napoletano”; una tradizione che affonda le sue radici nel 1700 quando nell’antica capitale del Regno delle Due Sicilie se ne beveva almeno una tazzina al giorno.

Il ed I “Caffé” creano da sempre una piacevole occasione di aggregazione, a volte meramente speculativa,  ma spesso, come avvenuto nella storia,  quale alternativa all’immobilismo ed alla refrattarietà delle istituzioni ufficiali nei confronti delle nuove istanze di cultura che, con l’aumentata richiesta di confronto tra posizioni diverse di pensiero e di esperienza, trova il modo di confrontarsi e diffondere le proprie libere idee.

“Queste motivazioni sono state lo spunto per la nascita dei “I CAFFE’ DEL SUD”, – dichiara Sergio Passariello Presidente del movimento IMPRESE DEL SUD – “incontri liberi, spontanei ed informali che potranno essere organizzati dai nostri simpatizzanti e sostenitori, in tutte le città del SUD e perché no, anche del CENTRO-NORD”.

“Con questa iniziativa vogliamo consentire a tutti i cittadini di riappropriarsi di un loro diritto fondamentale, la libertà di espressione e di pensiero, mettendo al centro dell’attenzione l’imprenditoria del SUD, facendo nascere, spontaneamente, soluzioni ed iniziative per arginare questa crisi e puntare, con ottimismo, ala crescita della nostra collettività.”

L’evento inaugurale ci sarà il giorno 11 novembre p.v. alle ore 11.00, presso il Caffè storico più famoso di Napoli,  il “Gambrinus”, che aprì i battenti nel 1860 e col tempo arrivò a rappresentare il principale luogo di convegno di Napoli.” – continua Passariello. –  Le sue sale, impreziosite da dipinti, marmi, stucchi, divennero una piccola galleria d’arte illuminata ben presto dall’energia elettrica. Le sale del “Gambrinus” hanno visto passare tutti gli intellettuali e gli artisti della Napoli otto-novecentesca tra cui Salvatore Di Giacomo, Libero Bovio, Benedetto Croce, Matilde Serao, Eduardo Scarfoglio, Ferdinando Russo, Eduardo De Filippo ed Enrico De Nicola.

Durante l’evento sarà presentata la Delegazione Partenopea di Imprese del Sud con l’intervento del Delegato Provinciale Salvatore Palantra che illustrerà l’azione programmatica del movimento nella città di Napoli.

Inoltre, Imprese del Sud e l’associazione Ambientalista “FARE VERDE” firmeranno pubblicamente l’accordo programmatico “energie nuove per uscire dalla crisi” per la diffusione e l’implementazione di “economie eco sostenibili” nelle Regioni del Sud Italia, quali occasioni di crescita e miglioramento della nostra vita quotidiana.

 Riproduzione riservata

info autore

Amministratore

Lascia un commento