Tecnologia

Skype Translator: il traduttore vocale universale, guarda come funziona

Si avvicina il momento in cui Skype tradurrà per noi le conversazioni in tempo reale con i nostri amici o colleghi di lavoro stranieri andando così ad abbattere le barriere linguistiche in tutto il mondo.

Skype Translator era già stato annunciato lo scorso maggio ma solo da pochi giorni Microsoft ha dato la possibilità agli utenti Windows 8.1 e a tutti gli utilizzatori della Technical Preview di Windows 10 di poter richiedere di provare in anteprima il servizio. Per provare la versione preliminare di Skype Translator è sufficiente compilare una breve form, tuttavia Microsoft specifica che non tutte le richieste saranno accolte.

I posti per provare il nuovo servizio di traduzione istantanea sono infatti molto limitati anche se aumenteranno con il passare del tempo. Dopo essersi registrati occorre dunque tenere d’occhio la propria casella di posta elettronica.

Quando Microsoft accetterà la richiesta di partecipazione invierà all’indirizzo inserito tutte le informazioni su come utilizzare Skype Translator. La versione preview sarà disponibile comunque solo tra qualche settimana, in tempo probabilmente per la fine dell’anno e supporterà da subito anche la lingua Italiana, cosa rara, oltre che a inglese, coreano, cinese, portoghese, spagnolo, russo, tedesco e francese.

La versione finale di Skype Translator supporterà invece ben 45 lingue. Il suo utilizzo sarà molto semplice. Avviando una chat o una video chat con Skype, un sistema cloud tradurrà in tempo reale le parole pronunciate dagli utenti inserendo all’interno dell’interfaccia del programma una sorta di sottotitoli.

Funzionamento che è possibile comprendere meglio guardando il sottostante video:

info autore

Sergio Passariello

Sergio Passariello

Blogger, consulente aziendale ed imprenditore

Lascia un commento